Workstation Dual Xeon 2,4 Ghz Intersystem

Workstation Dual Xeon 2,4 Ghz Intersystem

Pensata per applicazioni grafiche Open GL, la workstation Intersystem abbina due processori Intel Xeon 2,4 Ghz a piattaforma DDR Dual Channel e scheda video PNY Quadro FX 2000

di Paolo Corsini pubblicato il nel canale Server e Workstation
IntelQuadro
 

Hard disk e memoria - bios

hd.jpg (19979 bytes)

Gli hard disk utilizzati nella workstation Intersystem sono modelli IBM Deskstar 180GXP, soluzioni EIDE da 80 Gbytes di capacità e con piatti che ruotano a 7.200 giri al minuto. Questa scelta permette di avere un sottosistema dischi non eccessivamente costoso, soprattutto se confrontato con soluzioni SCSI, ma allo stesso tempo capace di garantire buone prestazioni con applicazioni da workstation che non richiedano un intenso accesso ai dischi. I due dischi sono collegati al controller EIDE integrato nel chipset Intel i7505, senza modalità Raid hardware.

memoria_s.jpg (7783 bytes)

La dotazione di memoria della workstation Intersystem e' pari a 1 Gbytes, con l'utilizzo di 2 moduli memoria DDR266 da 512 Kbytes ciascuno, dotati di controllo ECC. La scelta di memoria DDR266 e' giustificata dal chipset Intel i7505, soluzione dotata proprio di controller memoria Dual Channel DDR266. La scheda madre integra 4 Slot memoria per moduli DDR, pertanto e' possibile aumentare il quantitativo di memoria di sistema ben oltre la soglia di 1 Gbyte fornita di serie con questa workstation.

Bios

bios_1.jpg (15746 bytes)

bios_2.jpg (7587 bytes)

bios_3.jpg (17234 bytes)

Il bios della scheda madre Intel integra numerose funzionalita' diagnostiche, mentre non prevede di poter impostare manualmente i parametri di funzionamento di processore e memoria; questo e' del resto prevedibile in una scheda madre biprocessore per workstation, ambito nel quale l'elemento chiave e' la stabilita' operativa in ogni condizione d'utilizzo.

Il bios riporta la presenza 2 processori Xeon 2,4 Ghz; ciascuna cpu integra 512 Kbytes di cache L2 e supporta la tecnologia Hyper-Threading che permette di far riconoscere al sistema operativo 2 processori logici per ogni cpu fisica; questo porta il numero complessivo di processori logici riconosciuti dal sistema a 4, quando Hyper-Threading e' abilitato da bios.

 
^