Intel Xeon E5-2600v3: sino a 18 core, ora con memoria DDR4

Intel Xeon E5-2600v3: sino a 18 core, ora con memoria DDR4

L'architettura Haswell debutta anche nei sistemi server della famiglia Xeon con le CPU E5-2600v3. Nuove piattaforme abbinate a memoria DDR4 e molte versioni di processore a disposizione, con un numero di core massimo che cresce del 50% raggiiungendo il numero di 18.

di Paolo Corsini pubblicato il nel canale Server e Workstation
Intel
 

Chipset e considerazioni finali sulla piattaforma

Con il debutto delle nuove CPU Xeon E5-2600v3 Intel non cambia quello che è l'attuale scenario di mercato dei processori per sistemi server sino a 2 socket: il confronto con l'offerta delle soluzioni Opteron di AMD vede infatti da tempo le proposte Intel in netto vantaggio, con solo alcuni scenari d'uso quali quello HPC che permettono alle proposte Opteron di riguadagnare parte del divario. Uno dei vantaggi delle soluzioni Opteron è sempre stato quello di fornire un numero di core x86 superiore a quello delle proposte Intel Xeon concorrenti ma con il debutto delle soluzioni Haswell-EP, con versioni sino a 18 core, non è più così. Analizzando i prezzi delle CPU Opteron scopriamo però listini ben più accessibili rispetto ai nuovi modelli Xeon: se questi ultimi sono in vantaggio in termini di pura potenza di elaborazione è nel rapporto tra prestazioni e prezzo che AMD può avere una qualche chance di confronto.

slide_10.jpg (75355 bytes)

D'altro canto Intel può mettere a disposizione una piattaforma completamente nuova, quella Grantley, che è decisamente al passo con i tempi in termini di funzionalità accessorie e di flessibilità d'uso. Così era anche con il chipset C600, meglio noto anche con il nome di Patsburg, ma con C612 o Wellsburg troviamo pieno supporto agli standard USB 3.0 e SATA 6 Gbps che tendiamo ormai a dare quasi per scontato in piattaforme di ultima generazione. In questo senso le schede madri per processori AMD Opteron sono molto lontane da quanto ci si può attendere alla luce degli standard attuali, complice lo stop allo sviluppo degli ultimi anni.

slide_14.jpg (92664 bytes)

Accanto a processori e chipset per schede madri singole e dual socket Intel ha sviluppato un ecosistema di componenti fondamentali per l'utilizzo in ambito server, come sono SSD enterprise e schede di rete. Nel primo caso abbiamo una gamma di proposte, quella Intel SSD DC, con modelli che utilizzano tradizionale chassis da 2 pollici e 1/2 affiancati ad altri montati su scheda PCI Express 4x capaci di prestazioni tanto in lettura come in scrittura che sono estremamente elevate. Nel secondo abbiamo invece le soluzioni di rete Intel della famiglia Fortville, con schede Ethernet 10Gb oppure 40Gb in grado di assicurare una efficace comunicazione dei server all'interno dell'infrastruttura di rete bilanciando latenza e bandwidth. Questi componenti rivestono un compito fondamentale in ambito server ed è quasi scontato che Intel investa risorse per il loro sviluppo: componenti di questo tipo che siano adeguati, del resto, giustificano e permettono di sfruttare al meglio la potenza di calcolo propria delle CPU Xeon E5-2600v3.

E' nell'ottica della piattaforma nel suo complesso quindi che Intel presenta i nuovi processori Xeon E5-2600v3, ed è in questa che le nuove CPU trovano senso. Mancando di fatto nel mercato server x86 una soluzione concorrente che sia all'altezza Intel è costretta a confrontarsi con se stessa: fornire soluzioni di storage e di rete dalle elevate prestazioni è a questo punto un prerequisito quasi obbligatorio per l'azienda americana, con il quale poter assicurare che i 18 core delle versioni top di gamma di CPU Xeon E5-2600v3 (per 72 threads paralleli in sistemi dual socket con tecnologia HyprThreading abilitata) non trovino colli di bottiglia e vengano sfruttate al meglio dai clienti.

16 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Littlesnitch09 Settembre 2014, 08:52 #1
@Ace
Amico mi sa che intel ti ha fregato i 18 core li hanno infilati già con Haswell
Comunque la prima cosa che mi salta all'occhio è il 1660v3, credo che i 5960X li venderanno solo ai fanatici del 3dMark visto che lo Xeon equivalente costa praticamente uguale e allora meglio puntare su quello.
E anche i prezzi non mi pare siano esagerati considerando che operano in totale monopolio.
PhoEniX-VooDoo09 Settembre 2014, 08:58 #2
il clock del 2648L v3 e' 1.80Ghz, 2.50GHz in Turbo

intel ark
coschizza09 Settembre 2014, 09:04 #3
Originariamente inviato da: Littlesnitch
@Ace
Amico mi sa che intel ti ha fregato i 18 core li hanno infilati già con Haswell
Comunque la prima cosa che mi salta all'occhio è il 1660v3, credo che i 5960X li venderanno solo ai fanatici del 3dMark visto che lo Xeon equivalente costa praticamente uguale e allora meglio puntare su quello.
E anche i prezzi non mi pare siano esagerati considerando che operano in totale monopolio.


perche?
io personalmente non vedo perche dovrei prendere un 1660v3 quando la versione 5960x ha il moltiplicatore sbloccato quindi puo aumentare di molto le performance e arrivare ai modelli xeon da 2000-2500€ agevolmente. E non sto parlando di un overcloching estremo ma anche uno banale raffreddato ad aria 400-500 Mhz sotto al limite massimo di queste cpu.

Per un uso semiprofessionale va piu che bene, anzi è la soluzione piu economica e performante.
calabar09 Settembre 2014, 09:16 #4
Quindi non era un ES a 14nm come si stava ipotizzando.
Interessante, deve essere bello grosso (non ho ancora letto bene l'articolo, si tratta di un pezzo di silicio unico?).

La cosa interessante è che cominciano a vedersi potenze di elaborazione notevoli anche per la piattaforma dual socket.
AceGranger09 Settembre 2014, 10:09 #5
Originariamente inviato da: Littlesnitch
@Ace
Amico mi sa che intel ti ha fregato i 18 core li hanno infilati già con Haswell
Comunque la prima cosa che mi salta all'occhio è il 1660v3, credo che i 5960X li venderanno solo ai fanatici del 3dMark visto che lo Xeon equivalente costa praticamente uguale e allora meglio puntare su quello.
E anche i prezzi non mi pare siano esagerati considerando che operano in totale monopolio.


porca paletta si ! contro le slide ben 18 core sullo stesso processo produttivo .

Originariamente inviato da: Littlesnitch
Comunque la prima cosa che mi salta all'occhio è il 1660v3, credo che i 5960X li venderanno solo ai fanatici del 3dMark visto che lo Xeon equivalente costa praticamente uguale e allora meglio puntare su quello.
E anche i prezzi non mi pare siano esagerati considerando che operano in totale monopolio.


si infatti come prezzi sembrano essere "buoni" a parte ovviamente il 18 e il 14 core che si son guardati bene dal mostrare i prezzi
anche se 27000 euro no nsono proprio bruscolini
il problema dello Xeon 1660v3 è che ha il molti bloccato e che ha un solo QPI, quindi monosocket e sei legato alle ECC.
le versioni 1xxx bene o male sono sempre costate come le versioni K desktop, ma nel mio caso visto che mi faccio assisstenza da solo e non mi interessano le ECC andro di 5960X e un OC tranquillo a 4-4.1 GHz.

Originariamente inviato da: calabar
Quindi non era un ES a 14nm come si stava ipotizzando.
Interessante, deve essere bello grosso (non ho ancora letto bene l'articolo, si tratta di un pezzo di silicio unico?).

La cosa interessante è che cominciano a vedersi potenze di elaborazione notevoli anche per la piattaforma dual socket.

gia, e chissa cosa lancerenno con i Broadwell-E , o terranno sempre 18 core tagliando drasticamente il TDP o aumentando le frequenze o bho potrebbero arrivare tranquillamente a 28-30 core


EDIT: ah no eccoli i prezzi

2699 v3 18 / 36 145 W 2.3 - 3.6 4115 dollari
2698 v3 16 / 32 135 W 2.3 - 3.6 3226 dollari

non osno immaginare che prezzi avranno le versioni 46xx v3
floc09 Settembre 2014, 11:19 #6
gli affari si fanno nella fascia media xeon, dove al costo di 100 mhz si portano a casa cpu pari agli i7 di fascia alta per 2/3 del prezzo
gridracedriver09 Settembre 2014, 11:40 #7
Originariamente inviato da: AceGranger
...
non oso immaginare che prezzi avranno le versioni 46xx v3


ma cambia solo il fatto dei quad socket? ma non ci sono anche le versioni 8 way?

comunque il E7-4890 v2 costa 6600$ ed è uscito a febbraio, mentre il E7-8890 v2 costa 6900$ sempre a febbraio 2014...
comunque come mai non li hanno chiamati 28xx?
di solito a quanto leggo i 26xx avevano meno core della serie 28xx...
non è che c'è la sorpresina dei 28xx con addirittura più core??? magari 20 a 2.1 ghz

con ivy la serie x8xx avevano fino a 15 core, mentre la serie x6xx fino a 12

...comunque allucinanti 18 core su 22nm anche se a 2.3ghz e 145w...

no li aumenteranno di sicuro con Broadwell e 14nm, coi 32nm erano massimo 10 core pure con gli 8800, coi 22nm hanno fatto 15 e addirittura 18 ... coi 14nm possono arrivare ai 30 core a frequenze simili e negli stessi 662mmq (dimensioni incredibilmente piccole con quella mole di roba)
Littlesnitch09 Settembre 2014, 11:54 #8
Originariamente inviato da: gridracedriver
ma cambia solo il fatto dei quad socket? ma non ci sono anche le versioni 8 way?

comunque il E7-4890 v2 costa 6600$ ed è uscito a febbraio, mentre il E7-8890 v2 costa 6900$ sempre a febbraio 2014...
comunque come mai non li hanno chiamati 28xx?
di solito a quanto leggo i 26xx avevano meno core della serie 28xx...
non è che c'è la sorpresina dei 28xx con addirittura più core??? magari 20 a 2.1 ghz

con ivy la serie x8xx avevano fino a 15 core, mentre la serie x6xx fino a 12

...comunque allucinanti 18 core su 22nm anche se a 2.3ghz e 145w...

no li aumenteranno di sicuro con Broadwell e 14nm, coi 32nm erano massimo 10 core pure con gli 8800, coi 22nm hanno fatto 15 e addirittura 18 ... coi 14nm possono arrivare ai 30 core a frequenze simili e negli stessi 662mmq (dimensioni incredibilmente piccole con quella mole di roba)


Si 82.8Ghz di potenza in render in 145W sono allucinanti a 22nm. Segno che nella fascia consumer intel stia viaggiando con il freno a mano ben tirato.
AceGranger09 Settembre 2014, 12:20 #9
Originariamente inviato da: gridracedriver
ma cambia solo il fatto dei quad socket?


si cambia solo il numero di QPI e il numero di socket massimi della piattaforma

Originariamente inviato da: gridracedriver
ma non ci sono anche le versioni 8 way?


no E5 solo 2 e 4

gli 8 socket sono solo per la serie E7 ma stanno su un socket e piattaforma differente

Originariamente inviato da: gridracedriver
comunque il E7-4890 v2 costa 6600$ ed è uscito a febbraio, mentre il E7-8890 v2 costa 6900$ sempre a febbraio 2014...


occhio che pero quella è la serie E7 per i sistemi Mission Critical, quindi costa gia di piu per i cavoli suoi

sono questi gli E5 Quad Socket

E5-4657L v2 $4,394 -
E5-4650 v2 $3,616 -
E5-4640 v2 $2,725 -
E5-4620 v2 $1,611 -
E5-4610 v2 $1,219 -
E5-4607 v2 $885 -
E5-4603 v2 $551 -
E5-4627 v2 $2,108 -
E5-4650 $3,616 -
E5-4640 $2,725 -
E5-4620 $1,611 -
E5-4610 $1,219 -
E5-4607 $885 -
E5-4603 $551 -
E5-4650L $3,616 -
E5-4617 $1,611


Originariamente inviato da: gridracedriver
comunque come mai non li hanno chiamati 28xx?


perchè la nomenclatura di Intel funziona cosi:

es.

E5 - 2687W - v2
EX - XYZZ@ - v#

EX = E3 - E5 - E7 Fascia di prodotti

X = numero massimo di socket, 1-2-4 o 8

Y = Soket Type 2-4-6-8

2 = LGA /1150/1155/1156
4 = LGA 1356
6 = LGA 2011/2011-0
8 = FCLGA12, FCLGA8

ZZ = SKU

@ = L-W etc. etc. sigle particolari inerenti al TDP

v# = Generazione



il secondo numero non potevano mettere 8 perchè indica il socket.

sostanzialmente quello da guardare sono gli ultimi 2 numeri e la presenza o meno della tag V2 o v3 per la generazione.


Originariamente inviato da: gridracedriver
no li aumenteranno di sicuro con Broadwell e 14nm, coi 32nm erano massimo 10 core pure con gli 8800, coi 22nm hanno fatto 15 e addirittura 18 ... coi 14nm possono arrivare ai 30 core a frequenze simili e negli stessi 662mmq (dimensioni incredibilmente piccole con quella mole di roba)



ah bho, con Broadwell possono fare tutto o niente, del tipo tenere gli stessi core e tagliare il TDP e tenersi la botta di core per Skylake-E; oppure dare solo 2 o 4 core e tenere gli altri sempre per Skylake-E

di sicuro non mi fidero piu delle slide
gridracedriver09 Settembre 2014, 12:20 #10
Originariamente inviato da: Littlesnitch
Si 82.8Ghz di potenza in render in 145W sono allucinanti a 22nm. Segno che nella fascia consumer intel stia viaggiando con il freno a mano ben tirato.


beh, il tuo calcolo è un po' ambiguo al massimo avresti potuto fare 18*2.3+18*0.3*2.3 = 41.4 (core fisici) + 12.42 (core logici) , ovvero il 30% in più a core (boost HT)

...però è così, nel server dove ha concorrenza corre, nel desktop cammina, ma io penso che il discorso dei 14nm è più legato a problemi produttivi (naturale sia cosi), di necessità di mercato (mobile) e di costi (aumento esponenziale man mano che si scende)...

la fase tick/tock sta rallentando (è inevitabile $$$) , non penso proprio che vedremo più i classici 2 anni... direi 3 anni... Broadwell-k 14nm uscirà a settembre dell'anno prossimo e i primi core-m a 14nm ad inizio anno...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^