Oracle Italia, il punto su Open World

Oracle Italia, il punto su Open World

Ad un mese dalla manifestazione Oracle Open World il team italiano presenta la rinnovata strategia dell'azienda, che a seguito dell'acquisizione di Sun Microsystems insiste sul concetto dell'integrazione hardware e software

di Andrea Bai pubblicato il nel canale Server e Workstation
 

Fusion Application, SPARC T3 e Solaris 11

Di particolare interesse è la nuova offerta Oracle Fusion Applications: si tratta di una suite di applicazioni business modulari, che possono essere abbinate e affiancate ad applicazioni già esistenti. Le nuove Oracle Fusion Applications sono organizzate in 100 moduli in 7 diverse famiglie di prodotti con specifiche verticalizzazioni per numerosi settori come ad esempio la gestione finanziaria, le soluzioni procurement e approvvigionamento, la gestione progetti e portafogli, la gestione risorse umane, la gestione della relazione cliente, la gestione della supply chain, e la gestione di governance, rischio e conformità. I clienti avranno la possibilità di scegliere un singolo modulo od un insieme di moduli o la suite completa di Fusion Applications, a seconda delle varie esigenze.

Le Fusion Application si poggiano sul Middleware Fusion, nato a seguito dell'acquisizione di varie realtà legate al panorama software. Ciascuno dei team di sviluppo, infatti, sosteneva che il proprio middleware impiegato era l'unico idoneo per lo sviluppo delle rispettive applicazioni. Oracle, su diretta iniziativa del CEO Larry Ellison, ha trovato il modo di dar vita ad un middleware comune comprendente le caratteristiche irrinunciabili di ciascun middleware.

Luisa Arienti, Country Leader Oracle Applications e Vice President Oracle Applications Sales Communications Media e Utilities Oracle Italia, Spagna e Portogallo, spiega inoltre come per Oracle sia stata fondamentale, per lo sviluppo delle Fusion Applications, la collaborazione di partner e clienti che si sono messi a disposizione con test e feedback consentendo così ad Oracle di delineare le esigenze chiave cui la propria proposta di applicazioni deve saper rispondere. In questo modo le Fusion Applications cercano di rispondere a quattro domande chiave: "cosa devo sapere?", "cosa devo fare?", "come devo fare?" e "chi devo contattare?", oltre ad includere una serie di funzionalità di Business Intelligence che consentono di non dover ricorrere ad un sistema BI separato.

Per le Fusion Applications Oracle prevede differenti modalità di distribuzione: innanzitutto il cliente può decidere di utilizzare le applicazioni in modalità SaaS, oppure in modalità private cloud o affidarsi ad una più tradizionale installazione on-premise. In maniera flessibile Oracle può inoltre fornire un'erogazione ibrida tra i tre modelli precedentemente citati. Il primo nucleo di Fusion Applications sarò reso disponibile nel corso del primo trimestre del 2011.

Sul versante SPARC è Sergio Esposito, Country Leader Oracle Server and Storage Systems, a comunicare l'introduzione del nuovo processore SPARC T3, caratterizzato dalla presenza di 16 core di elaborazione e dalla possibilità di gestire fino a 128 thread. I nuovi processori SPARC T3 andranno ad equipaggiare omonimi sistemi server, che saranno disponibili in quattro diverse versioni: una macchina single processor destinata a blade server e tre diverse macchine a processore singolo, doppio e quadruplo, quest'ultima capace di gestire fino a 512 thread.

Open World ha inoltre rappresentato l'occasione per annunciare la prossima disponibilità di Solaris 11 il noto sistema operativo sviluppato da Sun che non ha visto alcun aggiornamento nel corso degli ultimi 6 anni. Replicando in questo caso l'approccio già utilizzato con la strategia Application Unlimited, Oracle ha già delineato una roadmap da qui al 2014 per gli aggiornamenti di Solaris 11, anticipando inoltre che il team di sviluppo è al lavoro per realizzare una versione di Solaris compatibile con architetture x86.

2 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
mnovait15 Ottobre 2010, 19:26 #1
Originariamente inviato da: Redazione di Hardware Upgrade
Link all'Articolo: http://www.businessmagazine.it/arti...orld_index.html

Ad un mese dalla manifestazione Oracle Open World il team italiano presenta la rinnovata strategia dell'azienda, che a seguito dell'acquisizione di Sun Microsystems insiste sul concetto dell'integrazione hardware e software

Click sul link per visualizzare l'articolo.


manca il testo dell'ultima pagina...
Mason15 Ottobre 2010, 23:15 #2
bel coraggio a chiamarlo "open world"...

di open han lasciato ben poco di quello che erano i prodotti di sun

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^