LaCie 2big Network 2, un NAS semplice e gradevole

LaCie 2big Network 2, un NAS semplice e gradevole

I NAS stanno lentamente conquistando i favori anche del pubblico casalingo, complici le esigenze di storage condiviso anche fra le mura domestiche. A questi utenti, così come alle piccole aziende, ha pensato LaCie con il proprio NAS big2 Network 2, una soluzione disponibile nei tagli di 2TB, 3TB e 4TB corredato di software e pannello di configurazione davvero semplici da usare.

di Alessandro Bordin pubblicato il nel canale Periferiche
 

Descrizione - segue

Osserviamo nella parte posteriore, da sinistra verso destra, le connessioni disponibili. Si parte dal connettore di alimentazione, proveniente dall'alimentatore esterno fornito i dotazione. Seguono poi due porte USB 2.0 di tipologia differente. La presa contrassegnata con la A serve per collegare un secondo sistema di archiviazione da condividere, sia esso un dongle USB, un hard disk esterno o quant'altro. Inserendo la periferica qui, insomma, si potrà metterne in condivisione in contenuto in tutta la rete, salvo diverse indicazioni via pannello di amministrazione.

La seconda porta USB 2.0, contrassegnata come B, serve a collegare direttamente LaCie 2bir Network 2 direttamente a un PC, senza passare per la rete. Si tratta di una modalità aggiuntiva, da scegliersi in base alle proprie esigenze. Troviamo inoltre una porta eSATA, uno standard che non ha incontrato il successo sperato. Troviamo ovviamente il connettore Ethernet 100/1000 e il selettore per accendere e spegnere l'unità.

 

I dischi con cui LaCie ha equipaggiato il modello giunto in redazione sono marchiati Hitachi GST. Il modello preciso è Deskstar 7K1000.C, ovvero un modello con regime di rotazione di 7200 giri al minuto. Per scendere nel dettaglio è necessario guardare più attentamente la sigla HDS721010CLA332 presente sull'etichetta. Facciamo un breve ripasso su come leggerla.

HDS721010CLA332

H: sta semplicemente per Hitachi
D: indicatore della famiglia, in questo caso Deskstar
S: modello Standard
72: regime di rotazione, in questo modello 7200rpm
10: indica la capacità massima della famiglia prodotto, deducibile da Deskstar 7K1000. Stiamo quindi parlando di 1TB, dedotto dal 1000 dopo la K.
10: ci dice che il taglio è proprio quello massimo della famiglia. 75 avrebbe indicato 750GB, 50 500GB e via dicendo
C: generazione di appartenenza, verosimilmente la terza.
L: codice altezza unità, in questo caso 26,1mm
A3: indica l'interfaccia, SATA 3Gbps in questo caso
3: indica il buffer di 32MB. 6 indica 16MB, 8 indica 8MB.
2: numero riservato da Hitachi per non meglio precisate funzioni

Siamo quindi di fronte a un disco da 7200 giri al minuto con cache da 32MB, appartenente alla famiglia Desktar 7K1000 di terza generazione, dotato di interfaccia SATA 3Gbps. Il disco è particolarmente adatto ai NAS anche per una caratteristica non deducibile da questi dati: si tratta indatti di una unità 24/7, pensata quindi per operare ininterrottamente. Una caratteristica tutt'altro che scontata e spesso trascurata da molti in fase di acquisto. Questo disco vanta inoltre la tecnologia HiVERT, derivata dalle unità da 2,5 pollici, in grado di garantire un risparmio energetico nell'ordine del 18% rispetto alla generazione precedente.

Non abbiamo indicazioni riguardanti una fornitura esclusiva per LaCie da parte di Hitachi GST. Non è da escludersi che in modelli apparentemente identici si possano trovare dischi di altri marchi. Sicuramente nei LaCie 2big Network 2 di capacità superiore non saranno questi i dischi forniti in dotazione, visto che la loro capacità massima è di 1TB, mentre nei modelli 2big da 3TB e 4TB è ovviamente richiesta la presenza di dischi da 1,5TB e 2TB rispettivamente.

 
^