Fort Collins HP lab: i segreti delle workstation

Fort Collins HP lab: i segreti delle workstation

Prestazioni ed affidabilità, a servizio delle esigenze dei clienti: questa è la filosofia alla base della realizzazione delle workstation HP presso i laboratori di Fort Collins, in Colorado, un luogo dove l'attenzione per i dettagli è messa al primo posto

di Andrea Bai pubblicato il nel canale Server e Workstation
HP
 

Z1, la workstation all-in-one

Ci vogliamo però soffermare in particolare su quella che riteniamo essere la soluzione più interessanti dell'offerta workstation di HP, ovvero la serie Z1, un sistema all-in-one che viene incontro alle esigenze di coloro i quali oltre ad una macchina ad elevate prestazioni necessitano anche di un sistema compatto da inserire in spazi ridotti.

Nonostante si tratti di un sistema dal form factor compatto, HP ha comunque tenuto in ampia considerazione le necessità di espansione ed upgrade della macchina, approntando un sistema facile da aprire, aggiornare e manutenere. Tutti i componenti hardware possono infatti essere rimossi senza l'impiego di alcuno strumento, grazie ad una serie di accorgimenti e di sistemi con blocco a scatto o mediante appositi leveraggi.

Le workstation Z1 sono costruite attorno al form factor dei 27 pollici ed accolgono un display dalla risoluzione di 2560x1440 pixel, con angolo di visione di 178 gradi e realizzato con tecnologia IPS. Il display è inoltre caratterizzato da una profondità cromatica di 1,07 miliardi di colore, risultando così ideale per tutte le applicazioni, come la produzione fotografica e video/grafica, dove la fedeltà cromatica riveste un requisito primario.

Sul versante hardware la workstation HP Z1 può essere configurata con processori Intel Core i3-2120, Intel Xeon E3-1245 oppure Intel Xeon E3-1280 e, per quanto riguarda il comparto grafico, con GPU NVIDIA Q500M, Q1000M, Q3000M oppure Q4000M. La workstation, grazie alla presenza di quattro slot di memoria, supporta fino a 32GB di memoria DDR3 ECC oppure fino a 8GB di memoria DDR3 nECC, operanti alla frequenza di 1600MHz. Le opzioni di storage prevedono invece la possibilità di installare hard disk da 3,5 pollici SATA da 7200 giri al minuto con capienze da 250GB a 2TB, soluzioni da 2,5 pollici a 10000 giri al minuto da 300GB e 600GB e soluzioni a stato solido da 160GB e 300GB. La workstation è inoltre provvista di una unità ottica di tipo slot-load, che può essere scelta tra DVD +/- RW Super-Multi o Blu-ray Writer.

[HWUVIDEO="1235"]Fort Collins, così nasce una workstation HP[/HWUVIDEO]
7 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
arcaik8119 Ottobre 2012, 18:08 #1
Complimenti bell'articolo, non troppo approfondito, ma è un buon inizio!

Personalmente mi sn sempre trovato bene con le WS HP, sia desktop che mobile, vere corazzate che supportano qualsiasi stress (in studio erano sempre al lavoro a macinare render) e che non davano nessun problema. Dopo 6 anni di onorato servizio una ha ceduto (motherboard defunta) ma considerato che altre 5 girano ancora in ufficio, direi che ci può stare.

Il mio elitebook invece è un mattone, nel vero senso della parola... va verso i 4 anni e non mi ha mai tradito. Dovrà esser rimpiazzato "a breve" ma mi piangerà il cuore darlo via...

A quando un articolo sulle WS Dell e Lenovo?
Perseverance19 Ottobre 2012, 21:37 #2
mmmaah Tutte le realtà enterprise fanno questi test non solo hp
wolverine8120 Ottobre 2012, 09:11 #3
Tempismo perfetto per Hp far fare queste visite ai centri appena prima dell'uscita di Windows 8 , sembra un elogio alle macchine Griffate rispetto agli assemblati.
vaio-man20 Ottobre 2012, 12:14 #4
Originariamente inviato da: wolverine81
Tempismo perfetto per Hp far fare queste visite ai centri appena prima dell'uscita di Windows 8 , sembra un elogio alle macchine Griffate rispetto agli assemblati.


nel campo delle workstation vedi altro oltre alle macchine griffate? o pensi che un azienda che ha bisogno di 500 workstation metta su una fabbrichetta di assemblagio all'uopo per l'occasione, e in caso di guasto doversi sbattere a sentire i vari fornitori ognuno con una tempistica e una procedura differente per l'assistenza?
Marci20 Ottobre 2012, 12:46 #5
Originariamente inviato da: wolverine81
Tempismo perfetto per Hp far fare queste visite ai centri appena prima dell'uscita di Windows 8 , sembra un elogio alle macchine Griffate rispetto agli assemblati.


Io ho una workstation mobile Dell; dopo un anno e mezzo di problemi ed interventi in garanzia (tutte sostituzioni on-site nelle 24h successive) mi hanno proposto la sostituzione del terminale con uno di modello nuovo.
Se avessi avuto un portatile da supermarket o peggio ancora un assemblato a quest'ora ero ancora a bestemmiare sulla spesa.
Conta poi che una workstation costa tanto perchè usa componenti costosi, la differenza di prezzo è data dalla garanzia di minimo 3anni con assistenza onsite e servizio espresso in 24h, mica pizza e fichi; se ti assembli un pc, risparmiando 200e poi al momento di una rottura ti tocca aprire l'rma, mandare il pezzo (spesso a spese tue), aspettare che diano l'ok e aspettare che ti rimandino qualcosa in dietro chissà quando; sai quanto costa in termini di denaro tutto quel tempo perso? Almeno 10 volte la cifra risparmiata sull'acquisto.
Perseverance20 Ottobre 2012, 17:39 #6
E si, qui si parla soprattutto di aziende non di persone che vogliono comprarsi un pc potente. Queste workstation a parità di prezzo saranno meno potenti di ciò che si può acquistare personalmente in modo separato, come dice bene l'USDM il prezzone che hanno poi è un investimento per eventuali malfunzionamenti, costano di più ma in caso di guasto tornano operativi spesso il giorno dopo. E' tutta una questione di tempi e garanzie (anche sul corretto funzionamento dei software) che sono fondamentali per una qualunque attività. E' tutto eloquente almeno per me
Arruffato22 Ottobre 2012, 10:46 #7
Uff che fastidio quella pubblicità a tendina della Microsoft

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^