PNY Quadro FX 1000

PNY Quadro FX 1000

La prima scheda NV30GL ad entrare in redazione, il modello PNY Quadro FX 1000 fa segnare nuovi standard di riferimento per la grafica 3D professionale in ambiente Open GL

di Paolo Corsini pubblicato il nel canale Server e Workstation
Quadro
 

Introduzione

titolo.jpg (18095 byte)

Dopo aver presentato, alla fine del mese di Gennaio, le schede basate su chip nVidia Quadro FX, PNY ci fornisce un sample di scheda video Quadro FX 1000 per un test diretto nei nostri laboratori. Questo prodotto è pensato quale soluzione per grafica professionale di fascia altissima, solo un gradino sotto la scheda Quadro FX 2000 attuale top della gamma sia per nVidia che per PNY.

Diretta evoluzione del chip NV30 utilizzato per le schede gaming GeForce FX, il chip Quadro FX 1000 vanta soluzioni tecniche innovative nel panorama delle schede video professionali e punta tutte le proprie potenzialità sul versante della pura programmabilità. Grazie al progressivo supporto del linguaggio Cg, infatti, nVidia mira ad ottenere una sempre maggiore interazione dal lato software con le funzionalità di programmabilità dei propri nuovi chip video, permettendo ai professionisti di ottenere soluzioni molto funzionali sia in termini di qualità del risultato, sia di tempi di realizzazione.

Le principali caratteristiche tecniche delle due schede Quadro FX fanno proprio riferimento alla qualità d'immagine: la GPU, infatti, è dotata di pipeline con precisione a 128bit (precisione a 32bit per ciascun colore RGBA), che garantisce una superiore qualità complessiva. La sub-pixel precision raggiunge i 12 pixel, valore ben superiore a quanto in precedenza ottenibile con schede video di fascia professionale: una precisione sub-pixel così elevata garantisce una superiore definizione tra gli elementi geometrici, eliminando artifatti generati in fase di rasterizzazione delle scene. Al pari della scheda GeForce FX anche le Quadro FX supportano Full Screen Anti Aliasing, elemento che combinato ad un ridotto decadimento prestazionale permette di migliorare ulteriormente la qualità delle scene, soprattutto in modalità Wireframe. On board sono integrati RamDAC da 400 Mhz e presenti due connettori DVI, con possibilità di utilizzare configurazioni dual monitor con display TFT anche ad elevate risoluzioni.

Il chip Quadro FX vanta, ovviamente, supporto a Pixel e Vertex Shaders con specifiche superiori a quelle 2.0; in dettaglio abbiamo:

Vertex Shaders 2.0+:

  • Generalized Vertex Processing;
  • Up to 65536 vertex instructions;
  • 256 constants;
  • Loops & Branching;
  • Call & Return – Subroutines.

Pixel Shader 2.0+:

  • Generalized Pixel Shading;
  • Full instruction set for pixels;
  • Up to 2048 shader instructions;
  • Up to 16 textures per pixel;
  • Conditional execution;
  • Arbitrary Texture Filters.
 
^