NAS LaCie 5big Office+, 10TB di facile gestione

NAS LaCie 5big Office+, 10TB di facile gestione

Il backup dei dati è da sempre un elemento fondamentale nelle aziende, ma anche a livello casalingo e per il professionista che sceglie di farsi l'ufficio in casa. LaCie 5big Office+ è una soluzione con un massimo di 10TB di archiviazione, che vuol fare della semplicità d'uso e della sicurezza le proprie bandiere

di Alessandro Bordin pubblicato il nel canale Periferiche
 

Uno sguardo a Windows Storage Server 2008 R2 Essentials

L'installazione del software richiede da 30 minuti a un'ora, a seconda del sistema da cui si effettua l'operazione. Il software è fornito su supporto ottico, che in include sia il software LaCie che guida all'installazione, sia quello per accedere al download di Windows Storage Server 2008 R2 Essentials.

Il tutto è pensato per essere configurato anche da chi non è particolarmente esperto, grazie a un sistema passo-passo in lingua italiana che spiega con precisione e a piccoli step le operazioni di prima installazione.

Dopo le prime e semplici operazioni, è possibile passare all'installazione del software dedicato, anche per sistemi Mac. Non abbiamo rilevato particolari problemi in questo caso, mentre i tempi di scaricamento sono ovviamente legati alla velocità della connessione di cui si dispone.

Ad operazione avvenuta, la configurazione del NAS avviene attraverso una dashboard dedicata, a cui occorre ovviamente accedere attraverso credenziali di autenticazione.

Una volta entrati nella dashboard tutto diventa semplice e familiare, almeno per chi è solito utilizzare sistemi operativi Microsoft. Si noti come le icone sono quelle che si vedono nei sistemi operativi Windows, così come è di sicuro aiuto una guida per le attività iniziali e di configurazione.



La creazione di utenti può essere facilmente creata cliccando su "Aggiungi account utente", con la possibilità di stabilire criteri per la password e ovviamente le diverse permission di accesso ai dati contenuti nel NAS. Una volta completata l'operazione, è possibile avere a colpo d'occhio la lista degli utenti con le relative permission, come tipico di queste soluzioni.

Ecco un esempio della semplicità con cui si possono associare i criteri di accesso a determinati contenuti attraverso l'apposita voce.

Con la stessa semplicità è possibile tenere sotto controllo l'attività dei dischi, impostare il tipo di catena RAID preferita, regolare in automatico o manualmente la velocità di rotazione della ventola di raffreddamento (non particolarmente rumorosa) e via dicendo. Il pannello risulta più semplice, quasi essenziale, rispetto a soluzioni della concorrenza. Tutto questo può essere un vantaggio o un limite, a seconda dell'utilizzatore, ma rimane comunque un'opzione sicuramente gradita a chi non è particolarmente esperto.

 
^