NVIDIA Fermi, ora anche sul mercato professionale

NVIDIA Fermi, ora anche sul mercato professionale

In occasione del Siggraph NVIDIA ha presentato i tre nuovi modelli che andranno a portare nuova linfa vitale alla famiglia Quadro, la proposta del produttore Californiano al mondo dei professionisti. L'architettura Fermi fa così il debutto anche nel mondo dei professionisti

di Gabriele Burgazzi pubblicato il nel canale Periferiche
NVIDIAQuadro
 

La nuova famiglia Quadro

Come abbiamo anticipato sono tre i modelli che NVIDIA presenta in occasione di Siggraph e che vanno così a rinnovare la famiglia Quadro. Nella tabella seguente sono riportate le principali caratteristiche tecniche delle nuove soluzioni:

NVIDIA Quadro 4000 NVIDIA Quadro 5000 NVIDIA Quadro 6000
tipo GPU GF100 GF100 GF100
numero stream processors 256 352 448
quantitativo di memoria 2GB GDDR5 2,5GB GDDR5 6GB GDDR5
interfaccia di memoria 256-bit 320-bit 384-bit
bandwith 89,6 GB/s 120 GB/s 144 GB/s
connessioni video DVI-I (1), DisplayPort (2) DVI-I (1), DisplayPort (2) DVI-I (1), DisplayPort (2)
TDP 142 Watt 152 Watt 225 Watt
Form factor Slot singolo Dual Slot Dual Slot
Supporto 3D Vision Pro

Passiamo ora ad analizzare le caratteristiche principali dei tre nuovi modelli.


NVIDIA Quadro 4000

Il modello entry-level dei tre introdotti nella giornata di oggi si caratterizza per un design a singolo slot. È strano vedere una scheda sviluppata su GF100 con un sistema di raffreddamento così contenuto: lo spazio all'interno delle workstation è di estrema importanza e pertanto per la propria proposta d'ingresso NVIDIA ha progettato Quadro 4000 con questo elemento in mente. La nuova proposta va a sostituire la vecchia Quadro FX 3800: caratterizzata dalla presenza di 256 stream processor, o "Cuda core", la soluzione è destinata a rappresentare il best seller della nuova famiglia Quadro. La dotazione di memoria video è pari a 2 Gbytes, con l'utilizzo di un bus da 256bit di ampiezza.


NVIDIA Quadro 5000

La soluzione NVIDIA Quadro 5000 è caratterizzata dalla presenza di 2,5GB di memoria GDDR5 e da 352 shader: sviluppata con un design dual slot, la proposta è indirizzata alla stessa fascia di mercato fino ad ora occupata dalla proposta Quadro FX 4800. La proposta in questione è dedicata ad un tipo di utenza che fa largo uso di applicazioni di ray tracing, vido processing o operazioni computazionali particolarmente intense, come la fluidodinamica.


NVIDIA Quadro 6000

Il modello di punta della nuova famiglia Quadro di NVIDIA è la proposta 6000: la nuova soluzione si caratterizza per avere 6GB di memoria GDDR5, interfacciate con bus da 384-bit alla GPU GF100. Il target di riferimento per Quadro 6000 sono le workstation destinate al broadcasting 3D o laddove si palesi la necessità di avere una potenza di calcolo particolarmente elevata. Una dotazione di memoria video da 6 Gbytes appare per la prima volta in abbinamento ad una scheda video: la stessa dotazione viene proposta da NVIDIA anche per le soluzioni della famiglia Tesla top di gamma, schede video sviluppate per gli ambiti di GPU Computing.

I tre nuovi modelli introdotto da NVIDIA sono sviluppati con due connetori DisplayPort, di fatto il nuovo standard per la connessione di monitor. DisplayPort è in grado di supportare correttamente anche i pannelli da 27-30" con risoluzioni da 2560x1600 pixel. Come terza uscita è stata anche impiegata un'immancabile DVI-I di tipo dual-link: anche in questo caso viene supportato l'impiego di pannelli di grandi dimensioni con risoluzioni superiori a quella di 1920x1200 pixel. Nonostante siano presenti tre connettori video, come avviene per le soluzioni consumer della famiglia GeForce 400, anche in questo caso è possibile usarne due contemporaneamente. Sulle due schede con layout dual-slot è inoltre presente un connettore proprietario a 3 pin per il collegamento del trasmettitore per il segnale stereoscopico: la funzione è anche supportata dal modello Quadro 4000 e, se necessario, sarà sufficiente utilizzare una basetta secondaria con il connettore in questione.

Parallelamente ai tre modelli che abbiamo fino ad ora analizzato, NVIDIA presenta, anche se in sordina, Quadro 5000M, proposta destinata alle workstation mobile. Le informazioni a disposizione su questo prodotto sono molto più limitate di quelle già ridotte fornite per le schede discrete.

NVIDIA Quadro M 5000
tipo GPU GF100
numero stream processors 320
quantitativo di memoria 2GB GDDR5
bandwith 76,8 GB/s
TDP 100 Watt
ECC
Supporto 3D Vision Pro

Il modello destinato al mercato mobile si presenta come la prima declinazione di GF100 dedicata al mondo dei portatili. Il TDP dichiarato di 100 Watt e l'indicazione da parte di NVIDIA di un form factor destinato ai soli modelli da 17", unito ai 320 shader di cui la GPU è dotata, sono indizi chiari e lampanti a come ci si trovi di fronte ad una GPU GF100 e non ad una versione di chip GF104, architettura recentemente presentata dal produttore americano per le soluzioni desktop GeForce GTX 460. La soluzione, che sarà commercializzata a partire dal mese di Settembre in soluzioni HP e Dell, è ovviamente destinata a workstation portatili.

 
^