Kroll Ontrack e la necessità di cancellare i dati

Kroll Ontrack e la necessità di cancellare i dati

Un incontro con Kroll Ontrack ci permette di analizzare da vicino una problematica sempre più sentita, ovvero la cancellazione sicura dei dati, portata all'attenzione di un pubblico sempre maggiore a causa di una modifica al Decreto Legislativo 196/03. Cerchiamo di capirci qualcosa in più.

di Alessandro Bordin pubblicato il nel canale Periferiche
 

Cancellazione sicura - demagnetizzazione

La seconda e ultima modalità di cancellazione sicura, indicata dal Garante, riguarda la demagnetizzazione dell'unità. Si tratta di un'operazione distruttiva, che renderà l'unità non più utilizzabile in modo permanente. Si tratta di una modalità indicata quando la destinazione del PC o del server è la rottamazione, il macero o la dismissione in genere.

La soluzione proposta da Kroll Ontrack, soprattutto pensata per le banche ed enti che trattano dati particolarmente delicati, si concretizza in un macchinario di circa 70Kg chiamato Ontrack Degausser DG 3.0. Con questo macchinario è possibile cancellare in modo sicuro hard disk, floppy, nastri e tutto ciò che utilizza il magnetismo per l'archiviazione, rendendo di fatto inutilizzabili in modo permanente i supporti trattati.

Il peso è dovuto alla schermatura dell'apparecchio, in modo che l'utente incaricato della cancellazione non venga minimamente toccato dal flusso magnetico di ben 18.000 gauss che si sviluppa all'interno, necessario a fare piazza pulita di ogni dato a prescindere dal supporto. Una cancellazione sicura, con questa modalità, avviene in soli 4 secondi, rendendo così molto veloce la cancellazione in serie di un gran numero di unità di archiviazione.

Si tratta di una soluzione drastica ed irreversibile, per la quale però Kroll Ontrack ha previsto diverse opzioni. Oltre all'acquisto della macchina sono messi a disposizione delle piccole e medie anziende dei servizi di cancellazione per demagnetizzazione, evitando quindi di acquistare l'apparecchio. Scontata la presenza di una certificazione ufficiale dell'avvenuta cancellazione.

 
^