Domotica, la casa del futuro è molto vicina

Domotica, la casa del futuro è molto vicina

Controllare luci, apparecchiature elettroniche, impianti di condizionamento, sistema di videosorveglianza e intrattenimento con un semplice tocco sul proprio smartphone o tablet è una realtà. Vediamo un esempio concreto in questo articolo, che descrive un ambiente domestico mai come ora vicino e possibile

di Alessandro Bordin pubblicato il nel canale Scienza e tecnologia
 

Easydom, startup italiana per la domotica

Easydom, Microsoft e Samsung hanno messo in mostra, presso il locale 10 Watt di Milano, un esempio di domotica in declinazione moderna, con diverse frecce al proprio arco. La prima, molto importante, è che l'allestimento dei vasti spazi è avvenuto in sole 48 ore, senza interventi invasivi nelle strutture. Quanto mostrato, infatti, è un ecosistema interamente wireless, a cui vanno affiancate prese di corrente e altri apparecchi compatibili con gli standard del settore, fra cui segnaliamo ZigBee.

ZigBee (IEEE 802.15.4) è uno standard internazionale, pensato per il trasporto dati in radio frequenza. Si tratta di uno standard aperto, che ne ha permesso la diffusione e lo sviluppo proprio nell'ambito della domotica, grazie ad alcuni vantaggi non indifferenti rispetto ad esempio al diffuso Wi-Fi. 

La velocità di trasmissione dati è bassa (da 4 a 32KB al secondo), ma non è di primaria importanza per gli utilizzi per cui lo standard è pensato. ZigBee include però alcuni accorgimenti per la sicurezza, come la crittografia e le permission, può collegare differenti unità nello stesso momento e ha un consumo veramente ridotto, tanto che le batterie integrate nelle prese o in sistemi affini possono durare anche anni. Posizionate in casa queste prese in corrispondenza degli apparecchi che si desidera controllare da PC, smartphone o TV... tutto quel che rimane è la configurazione prettamente software.

Microsoft, da oltre tre anni, porta avanti diversi progetti legati alla domotica e alla semplificazione della vita fra le mura domestiche grazie alla tecnologia. In Italia, uno di questi progetti è proprio quello sviluppato con Easydom. Il progetto Easydom nasce grazie al suo ideatore Sergio Tucci nel 2003, e nel 2005 il marchio diventa partner Microsoft per la Home Automation. Ad oggi i prodotti a marchio Easydom sono commercializzati in esclusiva in Italia dalla Easydom Italia S.r.l, azienda nata nel maggio 2011. L’obiettivo è quello di realizzare soluzioni di domotica particolarmente flessibili e di facile utilizzo rispetto a quelle reperibili in commercio, giudicate poco “user-friendly” per un pubblico variegato e troppo rigide per poter abbracciare ogni settore.

Samsung era presente all'evento mettendo a disposizione TV, tablet PC e smartphone, questi ultimi ovviamente basati su piattaforme Microsoft. Quando osservato nel corso della presentazione è stato particolarmente interessante, in quanto ha permesso di capire come si muove il mondo della domotica e di come sia più vicina del previsto la casa del futuro. Diamo uno sguardo al sistema Easydom, per capire meglio di cosa stiamo parlando.

 
^