Sistema Rack Supermicro 6010H

Sistema Rack Supermicro 6010H

Recensione del sistema Supermicro 6010H, piattaforma Rack ad una unità basata su scheda madre dual Socket 370 e memoria ECC Registered; il 6010H rappresenta una valida soluzione per coloro che vogliono configurare un server rack di ridotte dimensioni ed elevata potenza, combinando ottima qualità costruttiva.

di Paolo Corsini pubblicato il nel canale Server e Workstation
 

Costruzione

Un server deve vantare una costruzione impeccabile, capace di supportare un funzionamento ininterrotto a pieno carico 24 ore su 24, 365 giorni all'anno; i server, soprattutto se per applicazioni web, sono macchine che devono garantire un uptime, cioè un tempo di funzionamento on line, per quanto possibile pari al 100%. Supermicro è un produttore noto per le proprie schede madri dall'elevata qualità costruttiva e tale fama viene confermata anche nel sistema 6010H.

particolare_1_small.jpg (7170 byte)
clicca sull'immagine per ingrandire

Nel lato destro della scheda madre sono posizionati i due Socket 370 per i processori e gli Slot memoria. In dotazione con il sistema Supermicro 6010H sono forniti anche due dissipatori di calore in alluminio per i processori, specificamente disegnati per questo sistema Rack.

I dissipatori di calore forniti in dotazione sono in alluminio, con fitte alette di raffreddamento; la loro particolarità è data dal design asimmetrico a forma di trapezio, così da ottimizzare il flusso d'aria che viene soffiato dalla ventola interna e garantire che l'aria possa fuoriuscire dal Rack attraverso le feritoie sul pannello posteriore. Nell'immagine si intravede anche il dissipatore di calore montato sul north bridge del chipset: anch'esso ha un design atipico a forma di trapezio, così da sfruttare al meglio il flusso d'aria della ventola di raffreddamento.

particolare_2_small.jpg (6355 byte)
clicca sull'immagine per ingrandire

particolare_3_small.jpg (5250 byte)
clicca sull'immagine per ingrandire

I moduli memoria che devono essere utilizzati sulla scheda madre Supermicro 370DER sono quelli DIMM ECC Registered; questi moduli hanno un'altezza superiore a quella dei tradizionali moduli SDRAM in quanto integrano anche i chip per il controllo d'errore (ECC). Per questo motivo, gli Slot Dimm sono orientati a 45° così che i moduli non superino, una volta montati, l'altezza complessiva del case Rack e, inoltre, non ostacolino il flusso d'aria che raffredda il north bridge del chipset e i dissipatori di calore dei due processori.

All'interno del case è montata una ventola di raffreddamento con design a turbina, da 10 cm di dimensioni; compito di questa ventola è quello di aspirare l'aria dalla parte anteriore del Case, forzando il passaggio di aria direttamente nei due casettini degli hard disk, soffiandola poi in direzione del north bridge del chipset e, soprattutto, dei due dissipatori di calore dei processori. Questa soluzione, molto efficace, garantisce un flusso d'aria forzato all'interno del case e ottimizza il raffredamento interno, elemento critico per un server Rack ad 1 unità.
La parte frontare del case, quella nella quale si trovano i cassettini hot swap per gli hard disk, il lettore CD-Rom e il floppy drive è divisa da quella posteriore, nella quale si trovano alimentatore e scheda madre, da una paratia che isola completamente i due volumi interni del Rack: questa scelta fa in modo che l'aria che si sposta dalla parte anteriore del case a quella posteriore debba necessariamente passare attraverso la ventola di raffreddamento interna.

particolare_4_small.jpg (7729 byte)
clicca sull'immagine per ingrandire

particolare_5_small.jpg (4810 byte)
clicca sull'immagine per ingrandire

Dal pannello frontale è possibile accedere direttamente ai due cassettini per gli hard disk Hot Swap: i cassettini hanno connettore SCA e possono essere estratti anche con sistema acceso per la sostituzione di un disco difettoso. La possibilità di intervenire direttamente sugli hard disk senza dover spegnere il PC è, ovviamente, un grande vantaggio per un sistema pensato per restare sempre acceso ed in funzionamento.

Sul lato destro del pannello frontale sono stati posizionati il lettore CD-Rom e, immediatamente sotto, il floppy drive; queste due unità sono di tipo a basso profilo, pari a quelle montate nei personal computer portatili e occupano molto poco spazio all'interno del Rack.

particolare_6_small.jpg (4633 byte)
clicca sull'immagine per ingrandire

 
^