Linksys serie SRX: prove generali di nuovo standard wi-fi

Linksys serie SRX: prove generali di nuovo standard wi-fi

La serie SRX di Linksys è basata sulle nuove tecnologie MIMO che dovrebbero far parte del futuro standard ieee 802.11n. Le aspettative, oltre a una maggior velocità di trasferimento, riguardano la miglior copertura offerta dal segnale wireless e quindi una maggior qualità del link in zona marginale

di Fabio Boneschi pubblicato il nel canale Periferiche
 

Analisi delle prestazioni - velocità di trasferimento reale

Abbiamo scelto di valutare le prestazioni dei sistemi Linksys SRX dividendo le prove in due macro categorie, ovvero la velocità di trasmissione nel caso ideale (dispositivi vicini e senza altre connessioni wireless attive) ed la portata/copertura offerta dall'access point in abbinamento ad un dispositivo MIMO ed un adapter 802.11g.

Per effettuare il test in condizioni ideali, oltre a quanto appena descritto, abbiamo provveduto a disabilitare il parametro RTS/CTS che permette la compatibilità con dispositivi 802.11b ma al contempo può ridurre le prestazioni in modo significativo.

Affidandoci a NetPerSec, utility che fornisce in tempo reale la velocità del flusso di dati in entrata o in uscita da un network adapter, abbiamo provveduto a trasmettere da un dispositivo all'altro un archivio di dimensioni considerevoli (oltre 300MB) costituito da file .mp3 e .zip.

Le dimensioni elevate del trasferimento permettono una miglior valutazione della velocità media del collegamento infatti altre prove di trasmissione di singoli pacchetti da poche centinia di kilobyte condotte con software Ixia Qcheck hanno fatto registrare risultati incongruenti proprio a causa dei transitori.

Cercando di reperire in rete il maggior numero di informazioni possibili in merito al throughput dei dispositivi wireless, abbiamo letto alcune discussioni in merito alla capacità di alcuni di dispositivi di effettuare una compressione dei pacchetti laddove essa sia possibile; veniva quindi consigliato l'utilizzo di files già compressi per meglio valutare le reali caratteristiche dei dispositivi. Precisiamo che in merito a questi aspetti non abbiamo reperito molte informazioni e speriamo di poter approfondire in seguito, abbiamo comunque deciso di seguire il suggerimento utlizzando come già detto files .mp3 e .zip.

Abbiamo immaginato vari scenari applicativi al fine di valutare la velocità di trasmissione in condizioni ideali, qui di seguito presentiamo le situazioni di test ed i risultati.

Scenario 1 - Trasferimento da un pc desktop connesso via ethernet all'access point/switch ad un notebook equipaggiato con scheda Linksys SRX

Quello appena descritto è lo scenario ideale, in tale situazione le tecnologie MIMO offrono un considerevole boost rispetto alle connessioni 802.11g.

Scenario 2 - Trasferimento da un pc desktop connesso via ethernet all'access point/switch ad un notebook equipaggiato con scheda Linksys SRX, contemporaneamente un'altro notebook connesso via cavo allo switch trasferisce al portatile SRX un archivio di dati

In questo scenario l'adapter SRX si trova a gestire un doppio link, con NetPerSec abbiamo osservato che la velocità con un solo collegamento rimane assestata sui 39 Mbps (scenario 1), mentre attivando anche il secondo trasferimento la velocità aumenta in modo quasi istantaneo assestandosi su un valor medio di 46 Mbps. Le tecnologie SRX vengono di fatto sfruttate al meglio proprio in presenza di connessioni multiple.

Scenario 3 - Trasferimento da un pc desktop connesso via ethernet all'access point/switch ad un notebook equipaggiato con scheda Linksys SRX, contemporaneamente un'altro notebook connesso in wireless all' AP trasferisce al pc fisso un archivio di dati

La situazione in questo scenario si complica poichè l'access point è chiamato a gestire 2 link wireless, di cui uno non MIMO. Ovviamente la velocità di trasmissione sull'adapter SRX subisce un considerevole rallentamento.

Scenario 4 - Trasferimento tra un notebook connessione all'AP in wireless 802.11g ed un portatile dotato di scheda SRX di un archivio di dati, contemporaneamente il portatile con SRX trasferisce ad un pc fisso connesso alo switch un archivio

In questo scenario l'access point è chiamato a gestire un duplice link e come nel caso precedente solo uno dei due collegamenti wireless è SRX, si nota in modo evidente quale sia il divario di prestazioni tra una connessione 802.11g e una MIMO. Di fatto in questo scenario l'access point deve gestire 3 flussi di dati su connessione wireless.

Scenario 5 - Trasferimento da un pc desktop e da un notebook, connessi entrambi in wireless ieee 802.11g all'access point SRX, di un archivio di dati verso un notebook equipaggiato con scheda SRX.

In questo scenario viene evidenziato come la connessione SRX venga ulteriormente ottimizzata venendo a mancare il terzo flusso di dati verso l' access point.

Per valutare le prestazioni in termini di Distanza/copertura abbiamo mappato il nostro laboratorio definendo delle posizioni standard in cui collocare i vari dispositivi (Access point e device portatili) ed effettuare le misure. Tali punti verranno utilizzati anche nelle future recensioni.

 
^