Tablet e smartphone per uscire dalla crisi

Tablet e smartphone per uscire dalla crisi

La formula sembra univoca: smartphone e tablet per uscire dalla crisi che ha colpito il mondo della tecnologia nel corso del 2010. Cerchiamo di analizzare la situazione per capire cosa ci attenderà al CES di Las Vegas che aprirà i battenti fra circa 3 settimane

di Alessandro Bordin pubblicato il nel canale Mercato
 

La crisi si batte con tablet PC e smartphone?

Il 2011 si presenta come uno degli anni di maggior fermento per il mondo della tecnologia, complici molti fattori che in qualche modo si trovano a convergere verso un anno ritenuto da molti cruciale. La crisi internazionale ha lasciato il segno in moltissime aziende a livello globale, ovviamente non solo nel settore tecnologico. Questo mondo però è di suo caratterizzato da una vitalità sorprendente, pronto a ripartire di slancio come è sempre avvenuto dopo un periodo di difficoltà.

E' la storia a insegnarlo, come ci ha raccontato Anand  Chandrasekher, Senior Vice President, General Manager, Ultra Mobility Group Intel Corporation durante un'intervista al Mobile World Congress di Barcellona. Dopo la prima crisi petrolifera del 1973, negli Stati Uniti, quando in molti intravedevano un futuro fosco e senza sbocchi, Martin Cooper di Motorola fece la prima chiamata con uno strano apparecchio che chiamò "personal wireless communicator", divenuto col tempo il telefono cellulare. Una vera rivoluzione, nata quasi in sordina per i costi esorbitanti, evolutasi poi nella realtà che abbiamo quotidianamente sotto gli occhi e fra le mani.


Martin Cooper col suo primo "cellulare"
 

Seconda crisi petrolifera americana, 1979. Tasso di disoccupazione molto alto, il più elevato del dopoguerra negli Stati Uniti, inflazione alle stelle. Anche in questo caso c'è chi pensa a una reazione, a un modo per uscire dall'empasse con qualcosa che possa risollevare le sorti dell'economia e creare settori del tutto nuovi. Nel 1981 nasce il PC IBM, che apre la strada al Personal Computer in senso stretto, quello che entra nelle case e smette di essere solo uno strumento di lavoro delle aziende.

Tra il 1992 ed il 1993 accade qualcosa di ancora più rivoluzionario, con la pubblicazione delle specifiche hyper-text da parte di Tim Berners-Lee. Nasce di fatto il World Wide Web, per risolvere un problema di comunicazione interna al CERN. 2002, ancora una crisi dei mercati e scoppia la bolla tecnologica, soprattutto negli Stati Uniti ed in Europa. La svolta in questo caso porta i nomi di iPod, iTunes e Intel Centrino, di fatto la prima incarnazione del PC portatile per tutti a prezzi accessibili e con funzionalità da desktop senza particolari rinunce. In corrispondenza di un grande crisi abbiamo sempre assistito ad importanti innovazioni tecnologiche o quantomeno a idee per venirne fuori in qualche modo.

Per il 2011 le tendenze indicano chiaramente che si andrà verso apparecchi per il "mobile internet", forgiati attorno ai concetti di smartphone sempre più evoluti e tablet PC. Cerchiamo allora di capire cosa ci si attende a pochi giorni da CES di Las Vegas, dove molti assi verranno calati e non solo nei numerosi casino della Sin City.

 
^