SAP: il trattore del futuro ti avvertirà quando si sta per guastare

SAP: il trattore del futuro ti avvertirà quando si sta per guastare

Abbiamo incontrato Gonzalo Benedit nel suo primo giorno nei panni di COO EMEA di SAP, dopo aver ricoperto per diverso tempo il medesimo ruolo per l'America Latina e la zona caraibica. L'occasione è stata propizia per fare quattro chiacchiere sul momento attuale di SAP, in un mondo in cui il processo di digitalizzazione è non solo inarrestabile, ma soprattutto sui grandi cambiamenti che il futuro ci riserverà grazie a IoT, sensori, mobile e cloud

di Roberto Colombo pubblicato il nel canale Software
SAP
 

Il momento della digitalizzazione

Dalle parole di Gonzalo Benedit emerge in modo chiaro come la 'digitalizzazione' non sia un processo più evitabile per le aziende a livello globale: "Non è più una cosa che si può scegliere, ormai il processo è partito e procede a valanga". Il momento è molto propizio per molti motivi: "Diverse tecnologie stanno arrivando a maturità nello stesso momento, con cambiamenti incredibili rispetto a pochi anni fa. Pensiamo alle tecnologie mobile, al cloud e al mondo dell'Internet of Things: stanno tutti giungendo a maturità in un colpo solo, plasmando un nuovo panorama per la vita degli utenti, sia quella privata, ma soprattutto quella delle aziende. Grazie alle tecnologie mobile abbiamo sempre tutta la nostra vita digitale in tasca e non ci servono nemmeno più immense capacità di calcolo o di spazi di archiviazione, grazie al supporto delle tecnologie cloud. Con l'IoT, poi, ogni oggetto può entrare in rete e parlare con gli altri oggetti".

"Digitalizzare non vuol dire semplicemente sostituire i bit alla carta, ma per noi di SAP è un'occasione per aiutare le aziende a ridisegnare il propri processi, facendo sì che il passaggio al digitale sia anche un'occasione per rendere più efficiente e produttiva tutta la filiera. Amo dire non 'non vediamo soluzioni, ma risultati'". Uno dei mantra dell'azienda oggi è 'Run Simple' e la semplificazione è uno degli aspetti chiave per penetrare nel mondo delle aziende, soprattutto di quelle medio piccole, che spesso non hanno risorse da dedicare in modo esclusivo a questo ambito. "Oggi è possibile mettere in piedi un sistema ERP in mezz'ora, con strumenti 'chiavi in mano'. Le persone vanno su Amazon e comprano in modo semplice tutto ciò che gli serve, vogliamo che i responsabili della gestione possano fare altrettanto coi nostri servizi. Inoltre le grandi potenzialità del cloud permettono oggi di avere sistemi molto complessi in formula 'as a service' senza doversi preoccupare di portarsi in casa costosi apparecchi hardware, la cui manutenzione è spesso il punto più critico per una piccola azienda".

 
^