Epson Business Council: le microimprese, la tecnologia e l'innovazione

Epson Business Council: le microimprese, la tecnologia e l'innovazione

In una realtà economica come quella italiana, dove le microimprese costituiscono il 99% del tessuto produttivo, l'innovazione e la tecnologia sono elementi fondamentali per coltivare la strada della crescita

di Andrea Bai pubblicato il nel canale Mercato
Epson
 

Considerazioni

Le nuove tecnologie a supporto dei modelli di business e dell'innovazione hanno rappresentato inoltre un tema cardine della seconda edizione dell'Epson Business Council, un'iniziativa promossa da Epson con lo scopo di sostenere, motivare e stimolare le microimprese, portandone in evidenza le sfide e le esigenze.


Andrea Granelli, fondatore di Kanso

Tra i tanti temi discussi, uno spunto di riflessione interessante viene da Andrea Granelli, fondatore di Kanso e rappresentante italiano all’Epson Business Council, che osserva: "E' opinione di tutti che l'innovazione è importante, e innovare vuol dire porsi il problema che il mondo sta cambiando e prepararsi ad entrare in scenari nuovi. In questo senso l'e-commerce rappresenta uno strumento straordinario, e a basso costo, per prendere contatto con nuove realtà, per assaggiare mercati diversi e capirne le logiche e, eventualmente, completare in seguito la presenza digitale con la presenza fisica. E' però importante osservare che il digitale e la tecnologia non sono tutto: bisogna partire dal problema, e anche se il digitale può essere la soluzione, non deve rappresentare il punto di partenza".


Giuseppe Vivace, Segretario Generale CNA Lombardia

Sul tema dell'innovazione tra le microimprese ha preso inoltre la parola Giuseppe Vivace, Segretario Generale della Confederazione Nazionale dell'Artigianato e della Piccola e Media Impresa per la Lombardia, il quale osserva: “Il nostro è un Paese caratterizzato da una cultura artigiana capace di immaginare, progettare e trasformare le idee in prodotti fisici. C’è una grande capacità innovativa nelle piccole imprese che fa fatica ad emergere, dobbiamo facilitare l’innovazione chiedendo anche alle istituzioni pubbliche maggiore sensibilità, risorse e semplificazione. La discussione di oggi è un vero bagno di realismo sul tema dell'innovazione, poiché spesso non si ha la dimensione della realtà. E' importante stare dentro il tessuto produttivo reale: in un mondo dove tutti dettano regole è importante sapere ascoltare i bisogni e le sfide dei microimprenditori sul tema dell'innovazione".

E un esempio concreto di come le microimprese siano capaci di sfruttare le tecnologie, l'e-commerce in particolare, in maniera virtuosa viene da cinque piccole realtà italiane impegnate in vari campi, dall'enogastronomia, all'hobbistica all'artigianato: Eterni sapori di Calabria, Fotolandia, Modellismo Nanni, Neraluna e Tunia.

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^