Sistema Rack 1 Unità Gigabyte GS-SR101

Sistema Rack 1 Unità Gigabyte GS-SR101

Recensione del sistema Gigabyte SR101, case Rack ad 1 unità con scheda madre dual Socket 370 e sottosistemi di rete, video e Raid EIDE integrati. Si tratta di un'ottima soluzione per chi ricerca un server web dal costo contenuto ma dalla costruzione estremamente curata e solida

di Paolo Corsini pubblicato il nel canale Server e Workstation
Gigabyte
 

Costruzione

La particolarità dei sistemi Rack ad 1 unità è, indubbiamente, quella della ricerca dell'ottimale sfruttamento dello spazio interno; oltre a questo, è indispensabile prestare la massima attenzione al corretto raffreddamento dei processori. L'altezza complessiva di soli 4.5 cm, se da una parte permette di montare un numero elevato di server in un armadio Rack, dall'altra implica l'utilizzo di particolari sistemi di raffreddamento per i processori, che si sviluppino principalmente in orizzontale al posto del tradizionale verticale.

case_interno_small.jpg (20266 byte)

Il layout interno del case è, come chiaramente mostrato dall'immagine, estremamente funzionale: a contatto con il pannello frontale troviamo i due cassettini hot swap per gli hard disk EIDE, il lettore Floppy e quello CD-Rom, entrambi del tipo a basso profilo. I cassettini degli hard disk hanno al fondo un imbuto plastico con due ventole di raffreddamento ciascuno: entrambe aspirano aria dall'interno del cassettino verso l'interno del case, così da creare un flusso che dall'esterno vada sino all'interno del case, raffreddando con il suo passaggio entrambi gli hard disk. La scheda madre è montata dietro ai cassettini e al suo fianco si trova l'alimentatore ATX, a sua volta dotato di due ventole che generano un circolo d'aria forzato all'interno: nell'estremità di destra, infine, sono montate altre due piccole ventole che aiutano ad espellere l'aria calda dall'interno del case verso l'esterno.

led_frontali.jpg (11374 byte)

Il pannello frontale è estremamente ordinato, con i due cassettini hot swap per gli hard disk EIDE, il floppy drive e il lettore CD-ROM slim. Una delle particolarità del sistema Gigabyte è la presenza di alcuni led di segnale che monitorano il corretto funzionamento dei due hard disk EIDE, delle due schede di rete integrate on board nonché delle ventole di raffreddamento. Qualora il sistema di hardware monitoring segnali un malfunzionamento di una delle ventole, oppure una temperatura di funzionamento troppo elevata, il led di monitoraggio s'illumina immediatamente e, qualora tale funzione sia stata abilitata da bios, lo speaker integrato inizia ad emettere un segnale d'allarme.

hot_swap.jpg (15381 byte)

Il casseto hot swap per l'hard disk EIDE ha una costruzione molto semplice ma, allo stesso tempo, pratica: l'hard disk viene fissato con 6 viti e il cassettino inserito nel rack per mezzo di una guida in alluminio; il sistema di bloccaggio viene effettuato con un perno di plastica, privo di qualsiasi tipo di chiave, così che il disco possa essere estratto solo agendo su una leva. Nell'immagine si nota chiaramente come il cassettino venga infilato all'interno del rack.

In dotazione con il sistema vengono forniti i due dissipatori di calore per il processore, del tipo a basso profilo, due distinti manuali uno per il rack e l'altro specifico per la scheda madre, nonché i driver del controller Promise su floppy drive. Tutti i driver della scheda madre e delle varie periferiche su di essa integrate vengono inoltre forniti in dotazione su un CD-Rom autoinstallante.

 
^