A Losanna fra NVIDIA Tesla, calcolo e cardiologia

A Losanna fra NVIDIA Tesla, calcolo e cardiologia

Una visita organizzata quasi per caso. La meta? Il Politecnico Federale di Losanna, nella vicina Svizzera. NVIDIA e E4 Computer Engineering ci hanno assicurato che vale la pena fare un giro da quelle parti, sia per vedere un sistema NVIDIA Tesla all'opera, sia per capire a cosa servano effettivamente. Mettiamo da parte lo scetticismo e si parte. Losanna è proprio dall'altra parte delle Alpi.

di Alessandro Bordin pubblicato il nel canale Server e Workstation
NVIDIATesla
 

Si parte

C'è sempre qualcosa di inatteso e piacevole ad attenderci, quando ci capita di toccare con mano le applicazioni pratiche della tecnologia che siamo soliti descrivere quotidianamente nelle nostre pagine. Assume un significato completamente differente vedere una tecnologia, magari descritta in precedenza con fredda dovizia di particolari, destinare le proprie potenzialità alla realtà quotidiana laddove è chiamata a fare sul serio, non più a stupire l'appassionato con termini tecnici, valori di cache o frequenze operative, numeri messi in mostra per stupire gli appassionati e mettere in guardia la concorrenza.

Sebbene sia chiaro come i moderni sistemi informatici giustifichino la loro presenza sul mercato con una reale applicazione pratica utile a tutti, vi sono frontiere della ricerca alle quali il normale PC non basta. Simulare il comportamento di gas, fluidi o previsioni finanziarie, solo per citare gli ambiti più conosciuti, non costituiscono degli studi fini a sé stessi, volti ad alimentare l'ego di scienziati eccentrici e narcisisti. La previsione di un sisma, così come di una situazione meteorologica particolarmente turbolenta, ha l'immediato beneficio di poter salvare molte vite, così come quello di arricchire la conoscenza globale su un determinato problema, al fine di migliorare la nostra qualità di vita.

Studiare questi fenomeni significa sviluppare modelli matematici che si facciano carico di simulare situazioni sempre più reali, che vanno di pari passo con la realizzazione di centri di calcolo particolarmente potenti, chiamati all'immane compito di passare al vaglio Terabyte e Terabyte di dati grezzi. Un compito possibile solo a grandi centri di calcolo, lasciando fuori interi reggimenti di studiosi che a tali strutture hanno un accesso molto limitato, se non nullo. Eppure qualcosa sta cambiando nel mondo accademico e nel settore della ricerca in genere, come testimonia l'esperienza maturata in seguito alla visita del Politecnico Federale di Losanna.

Una visita organizzata quasi per caso, quando nella lontana California abbiamo avuto modo di parlare con il personale E4 Computer Engineering nel corso dell'evento GTC NVIDIA. "Perché non fate un salto a vedere la nuova installazione Nvidia Tesla a Losanna?". Un invito apparentemente come molti altri, di per sé non sufficiente a convincerci a lasciare l'ufficio per una trasferta. In fondo non si tratta né del primo né dell'ultimo sistema di questo tipo installato nel mondo. Cosa avrà mai di speciale? La curiosità è comunque qualcosa che ti rode dentro e che ti spinge a saperne di più, per metterla a tacere con l'entusiasmo o la delusione. Contattato il personale del politecnico losannese per saperne di più, onestamente senza particolari aspettative, non abbiamo più avuto dubbi. Mercoledì 11 novembre si parte. Prima dell'alba, alle ore 5: di fronte a noi le Alpi che fra non molto supereremo. Losanna è proprio là dietro.

 
^