Il mondo Bitcoin tra wallet e mining

Il mondo Bitcoin tra wallet e mining

Dopo aver affrontato i principi alla base del sistema Bitcoin vediamo ora quali sono i primi strumenti per poter iniziare ad operare con la moneta elettronica. Parleremo di wallet, il portafoglio dove conservare bitcoin, e del mining, ovvero il sistema di emissione di moneta digitale legato al controllo della validità delle transazioni

di Andrea Bai pubblicato il nel canale Mercato
 

Il wallet Bitcoin

Per poter concretamente effettuare le operazioni che abbiamo descritto alla pagina precedente é necessario dotarsi di un apposito software, il client della rete Bitcoin. A partire da questa pagina é possibile scaricare il client: ne esistono varie versioni, dedicate a differenti piattaforme e sistemi operativi, tutte con le medesime funzionalità  e con qualche piccola differenza. Il client originale, Bitcoin-Qt, é leggermente più avido di risorse rispetto a versioni alternative e più recenti, ma mette a disposizione il più elevato livello di sicurezza, privacy e stabilità . Un altro client consigliato, soprattutto per chi é meno interessato all'aspetto tecnico del sistema, é MultiBit, più leggero e immediato.

Al primo avvio del client, dopo l'installazione, verrà  creato automaticamente il bitcoin wallet personale ed il client inizierà  ad instaurare connessioni con gli altri nodi della rete allo scopo di scaricare la catena di blocchi bitcoin (della quale abbiamo estensivamente parlato nella prima puntata di questa trattazione).

Il client deve infatti sincronizzarsi con la rete bitcoin, scaricando tutti i blocchi della catena che costituiscono lo storico delle transazioni dell'intero sistema bitcoin. Questo é un passo necessario prima di poter effettuare e ricevere qualsiasi transazione in bitcoin. Si tratta di una fase che, a seconda della velocità  della rete e delle prestazioni del sistema può richiedere svariate ore o giorni.

Il client dispone di tutti gli strumenti necessari per ricevere ed effettuare pagamenti in bitcoin. Anzitutto: un generatore di bitcoin address, ovvero di quell'indirizzo che ci permetterà  di ricevere bitcoin. Ogni wallet può avere un numero infinito di bitcoin address, quasi come fosse una cassaforte al cui interno sono presenti infiniti "scaffali". Può essere utile, ad esempio, creare diversi address per ricevere pagamenti da diversi utenti/servizi, in maniera da tenerne traccia più facilmente. Un bitcoin address é una stringa di caratteri unica e univoca simile a questa: 175tWpb8K1S7NmH4Zx6rewF9WQrcZv245W. A ciascun address può, infine, essere associata un'etichetta identificativa sempre a scopo di una più facile gestione delle nostre finanze digitali.

E' tramite il wallet che si effettuano pagamenti in bitcoin: l'apposita sezione del client permette infatti di trasferire una somma in bitcoin ad un bitcoin address. E' importante, in questo frangente, verificare di aver inserito il bitcoin address corretto del destinatario cui vogliamo trasferire i nostri bitcoin dal momento che l'operazione, una volta confermata, non potrà  in alcun modo essere annullata. Si tratta, come abbiamo spiegato nella puntata precedente, di uno dei principi base del sistema bitcoin: l'irreversibilità  delle transazioni. Una transazione inviata ad un bitcoin address valido potrà  solamente essere rimborsata da chi ha ricevuto la somma di bitcoin.

Il wallet mette inoltre a disposizione una sezione dove registrare, anche in questo caso grazie all'associazione etichetta-bitcoin address, i nostri beneficiari così da semplificare ulteriormente le operazioni e l'uso del sistema.

Il wallet registra tutte le informazioni su un file .dat sull'hard disk del sistema. E' consigliabile anzitutto proteggere il wallet con una password (funzionalità  messa a disposizione dal programma, che in questo modo cifra il wallet) e in secondo luogo effettuare spesso copie di backup del nostro wallet dal momento che se per qualunque motivo esso non dovesse essere accessibile (danneggiamento dell'hard disk, per esempio), non vi sarà  alcun modo per recuperare i nostri bitcoin.

 
^