Workstation desktop e mobile: le novità HP della famiglia Z

Workstation desktop e mobile: le novità HP della famiglia Z

HP estende la propria presenza nel mercato delle workstation grafiche rinnovando la gamma di sistemi desktop della famiglia Z, proponendo nuove workstation mobile appartenenti alla serie ZBook e completando la gamma dei display con modelli da 27 e da 30 pollici.

di Paolo Corsini pubblicato il nel canale Server e Workstation
HP
 

Introduzione

In concomitanza con l'Intel Developer Forum l'americana HP annuncia una nuova serie di prodotti della famiglia Z, sigla che identifica le proprie soluzioni tanto mobile come desktop destinate al mercato delle workstation grafiche. Si tratta di un settore molto importante per HP, nel quale è presente con una quota di mercato che i più recenti dati forniti da IDC posizionano di poco sotto il 50% del totale, seguita da Dell con il 36,2%. Al terzo posto troviamo Lenovo, con una quota inferiore al 10%: questo mercato è di fatto un gioco a due che vede da tempo contrapposte HP e Dell.

Gli annunci odierni completano la gamma di prodotti, ottenendo un portfolio di soluzioni particolarmente completo tanto per le workstation desktop come per quelle mobile affiancate da una completa gamma di display professionali. In attesa di capire come risponderà la rivale Dell, presa con la volontà di ritirarsi dal mercato azionario per diventare azienda completamente a capitale privato, oltre che di valutare in che modo Apple continuerà a proporre workstation grafiche ai propri clienti, HP continua a spingere verso la strada dell'innovazione con una strategia molto chiara: migliorare la già completa famiglia di workstation desktop della famiglia Z, affiancando i portatili della nuova serie ZBook.

slide_1.jpg (72555 bytes)

Il grande sforzo nel settore delle workstation mobile, con l'annuncio odierno dei 3 prodotti della serie ZBook, lascia capire quanto sia importante questa serie di prodotti nella futura crescita del business di HP legato alle workstation. Jim Zafarana, Vice President and General Manager, Commercial Solutions, PC Global Business Unit di HP ci ha confermato come al momento attuale il mercato delle workstation veda una ripartizione tra soluzioni desktop e mobile pari al 75% per le prime e al 25% per le seconde, rapporto che è rimasto invariato nel corso degli ultimi anni. Questo trend potrebbe in prospettiva cambiare a favore delle soluzioni mobile, seguendo in questo quanto visto in passato per i sistemi PC, ed è in questa direzione che HP ha lavorato nel presentare i nuovi modelli della famiglia ZBook.

ZBook-family-with-image.jpg (33337 bytes)

Affinché aumenti il peso delle workstation mobile sul totale sarà però indispensabile che la potenza di elaborazione di queste ultime proposte tenda ad avvicinarsi quanto più possibile a quella delle workstation desktop, rendendo le prime una reale alternativa alle seconde e non un secondo PC da utilizzare quando una workstation desktop non è materialmente accessibile. L'evoluzione tecnologica di CPU e GPU gioca quindi a favore di questo trend ma resta da capire quanto rapidamente le workstation mobile saranno capaci di superare la soglia del 25% alla quale sembrano ormai fisse da anni.

 
^