Microsoft e il cloud: Windows Azure ad un anno dal lancio

Microsoft e il cloud: Windows Azure ad un anno dal lancio

Windows Azure è la piattaforma completa proposta da Microsoft per l'utilizzo e la creazione di applicazioni in cloud. I servizi sono accessibili da circa un anno ed è il momento per fare il punto della situazione

di Fabio Boneschi pubblicato il nel canale Server e Workstation
MicrosoftWindows
 

Le implementazioni, il caso di EdisonWeb

Le soluzioni italiane basate su Windows Azure sono ormai parecchie e molto eterogenee tra loro: troviamo ad esempio applicazioni cloud di tipo gestionale orientate alla gestione di punti vendita periferici, altri più legate alla logistica e al tracking di materiali o mezzi, e altre più recenti dedicate alla fruizione di contenuti multimediali in mobilità con la gestione di micropagamento in bolletta telefonica. Windows Azure viene presentato come un'opportunità per le aziende capaci di realizzare una propria soluzione ad hoc oppure un interessante ambito nel quale gli ISV possono impostare il proprio business vendendo la soluzione software completa di sottoscrizione Windows Azure, oppure facendo solo da tramite tra l'azienda e le tecnologie Microsoft.

A titolo di riferimento è possibile citare il caso di EdisonWeb, azienda che sviluppa software, ed il lancio di Web Signag. Si tratta di un'applicazione utilizzata da punti vendita al dettaglio e altre organizzazioni per gestire il contenuto delle insegne digitali presenti nei negozi e in altri luoghi. L'hosting dell'applicazione in un'infrastruttura on-premise avrebbe rappresentato una scelta costosa oltre che limitante per le possibilità di espansione della società al di fuori dei confini italiani. EdisonWeb ha deciso di appoggiarsi a Windows Azure come opzione di distribuzione di Web Signage, scegliendo di archiviare elementi chiave dell'applicazione in Microsoft SQL Azure, un servizio di database relazionale basato su cloud.

Vittorio Polizzi, Chief Technology Officer di EdisonWeb, ha dichiarato: "Grazie a Windows Azure ed SQL Azure, sarà più facile fornire i nostri servizi al di fuori dei confini italiani", dichiara Polizzi. "È sufficiente scegliere il data center Microsoft più vicino da cui erogare il servizio. Se desideriamo fornire il servizio Web Signage a un cliente in Cina, non abbiamo bisogno di spedire i server per via aerea fino al luogo di destinazione. Il processo di distribuzione può essere gestito dall'Europa e l'applicazione server Web Signage viene erogata da un data center Microsoft di Hong Kong. Con SQL Azure e Windows Azure, possiamo offrire i nostri servizi ovunque nel mondo e consegnarli immediatamente".

Windows Azure offre inoltre un marketplace attraverso il quale domanda e offerta possono venire in contatto. Su questa risorsa vengono venduti non solo servizi ma proprio di recente sono stati inseriti anche pacchetti di dati a disposizione per successive rielaborazioni. Si sta poi assistendo a un fenomeno interessante: alcuni partner hanno già provato a mettere in comune le reciproche esperienze collaborando alla realizzazione di prodotti al cui interno vengono integrate applicazioni sviluppate da aziende differenti.

A questo indirizzo Microsoft mette a disposizione uno strumento di calcolo per la stima dei prezzi di Windows Azure a seconda degli ambiti di impiego, mentre sulla pagina ufficiale di Windows Azure è possibile sottoscrivere una versione di prova gratuita.

5 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
TheDarkMelon22 Giugno 2011, 22:31 #1
pare che anche iCloud sia basato su Azure..
Pier de Notrix24 Giugno 2011, 14:32 #2
Perchè le aziende e gli ISV avrebbero dovuto accettare la nuova sfida affidandosi a tecnologie ancora poco diffuse?


Ma soprattutto: perché le aziende dovrebbero dare a Microsoft la possibilità di accedere a tutti i loro dati aziendali, le informazioni confidenziali, i piani di marketing, di acquisizioni, ecc.?
diabolik198125 Giugno 2011, 18:13 #3
Forse perchè l'alternativa si chiama Google...e sappiamo come tratta i dati BigG?
LMCH25 Giugno 2011, 18:40 #4
Originariamente inviato da: diabolik1981
Forse perchè l'alternativa si chiama Google...e sappiamo come tratta i dati BigG?


E cosa ti fa pensare che Microsoft (visti i precedenti che ha) si comporti in modo migliore?

A parte questo, il cloud computing ha un suo ruolo anche in ambito aziendale, l'importante è non farsi fregare spostando li dati e funzionalità che metterebbero a rischio l'azienda stessa.

Avete presente come certe aziende si sono suicidate a colpi di outsourcing ?
Stessa cosa, chi sa quel che fa ne avrà benefici, gli altri invece avranno brutte sorprese.
TheDarkMelon26 Giugno 2011, 09:48 #5
Originariamente inviato da: LMCH
E cosa ti fa pensare che Microsoft (visti i precedenti che ha) si comporti in modo migliore?

A parte questo, il cloud computing ha un suo ruolo anche in ambito aziendale, l'importante è non farsi fregare spostando li dati e funzionalità che metterebbero a rischio l'azienda stessa.

Avete presente come certe aziende si sono suicidate a colpi di outsourcing ?
Stessa cosa, chi sa quel che fa ne avrà benefici, gli altri invece avranno brutte sorprese.


MS ne ha combinate tanto ma non mi sembra che sia stata mai accusata di violazione della privacy degli utenti, al contrario di Google..

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^