Kroll Ontrack e la necessità di cancellare i dati

Kroll Ontrack e la necessità di cancellare i dati

Un incontro con Kroll Ontrack ci permette di analizzare da vicino una problematica sempre più sentita, ovvero la cancellazione sicura dei dati, portata all'attenzione di un pubblico sempre maggiore a causa di una modifica al Decreto Legislativo 196/03. Cerchiamo di capirci qualcosa in più.

di Alessandro Bordin pubblicato il nel canale Periferiche
 

Introduzione

Ci sono determinati servizi di cui si sente il bisogno solo in momenti di assoluta necessità. Succede con i dentisti, con il pronto intervento e in molte altre situazioni. Ad accomunarle tutte un problema, di quelli che assumono carattere di urgenza quando meno te lo aspetti. Il campo informatico non fa eccezione, come testimoniano le numerose realtà impegnate nel recupero dati o, pur sembrando paradossale, della loro cancellazione sicura.

Recentemente abbiamo avuto modo di incontrare Paolo Salin, Country Manager Kroll Ontrack Italia, azienda attiva fondamentalmente in tre campi: recupero dati, cancellazione dati e informatica forense. Si tratta di una realtà non certo nuova, ma questa tipologia di servizio sta assumendo sempre più importanza da quando la parola privacy ha fatto la sua comparsa nel vocabolario italiano, distribuendo grattacapi a chi deve gestire dati.

Se da una parte appare fin troppo chiaro perché sia utile o estremamente utile poter recuperare i dati persi in seguito ad un guasto di uno o più sistemi di archiviazione, specie in ottica aziendale, risulta quasi oscuro capire perché si debba arrivare a fornire un servizio di cancellazione sicura, quando questa appare sulle prime un'operazione tutto sommato semplice. Un conto è utilizzare strumenti per il recupero di dati, un altro quello di cancellarli dai dispositivi.

Il motivo, forse poco intuitivo ma tremendamente di attualità, prevede l'entrata in gioco di una normativa del dicembre 2008, una data da prendere come uno spartiacque nel trattamento dei dati personali, sensibili o giudiziari da parte delle aziende. Cosa è successo circa un anno fa di questi tempi? Guardiamo più da vicino la normativa.

 
^