SaaS: arriva la rivoluzione nel panorama software

SaaS: arriva la rivoluzione nel panorama software

Il software come servizio e non più come prodotto: è questa la filosofia che si sta diffondendo nel settore del software, che può portare ad una vera e propria rivoluzione sul mercato. Vediamo insieme di cosa si tratta

di Andrea Bai pubblicato il nel canale Software
 

Le tecnologie di erogazione e i modelli di licenza

Le tecnologie di erogazione

Non trattandosi di un modello di distribuzione tradizionale, i servizi SaaS richiedono una serie di tecnologie di supporto ed un appropriato ecosistema affinché possano operare in maniera efficiente. Ci sono quattro modalità principali che permettono di trasformare il software in un servizio, vediamoli di seguito:

1) Server-BasedCcomputing (conosciuto anche come "Thin Client"): in questo caso l'applicazione viene eseguita su un server, ma l'interfaccia utente è presentata attraverso un thin client all'utente finale. Gli utenti possono accedere all'output dell'interfaccia utente tramite un particolare programma client o all'interno di un browser.

2) Hosted Client Computing: l'applicazione viene eseguita sul desktop dell'utente ma è servita, in streaming, da un server. Quando l'utente ha terminato di utilizzare l'applicazione, questa è rimossa in maniera he non sia più disponibile sulla macchina dell'utente. Le più efficienti tecnologie HCC segmentano l'applicazione in maniera tale che solamente quelle porzioni di applicazione e dati che necessitano di essere eseguiti dall' applicazione sono inviati tramite la rete alla macchina dell'utente.

3) Web-based Application: si tratta dell'erogazione di applicazioni via html. Semplificando la logica di interfaccia utente e separando i dati applicazione dai dati utente, l'applicazione web è sviluppata per essere mantenuta su un server e visualizzata tramite un browser.

4) Applicazioni Java: Java permette alle applicazioni di includere una ricca miscela di funzionalità interattive e funzioni che le applicazioni di tipo web-based o html-based non sono in grado di offrire.

I modelli di licenza del SaaS

I servizi SaaS danno luogo ad una varieta di modelli di licenza (e conseguentemente di prezzi e costi) che potrebbero generare confusione. Soprattutto dal momento che piccole realtà o clienti singoli hanno esigenze piuttosto differenti dalle grandi aziende. Modelli di pagamento per-user o per-month, oppure ancora di tipo transaction-based, senza dimenticare i modelli ad abbonamento annuale. Per ogni realtà aziendale e professionale esiste una formula adatta. Vediamo insieme alcune delle possibilità:

1) Subscription-Based Model: un pagamento mensile è calcolato sulla base dei oftware realmente utilizzati ed sul reale numero degli utenti che ne fanno uso. Le sottoscrizioni sono di norma scritte su base per-seat o nominalmente

2)Usage-Based Model: il pagamento è determinato dall'uso dell'applicazione ed è tipicamente correlato a livelli di uso di tipo cosiddetto peak o near-peak. Il pagamento può essere collegato al numero di CPU (i clienti sono tariffati per ogni computer che esegue l'applicazione hostata).

3) Transaction-Based Model: gli Application Service Provider che forniscono soluzioni di online scheduling o prodotti simili possono scegliere di approntare la propria offerta sulla base della modularizzazione dei servizi. Più moduli verranno acquistati, più il costo sarà elevato.

4) Value-based (conosciuto anche come SharedRiskorRevenue): viene effettuata una previsione per definire se il software è necessario per raggiungere determinati obiettivi di business, ed il pagamento è collegato al raggiungimento di questi obiettivi.

5) Fixed-fee model: un'opzione secondo la quale un utente generalmente paga una somma mensile predeterminata, basata sul numero di utenti supportati, sui moduli di applicazione noleggiati, e sul livello di servizio e supporto specificato dal cliente.

 
^