SAP: il trattore del futuro ti avvertirà quando si sta per guastare

SAP: il trattore del futuro ti avvertirà quando si sta per guastare

Abbiamo incontrato Gonzalo Benedit nel suo primo giorno nei panni di COO EMEA di SAP, dopo aver ricoperto per diverso tempo il medesimo ruolo per l'America Latina e la zona caraibica. L'occasione è stata propizia per fare quattro chiacchiere sul momento attuale di SAP, in un mondo in cui il processo di digitalizzazione è non solo inarrestabile, ma soprattutto sui grandi cambiamenti che il futuro ci riserverà grazie a IoT, sensori, mobile e cloud

di Roberto Colombo pubblicato il nel canale Software
SAP
 

Un COO al suo primo giorno in Europa

A volte le interviste capitano in circostanze particolari: ci è successo recentemente quando siamo riusciti ad intercettare Gonzalo Benedit nel suo primo giorno nei panni di COO EMEA di SAP, dopo aver ricoperto per diverso tempo il medesimo ruolo per l'America Latina e la zona caraibica. L'occasione è stata propizia per fare quattro chiacchiere sul momento attuale di SAP, in un mondo in cui il processo di digitalizzazione è non solo inarrestabile, ma è un tassello fondamentale per la competitività delle imprese.

Siamo partiti dalla classica domanda "Cosa fa SAP?". L'azienda infatti è uno di quei marchi che tutti riconoscono a livello mondiale, ma che in pochi sanno inquadrare con precisione, visto l'alto numero di ambiti in cui opera. La risposta prende origine da un punto fermo, ossia da dove arriva SAP: l'azienda nasce nel 1972 in Germania dall'iniziativa di cinque ingegneri ex-IBM con il nome di SAP Systemanalyse und Programmentwicklung e il punto di svolta per la compagnia è stato lo sviluppo di software ERP (Enterprise resource planning), settore che rimane tuttora il cuore del business di quello che oggi è un colosso a livello globale.

A 43 anni di distanza sono 291.000 i clienti di SAP sparsi per il mondo e una delle parole chiave dei sistemi SAP è sempre più all'ordine del giorno "Real-Time". Se una volta il grande interesse era nella gestione istantanea di tutti i processi attivi all'interno dell'azienda, dal magazzino alle vendite, dalle fatture alle buste paga, ora si sono moltiplicati i dati che possono essere analizzati in tempo reale, nell'era dei Big Data.

 
^