Linksys serie SRX: prove generali di nuovo standard wi-fi

Linksys serie SRX: prove generali di nuovo standard wi-fi

La serie SRX di Linksys è basata sulle nuove tecnologie MIMO che dovrebbero far parte del futuro standard ieee 802.11n. Le aspettative, oltre a una maggior velocità di trasferimento, riguardano la miglior copertura offerta dal segnale wireless e quindi una maggior qualità del link in zona marginale

di Fabio Boneschi pubblicato il nel canale Periferiche
 

I prodotti Linksys usati per le prove

Linksys ha implementato le tecnologie MIMO introdotte dai chip Airgo su due prodotti, un router con access point integrato (WRT54GX) ed una scheda pcmcia (WPC54GX), questi due prodotti saranno da noi utilizzati per le consuete prove.

Il router si presenta abbastanza compatto, con un'estetica gradevole ed al medesimo tempo moderna dominata essenzialmente dalla presenza di 3 antenne orientabili che conferiscono al prodotto un aspetto decisamente insolito.

La base è dotata di un supporto in materiale plastico che può essere ruotato e assolve la funzione di piedistallo per installazione da tavolo, mentre per installare il WRT54GX a parete sono previste delle apposite asole sul pannello posteriore.
Il tasto di reset è collocato sul retro, posizione abbastanza scomoda nel caso di installazioni a parete.

Sul pannello frontale sono collocati alcuni led per il monitoraggio delle 4 porte ethernet 10/100 dello switch, la porta wan e l'eventuale attività DMZ (qualora tale opzione sia configurata).
Sul lato destro sono posizionati i 5 connettori RJ e l'ingresso per alimentazone esterna.

La confezione del router WRT54GX comprende una documentazione cartacea in cui vengono fornite le principali indicazioni per l'installazione e la configurazione, mentre per informazioni più dettagliate è previsto un cd rom contenente la guida completa in formato pdf.

La configurazione del dispositivo viene effettuata da browser web e si avvale dell'ormai nota interfaccia grafica che ha sino ad oggi accopagnato tutti i dispositivi Linksys.
Le impostazioni offerte da questo router si riducono all'essenziale, l'utente può definire le proprie regole del firewall, provvedere alla chiusura o apertura di particolari porte (utile per gaming e file sharing) e poco più.

L'amministratore può decidere quali pc possono accedere alle risorse della WAN (e quindi eventualemnte ad internet), mentre è disponibile un filtro dei contenuti web, con la possibilità di creare una black list personalizzata.
Per un miglior controllo della propria attività di rete, sia essa wireless o ethernet, il WRT54GX mette a disposizione l'opzione di logging che può essere più o meno dettagliata in funzione delle impostazioni scelte dall'utente.

Il pannello Wireless permette di configurare i parametri relativi al nome SSID della rete, alla possibilità di realizzare connessioni anche con dispositivi 802.11b e in casi particolari di abilitare o meno il QoS, parametro importante per eventuali implementazioni VoIP.

I sottomenù del pannello wireless consentono di impostare le proprie policy di sicurezza scegliendo il tipo di crittografia/autenticazione da utilizzare (WEP, WPA, WPA-PSK e WPA-Radius).
L'amministratore potrà eventualmente compilare una lista di dispositivi wireless abilitati o meno alla connessione, per ognuno di essi dovrà essere specificato l'indirizzo MAC. Questa opportunità deve essere vista come una delle possibili soluzioni, abbinabile ad esempio all'uso del WPA.

Purtroppo il filtraggio MAC non è applicabile in reti dove anche pc "ospiti" debbano essere messi nella condizione di accedere ad un livello minimo di risorse di rete poichè per autorizzare ogni pc ospite si sarebbe costretti ad intervenire sulla configurazione del router; in reti wireless in cui è noto l'indirizzo MAC di tutti i dispositivi questo tipo di filtraggio può essere utile.

La scheda wireless (WPC54GX) ha un aspetto esteriore decisamente anonimo, nulla che ricordi le "tre antenne" tipiche del router SRX e viene fornita con un cd rom contenente la manualistica, i driver e l'utility di gestione che ci permettiamo di consigliare in sostituzione del software contenuto in Windows XP.

Al momento nel catalogo Linksys non sono presenti altre soluzioni basate su interfaccia PCI o USB (qualche novità è però attesa per l'estate), mentre nemmeno altri produttori hanno al momento disponibile una soluzione mini pci adatta all'installazione su un notebook. In realtà Samsung ha annunciato che a breve saranno disponibili due prodotti con modulo Airgo installato (ma tali prodotti non saranno destinati al nostro mercato), mentre Intel stessa ha lasciato trapelare che la futura release di Centrino avrà un modulo con tecnologie MIMO.

 
^