Intel Xeon E7: sino a 10 core per i sistemi server

Intel Xeon E7: sino a 10 core per i sistemi server

Note con il nome in codice di Westmere-EX, le soluzioni Intel Xeon E7 debuttano nel segmento di fascia più alta del mercato. Il target diretto sono le soluzioni RISC e Mainframe, mercato ridotto per volumi ma molto ricco verso il quale Intel guarda con notevole attenzione

di Paolo Corsini pubblicato il nel canale Server e Workstation
Intel
 

Xeon vs Itanium

La strategia Intel per il mercato delle soluzioni server di fascia alta era già stata delineata in modo molto chiaro lo scorso anno, in occasione del debutto delle prime soluzioni della famiglia Xeon 7500. Con l'annuncio delle soluzioni Xeon E7 questo approccio viene ulteriormente rimarcato: Intel intende posizionarsi sempre più all'interno del mercato che ancora oggi è detenuto da soluzioni RISC e mainframe, andando ad erodere quanto più possibile la quota di mercato delle architetture non x86.

Viene a questo punto spontaneo domandarsi sino a che punto le famiglie di prodotti Xeon possano considerarsi distinte e non pure alternative a quelle Itanium; il rischio, nella continua specializzazione di Xeon in segmenti di mercato sempre più di fascia alta, è quella di avere una sovrapposizione con Itanium, le proposte non x86 di casa Intel. E' Rory M. McInerney, direttore del Microprocessor Development Group di Intel e VP dell'Intel Architecture Group, a confermare come queste siano due distinte famiglie di prodotti e che non si possa parlare di sovrapposizione, anche solo potenziale.

"Le proposte Itanium sono orientate al mercato dei sistemi Unix, nei quali quantomeno al momento attuale non c'è intenzione di migrare verso piattaforme x86. In questo contesto il tasso di aggiornamento dei sistemi è molto più lento di quanto possa accadere con altre tipologie di sistemi server, ed è qui che possiamo proporre una roadmap di sistemi Itanium che è già stata confermata internamente per i prossimi 10 anni."

A questo punto, quindi, il posizionamento di mercato delle soluzioni Xeon E7 è rivolto a tutte le tipologie di server di fascia medio alta, soffermandosi però su quelle proposte che non sono Unix based. "Xeon E7", ci conferma McInerney, "trova nelle piattaforme Windows e Linux il proprio ambito di utilizzo di riferimento; è in questi sistemi che crediamo di poter guadagnare ulteriori quote di mercato sulle soluzioni RISC, beneficiando di una superiore evoluzione e di prestazioni velocistiche migliori, stando ai nostri test interni, per costo d'acquisto del sistema che si è rivelato essere inferiore".

Un vantaggio competitivo, nell'approccio Intel, rimane quello della continuità nella proposta. Le soluzioni Xeon e Itanium condividono molti elementi in termini di piattaforma e in prospettiva una unificazione tra le due piattaforme di tutto quello che non sia la componente core non farà altro che estendere la presenza di Intel, rendendo inoltre più agevole il lavoro dei produttori di sistemi server. Il fatto che Intel possa investire in sviluppo e ricerca di nuove architetture di processore che, attraverso opportuni adattamenti, possono venir adattate a utilizzi in sistemi desktop come in quelli server permette di ottenere un miglior ritorno dell'investimento, nonchè di implementare nelle proposte destinate al mercato server delle innovazioni che altrimenti, pensando ai soli costi, difficilmente potrebbero venir giustificate.

9 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Micene.106 Aprile 2011, 16:12 #1
ma che è il RISC?
Frarossi77706 Aprile 2011, 16:28 #2
Originariamente inviato da: Micene.1
ma che è il RISC?

RISC, acronimo di "Reduced Instruction Set Computer"
http://it.wikipedia.org/wiki/RISC
JackZR06 Aprile 2011, 18:09 #3
Aspetterò un i7 2600k a 10 core per overclocckarlo!
MinaTheDrummer06 Aprile 2011, 20:19 #4
Ma scusate la domanda dettata dalla mia ignoranza in materia, come sono raggiungibili 2 TB di memoria?
non ditemi "uno dietro l'altro"....
Scezzy06 Aprile 2011, 20:28 #5
Ma scusate la domanda dettata dalla mia ignoranza in materia, come sono raggiungibili 2 TB di memoria?
non ditemi "uno dietro l'altro"....

Usando schede madri multi socket. Ogni socket puo' pilotare fino a n banchi di memoria ram. Il sistema operativo mostrera' come memoria disponibile tutti i banchi popolati.
Dimension706 Aprile 2011, 21:53 #6
Ora non so come funzioni per i server, riguardo alle architetture a 32/64 bit, ma con 64 bit è possibile indirizzare ben più di 2tb di memoria, o sbaglio?
coschizza06 Aprile 2011, 22:22 #7
Originariamente inviato da: Dimension7
Ora non so come funzioni per i server, riguardo alle architetture a 32/64 bit, ma con 64 bit è possibile indirizzare ben più di 2tb di memoria, o sbaglio?


solo a livello teorico perche a livello pratico le cpu non hanno realmente un bus a 64bit per l'indirizzamento verso la memoria visto che sarebbe solo uno spreco di logica e circuiti non essendoci possibilita di mettere assieme tanti banchi di memoria da poterdi indirizzare completamente.

Se non sbaglio le cpu amd per esempio hanno 52bit di indirizzamento fisico e 48 di indirizzamento virtuale. Prima di arrivare ai limiti dei 64bit ci aspettano ancora molti anni.
D1o07 Aprile 2011, 08:30 #8
che prezzi!
QNX07 Aprile 2011, 09:29 #9
Originariamente inviato da: MinaTheDrummer
Ma scusate la domanda dettata dalla mia ignoranza in materia, come sono raggiungibili 2 TB di memoria?
non ditemi "uno dietro l'altro"....


Con 128 banchi di memoria da 16GB ad esempio.

http://h10010.www1.hp.com/wwpc/us/e...84-4231377.html

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^