Linksys serie SRX: prove generali di nuovo standard wi-fi

Linksys serie SRX: prove generali di nuovo standard wi-fi

La serie SRX di Linksys è basata sulle nuove tecnologie MIMO che dovrebbero far parte del futuro standard ieee 802.11n. Le aspettative, oltre a una maggior velocità di trasferimento, riguardano la miglior copertura offerta dal segnale wireless e quindi una maggior qualità del link in zona marginale

di Fabio Boneschi pubblicato il nel canale Periferiche
 

Introduzione

Il segmento di mercato relativo ai dispositivi wireless è in costante fermento poichè le possibilità offerte da queste tecnologie sono sempre più recepite sia in ambito home sia in ambito office; i vantaggi in termini di flessibilità e semplicità sono indiscutibili, anche se uno dei difetti più volte imputati a tali tecnologie è quello di avere una velocità di trasferimento insufficiente, oltre ovviamente agli eterni problemi di sicurezza.

Anche se i dati di targa degli apparecchi promettono velocità di trasmissione di 54Mbps e più, la realtà dei fatti è ben differente ed il throughput reale difficilmente supera i 20Mbps, ma la situazione peggiora a causa delle caratteristiche proprie del protocollo IEEE 802.11b-g al degradare della qualità del segnale viene ridotta anche la velocità di trasmissione, quindi si hanno delle aree in cui il segnale wi-fi è presente con un troughput è decisamente ridotto (anche 1Mbps).

Va precisato che nel caso della semplice navigazione internet o altri usi "light" non ci si accorgerà di sensibili rallentamenti, ma nel caso di ingenti trasferimenti di dati o nel caso di access point condivisi da un gran numero di utenti il fenomeno può essere fastidioso.

Per ovviare a questi inconvenienti alcuni dispositivi in commercio sono dotati di una tecnologia denominata "super-G" o "turbo", ma il più delle volte i benefici sono accessibili solo tra apparecchi dello stesso produttore o equipaggiati con il medesimo chip.

All'orizzonte vi sono alcune interessanti novità tecnologiche legate alla ratifica del nuovo standard IEEE 802.11n ma come consuetudine, nel frattempo i produttori hanno presentato alcuni dispositivi basati sulle specifiche "preliminari" che presumibilmente verranno confermate dall' ente normatore tra qualche mese.

Uno dei produttori più attivi su questo nuovo fronte è Linksys che ha rilasciato da tempo una serie di modelli basati sulla nuova tecnologia MIMO disponibile sui chip di Airgo.
 
^