AMD ATI FirePro V9800: ora con 4 Gbytes di memoria

AMD ATI FirePro V9800: ora con 4 Gbytes di memoria

AMD completa la propria gamma di schede video per workstation professionali con la proposta FirePro V9800, dotata di ben 4 Gbytes di memoria video e compatibile con configurazioni Eyefinity sino ad un massimo di 6 schermi.

di Paolo Corsini pubblicato il nel canale Periferiche
ATIAMD
 

Sempre più Eyefinity in ambito professionale

Il raddoppio della memoria video proposto da AMD con la scheda FirePro V9800 porta due dirette implicazioni sul piano della flessibilità d'uso della scheda. Da un lato, un frame buffer maggiore permette di gestire risoluzioni video sempre più elevate ottenute abbinando diversi schermi collegati ad una singola scheda, sino ad un massimo di 6. Per la proposta FirePro V8800 avevamo visto come l'approccio Eyefinity era stato esteso a configurazioni con 4 schermi pilotati da una singola scheda, setup già particolarmente complesso ma in grado di estendere notevolmente la produttività dell'utente.

La seconda implicazione riguarda la maggiore potenza elaborativa a disposizione di questa scheda nel momento in cui la GPU viene utilizzata per elaborazioni parallele non grafiche. Ci riferiamo ovviamente a calcoli di GPU Computing, con i quali la GPU viene utilizzata sfruttandone l'elevato parallelismo di elaborazione per quegli scenari di calcolo che permettano di ottenere incrementi prestazionali significativi rispetto all'utilizzo della sola CPU. Le schede video dedicate al GPU Computing vengono tipicamente abbinate a un quantitativo di memoria video più elevata rispetto allo standard delle equivalenti versioni per sistemi desktop in quanto questo componente può rappresentare, per alcuni pattern di calcolo, un evidente collo di bottiglia alle prestazioni.

scheda_2.jpg (69713 bytes)

Uno degli ambiti di utilizzo della scheda ATI FirePro V9800 è quello di sistemi che utilizzino schermi 4k, in casi limite anche abbinati a riproduzione 3D e quindi con raddoppio del numero di frames al secondo minimi che devono essere generati per assicurare fluidità nella riproduzione. E' difficile pensare che un programmatore o uno sviluppatore grafico possa avere a disposizione nella propria scrivania uno schermo 4k, quantomeno al momento attuale; uno scenario d'uso di questo tipo è piuttosto legato a sistemi di proiezione in ambienti che prevedano la presenza di un elevato numero di persone, come un auditorium ad esempio, abbinando un videoproiettore che gestisce risoluzioni 4K.

La possibilità di gestire sino a 6 schermi con una singola scheda video apre vari ambiti di utilizzo anche per utilizzi in contesti di digital signage, ambiti nei quali si utilizzano più schermi contemporaneamente per fornire informazioni di pubblica utilità (ad esempio, il tabellone con gli orari di arrivo dei voli in un aeroporto) per i quali si ha la necessità di formare un'unica grande superficie per la riproduzione non solo di schermate 2D e o di flussi video, ma anche di applicazioni 3D.

scheda_4.jpg (61890 bytes)

La disponibilità di GPU ATI FirePro specifiche per l'utilizzo mobile apre scenari d'uso molto interessanti della tecnologia Eyefinity in abbinamento ad un notebook. Entrambe le GPU, FirePro M7820 e M5820, possono gestire un massimo di 3 schermi quando il notebook non è collegato ad una docking station, mentre quando viene installato in questo componente la GPU integrata è capace di gestire sino ad un massimo di 5 display, includendo in questo conteggio anche lo schermo del notebook.

scheda_3.jpg (66469 bytes)

Con il lancio della proposta V9800 la famiglia di schede video AMD della serie ATI FirePro può dirsi completa; AMD mette a disposizione una completa gamma di prodotti per il professionista della grafica, che abbinano la potenza di elaborazione delle più recenti GPU della famiglia RV800 in abbinamento a tecnologia Eyefinity, utile in ambito desktop ma indubbiamente di maggiore efficacia in quello delle workstation grafiche. Dal debutto delle prime schede FirePro AMD ha proseguito un processo di ottimizzazione da lato driver che toccerà il picco con la versione 8.76 beta, grazie alla quale incrementeranno sensibilmente le prestazioni con varie tipologie di applicazioni utilizzate in ambito workstation.

Alla fine del mese di Luglio NVIDIA ha presentato ufficialmente le prime schede video della famiglia Quadro ad essere basate su architettura Fermi, delle quali abbiamo pubblicato una prima analisi a questo indirizzo. Anche per queste soluzioni è stata adottato un approccio che prevede una elevata dotazione di memoria video onboard, con il picco di 6 Gbytes toccato dalla proposta di vertice scheda Quadro 6000. Sarà con queste nuove schede che le proposte di fascia alta ATI FirePro andranno a contrapporsi, seguendo una dinamica molto simile a quanto visto negli scorsi mesi per le equivalenti soluzioni desktop potendo le proposte AMD contare sul valore aggiunto dato dalla tecnologia Eyefinity. In questo segmento di mercato AMD ha ora una serie di proposte molto interessanti, ma deve battagliare con la forte presenza di NVIDIA che è stata capace, con il brand Quadro, di costruire un binomio ideale tra marketing e quote di mercato.

  • Articoli Correlati
  • NVIDIA Fermi, ora anche sul mercato professionale NVIDIA Fermi, ora anche sul mercato professionale In occasione del Siggraph NVIDIA ha presentato i tre nuovi modelli che andranno a portare nuova linfa vitale alla famiglia Quadro, la proposta del produttore Californiano al mondo dei professionisti. L'architettura Fermi fa così il debutto anche nel mondo dei professionisti
  • ATI FirePro V8800: nuove GPU anche per workstation ATI FirePro V8800: nuove GPU anche per workstation AMD estende l'architettura alla base delle schede Radeon HD 5000 anche al settore professionale, presentando la nuova scheda ATI FirePro V8800 top di gamma. Oltre alla potenza elaborativa, è la tecnologia Eyefinity a rappresentare il vero valore aggiunto di questo prodotto
29 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Foglia Morta09 Settembre 2010, 09:50 #1
Il TDP inferiore di cui si parla qui:

Notiamo come il valore di TDP riportato da AMD per la propria soluzione FirePro V9800 sia inferiore di 9 Watt rispetto a quello del modello V8800, indicazione per certi versi anomala considerando il superiore quantitativo di memoria video presente sulla scheda a parità di frequenza di clock. Non solo: stando ai dati forniti da AMD la potenza di elaborazione della scheda FirePro V9800 sarebbe leggermente superiore (2,72 contro 2,64 TFlops) rispetto a quella della scheda FirePro V8800, caratteristica che implicherebbe una frequenza di clock della GPU pari a 850 MHz contro 825 MHz, elemento al quale dovrebbe corrispondere un aumento del consumo complessivo della scheda, per quanto contenuto. Non sappiamo se la lieve riduzione del TDP sia frutto di qualche particolare ottimizzazione da lato PCB: entrambe le schede, V9800 e V8800, implementano due connettori di alimentazione a 6 pin, che, abbinati allo slot PCI Express 16x, mettono a disposizione 225 Watt come massimo teorico


Potrebbe essere direttamente collegato a questo:

Prescindendo da queste indicazioni discordanti in termini di TDP e di frequenza di clock della GPU, le schede FirePro V9800 e FirePro V8800 si differenziano tra di loro per il quantitativo di memoria video, doppio nella prima, al quale corrisponde una differenza di prezzo di ben 1.000 dollari USA. Questo non deve particolarmente sorprendere: i chip memoria GDDR5 utilizzati dalla scheda FirePro V9800 sono disponibili in commercio solo da poco tempo, e da questo deriva il divario temporale che ha separato il debutto delle due schede sul mercato: il loro prezzo è superiore di più del doppio rispetto ai moduli adottati per un quantitativo di memoria video pari a 2 Gbytes.


Perchè i nuovi moduli provengono da un processo produttivo più evoluto ( se ricordo bene 44nm o 46nm ) e necessitano di una tensione di alimentazione più bassa... inoltre i 4GByte potrebbero essere ottenuti con 16 moduli da 256MByte ( 2Gbit ) , i "vecchi moduli" sono solamente da 128MByte e ce ne sarebbero voluti 32 per ottenere i 4GByte ( con conseguente aumento del TDP )
Mparlav09 Settembre 2010, 09:59 #2
Amd V9800 4Gb accoppiata a questo:
http://elemaint.it/prodotti.asp?Key...&KeyCat=111

non mi dispiacerebbe
AceGranger09 Settembre 2010, 10:18 #3
"Alla fine del mese di Luglio NVIDIA ha presentato ufficialmente le prime schede video della famiglia Quadro ad essere basate su architettura Fermi, delle quali abbiamo pubblicato una prima analisi a questo indirizzo. Anche per queste soluzioni è stata adottato un approccio che prevede una elevata dotazione di memoria video onboard, con il picco di 6 Gbytes toccato dalla proposta di vertice scheda Quadro 6000. Sarà con queste nuove schede che le proposte di fascia alta ATI FirePro andranno a contrapporsi, seguendo una dinamica molto simile a quanto visto negli scorsi mesi per le equivalenti soluzioni desktop potendo le proposte AMD contare sul valore aggiunto dato dalla tecnologia Eyefinity"

ma come fanno competere con le QUADRO 6000

http://hothardware.com/Reviews/NVID...-Review/?page=1

Without a doubt, the Quadro 5000 is also a very strong high end card. Throughout SPEC testing, it averaged a remarkable 74% performance increase over the Quadro FX 4800, and a 61% boost over the V8800.

At the same time, the Quadro 6000 came in at 26% faster than the Quadro 5000


si parla dell' 87% in meno di potenza in meno e una 6000 costa anche di piu della V9800.

visto che a malapena sta dietro ad una FX 4800, questa V9800 se la puo giocare con la FX 5800 da 4Gb, se proprio sui necessitano di quel quantitativo di ram, seno la QUADRO 5000 con 2,5 Gb rimane sicuramente migliore sotto tutti i punti di vista.

non vedo nemmeno quanto possa essere un valore aggiunto Eyefinity, visto che a malapena sta dietro con 1 monitor alle vecchie quadro

a questo punto molto meglio affiancare una seconda scheda, anceh passiva, solo per la gestione dei monitor supplementari
zanardi8409 Settembre 2010, 10:27 #4
Le domande sorgono spontanee.

Quanto costeranno?

Oltre al quantitativo di ram e ad eyeinfinity, che differenze reali ci saranno rispetto alle controparti desktop?

Saranno moddabili le versioni desktop, così come lo erano le vecchie Radeon @ Fire GL?
pierpox09 Settembre 2010, 10:32 #5
Sarebbe davvero interessante un articolo comparativo in cui si testa questa scheda con una quadro basata su fermi sul piano del puro calcolo (TFLOP in double precision) con software che sfruttino magari OpenCL o Directcumpute.
AceGranger09 Settembre 2010, 10:39 #6
Originariamente inviato da: zanardi84
Quanto costeranno?


è scritto nell'articolo

Originariamente inviato da: zanardi84
Oltre al quantitativo di ram e ad eyeinfinity, che differenze reali ci saranno rispetto alle controparti desktop?


Il driver, il supporto, e le certificazioni, che è quello che vai veramente a pagare nelle FirePRO e nelel QUADRO

Originariamente inviato da: zanardi84
Saranno moddabili le versioni desktop, così come lo erano le vecchie Radeon @ Fire GL?


i modding son sempre stati instabili, non rendevano mai in ogni caso quanto l'originale, invalidano la garanzia, niente supporto.

e sono uno di quelli che ha provato a usare sia ATI che nVidia moddate
unnilennium09 Settembre 2010, 11:21 #7
belle schede, ma lo strapotere nvidia in campo professional è indiscusso, è veramente difficile scalzarla, sia come soluzioni tecniche, che come driver e supporto software sono più avanti di ati. c'è ancora tanto da fare per raggiungerli.
dany70009 Settembre 2010, 11:31 #8
Originariamente inviato da: unnilennium
belle schede, ma lo strapotere nvidia in campo professional è indiscusso, è veramente difficile scalzarla, sia come soluzioni tecniche, che come driver e supporto software sono più avanti di ati. c'è ancora tanto da fare per raggiungerli.


concordo...
Nvidia...vale oro...per il settore ultra-professionale del mercato.
calabar09 Settembre 2010, 11:32 #9
Da punto di vista della potenza pura, ci sono stati periodi in cui le ATI sono state superiori. Persino con la 2900xt (in versione firepro) se non erro.

Qui l'anomalia sta nel fatto che le prestazioni in questo ambito sono proporzionalmente molto inferiori a quelle che vediamo in ambito consumer.
Quindi il problema pare essere di driver, anche se ancora non mi è chiaro se sia stata nvidia a migliorare molto ultimamente o ati a non fare un lavoro adeguato con questa serie di schede.

Secondo l'articolo:
"Dal debutto delle prime schede FirePro AMD ha proseguito un processo di ottimizzazione da lato driver che toccerà il picco con la versione 8.76 beta, grazie alla quale incrementeranno sensibilmente le prestazioni con varie tipologie di applicazioni utilizzate in ambito workstation."
Mi chiedo quanto e se questa ottimizzazione possa influire e se le recensioni che si vedono in giro mostrano tanto distacco perchè fatte con driver ancora immaturi (ma fino a che punto^).

Per quanto riguarda la questione eyefinity, trovo semplicemente che abbiamo cercato di differenziarsi.
Non è detto che in tutti gli ambiti serva la potenza di una quadro 6000, magari in certi casi è preferibile lavorare su modelli a risoluzione elevata (quindi su più monitor grazie ad eyefinity) piuttosto che portare a schermo in modellazione tutti gli effetti grafici possibili su un singolo monitor.
Quindi il loro perchè immaigno che queste schede ce l'abbiano.

Certo, se il livello di prestazioni rimane così basso rispetto alle loro potenzialità, anche il prezzo verrà stabilito di conseguenza.
Mparlav09 Settembre 2010, 11:39 #10
Nella recensione indicata da Acegranger, hanno utilizzato i Catalyst 8.762 per la V8800.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^