Linksys serie SRX: prove generali di nuovo standard wi-fi

Linksys serie SRX: prove generali di nuovo standard wi-fi

La serie SRX di Linksys è basata sulle nuove tecnologie MIMO che dovrebbero far parte del futuro standard ieee 802.11n. Le aspettative, oltre a una maggior velocità di trasferimento, riguardano la miglior copertura offerta dal segnale wireless e quindi una maggior qualità del link in zona marginale

di Fabio Boneschi pubblicato il nel canale Periferiche
 

Conclusioni

Le prove effettuate ci hanno fornito un quadro sufficientemente chiaro in merito alle opportunità offerte dalle tecnologie SRX e MIMO, in tal senso intendiamo interpretare le misure effettuate non attribuendo loro un valore assoluto quanto piuttosto un elemento utile a capire le nuove opportunità.

La velocità di trasferimento offerta dai dispositivi SRX è notevole e molto più incoraggiante dei test sino ad oggi condotti su dispositivi rispondenti allo standard ieee 802.11g, infatti 40Mbps a disposizione su una workstation sono sufficienti a garantire un lavoro fluido e veloce in parecchie situazioni. Come è ovvio le prestazioni degradano quando più dispositivi connessi al medesimo access point effettuano trasferimenti contemporanei, ma la maggior larghezza di banda a disposizione dovrebbe calmierare i disagi.

Ciò che deve emergere è la capacità di MIMO nell'offrire una copertura omogenea (con velocità elevata) anche a distanze considerevoli e con ostacoli frapposti tra access point e terminal adapter. Ricordiamo che uno dei grossi problemi legati all'802.11b/g è proprio quello della rapida degradazione del segnale radio con conseguente riduzione di velocità.

Per poter beneficiare in modo assoluto di quanto MIMO riesce ad offrire, è importante che tutti i dispositivi connessi all' access point supportino tali tecnologie, in caso contrario è consigliabile installare un adapter MIMO in tutte le situazioni critiche, magari su postazione che risultano particolarmente distanti dall'access point o in presenza di grossi ostacoli tra i due dispositivi.

Oltre alla miglior copertura di un'area le tecnologie SRX offrono una maggior velocità di trasferimento riducendo la forbice tra prestazioni teoriche (54/108Mbps) e reale, fattore che in passato ha fatto discutere parecchio e che dovrebbe migliorare con le modifiche previste per l'interfaccia MAC (Media Access Control).

L'approccio di Linksys con l'adozione delle tecnologie SRX e di chip Airgo vede come competitor altre soluzioni basate sulla tecnica del beamforming ovvero, con le dovute semplificazioni, dispositivi che hanno la possibilità di ottimizzare il lobo di radiazione di una singola antenna in modo da ottimizzare il link con un adapter. Questa seconda strada è stata percorsa ad esempio da Netgear con i prodotti NetMax anche se alcuni specialisti non sono concordi nel definire il beamforming come espressione di MIMO poichè viene utilizzato un unico segnale radio. Speriamo di poter effettuare dei test anche su dispositivi dotati di questa tecnologia al fine di fornire un quadro il più completo possibile.

Tornando ai prodotti utilizzati in queste prove intendiamo sottolienare come la loro adozione possa risultare particolarmente indicata in installazioni domestiche in cui vi siamo problemi di copertura e di velocità di trasmissione. In tali situazioni l'alternativa possibile sarebbe l'installazione di antenne esterne o di repeater digitali che, oltre ad aggiungersi al costo del semplice access point, potrebbero divenire antiestetici o di difficile installazione.

L'access point di Linksys permette di abilitare o meno le funzionalità QoS (ieee 802.11e) attraverso cui ad esempio vengono meglio supportare le esigenze di impieghi VoIP e multimediali, anche se non sono disponibili preset o impostazioni personalizzabili in merito.

Ulteriori informazioni sono disponibili a questo indirizzo.

  • Articoli Correlati
  • Range expander: aumentare la portata di una rete wi-fi Range expander: aumentare la portata di una rete wi-fi Linksys ha sviluppato un dispositivo ideato per ampliare la portata di una rete wireless esistente, permettendo di aumentare le dimensioni della propria wireless lan senza installare ulteriori access point
  • IEEE802.11G: wireless facile per la casa ed il piccolo ufficio IEEE802.11G: wireless facile per la casa ed il piccolo ufficio Il wireless si è ormai quasi completamente convertito al recente standard 802.11g che è in grado di offrire velocità maggiori del predecessore. Analizziamo alcune soluzioni per installazioni medio piccole cercando di misurare le reali prestazioni dei dispositivi.
  • Realizzare una rete wireless mediamente complessa Realizzare una rete wireless mediamente complessa Considerando il crescente interesse per le reti wireless, abbiamo realizzato un articolo in cui commentiamo un'implemetazione mediamente complessa realizzata nei nostri uffici. La rete è stata realizzata con i validi prodotti LinkSys
14 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
pokestudio13 Giugno 2005, 17:04 #1

argh

qualcuno ha avuto il coraggio di comprarsi un laptop rosso
Motosauro13 Giugno 2005, 17:19 #2
Mi pare che sia un ACER Ferrari: quello è solo rosso (e molto pacchiano IMHO)
Fabio Boneschi13 Giugno 2005, 17:38 #3
è il nuovo ferrari 4000 la cui recensione dovrebbe uscire nei prossimi giorni.
ripper7113 Giugno 2005, 17:56 #4

restando IT...

sono un prodotto e una tecnologia molto interessanti... ho da pochi giorni montato la mia prima rete wireless (in casa...) ovviamente con la tecnologia 802.11g. francamente per l'uso che ne faccio io, ovvero navigare su internet e scambiare occasionalmente qualche file e cartelle piuttosto pesanti, direi che mi basta e avanza. devo fare ancora la prova "giardino" ma non credo che si siano problemi. comunque sia questa tecnologia è superiore e come sempre ben vengano i miglioramenti
EvilBoy13 Giugno 2005, 19:17 #5
Sì ma... con quello che lo paghi ti conviene comprare una buona antenna, un ripetitore o un altro access point da installare altrove..

Avete considerato la differenza dei prezzi?
akumasama14 Giugno 2005, 10:20 #6

Ma i tempi?

Ho solo sfogliato l'articolo (a proposito, complimenti!) e devo rileggermelo meglio.
Per ora ho notato che questa nuova tecnologia risente in modo meno sensibile di operazioni multiflusso, ovvero che riguardano + periferiche. Ad esempio io ho notato che sul mio 802.11g della d-link quando aumentano le periferiche connesse, diminuisce il raggio di portata (e non arrivo + al terzo piano, dove arrivo normalmente) oltre a diminuire la velocità per ogni singola periferica. Questo sembra accadere in maniera + contenuta su questo nuovo standard che sarà ratificato a breve.
Leggiucchiando ho corso punti dove si parlava di "compressione" dei dati.
Questo è incoraggiante dal punto di vista della banda totale (e i risultati si vedono, direi), tuttavia per farsi davvero un'idea complessiva dei vantaggi e degli SVANTAGGI di tale scelta bisognerebbe fare un'analisi comparativa NON solo nell'ottica della BANDA, ma anche delle TEMPISTICHE. Ossia i ping, i delay, i ritardi.
Immagino che con una compressione del genere accada lo stesso che accade quando si cominciano ad attivare chiavi 128 e 256kb per l'accesso alla rete, o controlli particolari. Ovvero? Ovvero aumenta il ping.

In una LAN non te ne frega nulla, ma se devi giocare online si. Mio fratello, al terzo piano, è connesso in wi-fi con me per giocare online con le console. Risentirebbe decisamente di tempistiche allungate, visto che ormai la banda non è + il vero problema x il gioco online (e visto che anche 5mbps reali e non nominali sono + che abbondanti per giocare decentemente online).

Cosa ne pensate a riguardo? Perchè in futuro non preparate un articolo realizzato anche in quest'ottica e non solo in quella della banda?
Donquijote14 Giugno 2005, 10:22 #7

Come siamo a compatibilità?

E se uso gli AP SRX con schede 802.11b?
E' compatibile? E' Conveniente? Ho più gruppi di PC che usano schede D-Link DWL520+, vorrei cambiare i miei AP DWL1000.
Sto per decidermi amettere degli 802.11g e ora vedo questa cosa.
Chi mi sa dare un consiglio?
Grazie
Cosimo14 Giugno 2005, 16:28 #8

Pubblicità....

Articolo? O pubblicità Linksys...
Fabio Boneschi14 Giugno 2005, 16:50 #9
________________________________________________
Come siamo a compatibilità?

E se uso gli AP SRX con schede 802.11b?
E' compatibile? E' Conveniente? Ho più gruppi di PC che usano schede D-Link DWL520+, vorrei cambiare i miei AP DWL1000.
Sto per decidermi amettere degli 802.11g e ora vedo questa cosa.
Chi mi sa dare un consiglio?
Grazie
________________________________________________

La compatibilità con 802.11g è garantita, in fase di configurazione puoi decidere di "chiudere" la rete solo a dispositivi g tagliando fuori gli altri... ma di default viene garantita.
Le prestazioni in reti miste sono però generalmente inferiori, anche se ovviamente bisogna valutare pro e contro introducendo anche la convenienza economica.
alla base di SRX ci sono i chip airgo usati anche da altri produttori e non solo linksys, purtroppo non abbiamo reperito altri sample di prodotto per valutare l'inter operabilità, anche se vale la pena ricordare che stiamo parlando di un "pre-standard" e solo a ratifica ufficiale dell' ieee sarà lecito esprimere giudizi tra prodotti di varie case.

Fabio Boneschi14 Giugno 2005, 16:55 #10
___________________
Pubblicità....

Articolo? O pubblicità Linksys...
__________________
perchè scusa? non ho ben capito... che senso avrebbe inserire prodotti di terze parti quando lo standard non è stato ancora ufficializzato e SRX si basa su un "pre-standard" ossia l'interoperabilità è garantita solo tra i loro prodotti?
volevamo parlare di MIMO e abbiamo avuto a disposizione questi sample, in Italia non so chi altro ne abbia a catologo e disponibili.....ecco svelato il mistero!
Stiamo cercando di reperire prodotti netmax di netgear.. preparati quindi a leggere altra "pubblicità"

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^