Netgear Powerline: la LAN su rete elettrica

Netgear Powerline: la LAN su rete elettrica

Netgear propone una serie di prodotti che utilizzano le specifiche Homeplug, attraverso cui è possibile realizzare una rete domestica sfruttando il cabalggio elettrico. Disponibile anche un kit con access point wi-fi per collegare postazioni non raggiungibili con cablaggi tradizionali

di Fabio Boneschi pubblicato il nel canale TLC e Mobile
 

I prodotti "Powerline " di Netgear

Netgear ha realizzato alcuni kit che sfruttano le tecnologie "Powerline", in particolare ci occuperemo del kit WGXB102 che alla flessibilità della rete elettrica abbina le potenzialità offerte da una connessione wireless.

Con questo prodotto è possibile connettere un client dotato di scheda wi-fi ad un access point collegato alla rete elettrica, attraverso tale rete l'AP viene connesso a un router o a un'altra infrastruttura di rete tradizionale.

In questo breve articolo forniremo una rapida descrizione dei prodotti Netgear, presentando le caratteristiche e le varie fasi necessarie alla realizzazione del network; in una fase successiva effettueremo qualche test per verificare la velocità di trasmissione reale.

Il kit WGXB102 è composto da due unità assai simili tra loro, la colorazione è grigio chiaro e l'aspetto è alquanto plasticoso; va però notato che questi dispositivi vengono generalmente installati nascosti dalla vista e ogni velleità relativa al design può essere trascurata.

L'unità XE102 è quella preposta a connettere la rete elettrica alla lan preesistente; è dotata di un connettore ethernet e alcuni led che permettono di controllare la presenza di alimentazione, e il collegamento con un'altro apparecchio power line.

Gli articoli XE102 vengono commercializzati anche singolarmente, non necessariamente in kit; questa opzione permette di utilizzare la rete elettrica per collegare tra loro due rami di una LAN cablata.

Il modello WGX102 è l'access point a cui i vari client si connetteranno utilizzando le tecnologie wi-fi (supportati i protocolli 802.11b e 802.11g); generalmente un AP è dotato di connettore rj45 attraverso il quale viene collegato alla LAN, nel caso del WGX102 questo collegamento è effettuato sfruttando la rete elettrica.

Anche il WGX102 è equipaggiato con 3 led che consentono il controllo delle principali funzionalità, ovvero presenza di alimentazione di rete, collegamento alla lan HomePlug e attività wi-fi.

I prodotti appena descritti vengono forniti all'utente con una minima documentazione cartacea che illustra le principali operazioni per effettuare il primo collegamento, mentre un cd rom allegato alla confezione comprende la manualistica in formato PDF.
Il supporto ottico comprende anche le utility di gestione del kit, segnaliamo inoltre la presenza di un software per crittografare il segnale trasmesso sulla rete elettrica, aumentando quindi la sicurezza del collegamento.

La configurazione delle due unità può essere effettuata anche attraverso un comune browser web, i due prodotti mettono infatti a disposizione alcune semplici pagine in cui personalizzare i vari parametri.

Le opzioni messe a disposizione sono assai semplici e adatte a dispositivi utilizzati in ambito domestico, va però premiata l'intuitività dell'interfaccia grafica che permetterà anche ai meno esperti di impostare i principali parametri per la sicurezza (SSID, WEP, WPA o filtro MAC).
Segnaliamo un particolare che permette di evitare inutili perdite di tempo ed arrabbiature: sul retro delle due unità vengono riportati i parametri di accesso, ovvero indirizzo IP e password, ovviamente tali valori sono validi finchè l'utente non provvede a personalizzarli.

 
^