Netgear Powerline: la LAN su rete elettrica

Netgear Powerline: la LAN su rete elettrica

Netgear propone una serie di prodotti che utilizzano le specifiche Homeplug, attraverso cui è possibile realizzare una rete domestica sfruttando il cabalggio elettrico. Disponibile anche un kit con access point wi-fi per collegare postazioni non raggiungibili con cablaggi tradizionali

di Fabio Boneschi pubblicato il nel canale TLC e Mobile
 

Considerazioni

Le prove hanno rilevato valori inferiori rispetto a quanto offerto da implementazioni wi-fi IEEE 802.11g classiche, ma bisogna considerare che questo genere di kit deve essere utilizzato quando non è possibile fare altrimenti, ovvero quando non vi sia la possibilità di effettuare un cablaggio ethernet o qualora i locali da connettere siano a una distanza superiore alla portata utile del wi-fi.

La larghezza di banda a disposizione è comunque sufficiente a garantire un impiego home del pc, ipotizzando per tale attività la navigazione internet, la gestione email e l'accesso a qualche altro servizio di rete. Implemetazioni prettamente multimediali o che comportino massicci trasferimenti di dati dovrebbero essere evitate.

Il kit Netgear può essere la soluzione più semplice in parecchie situazioni, soprattutto alla luce della notevole semplicità di installazione: nella maggior parte dei casi è sufficiente connettere alla rete elettrica entrambi i dispositivi e collegare l'XE102 allaLAN. I due prodotti "Powerline" saranno così funzionanti, anche se è consigliabile per lo meno configurare i parametri di sicurezza della rete wi-fi.

Il prezzo del kit si aggira sui 140 Euro, mentre ulteriori informazioni sono disponibili a questo indirizzo.

  • Articoli Correlati
  • Range expander: aumentare la portata di una rete wi-fi Range expander: aumentare la portata di una rete wi-fi Linksys ha sviluppato un dispositivo ideato per ampliare la portata di una rete wireless esistente, permettendo di aumentare le dimensioni della propria wireless lan senza installare ulteriori access point
  • IEEE802.11G: wireless facile per la casa ed il piccolo ufficio IEEE802.11G: wireless facile per la casa ed il piccolo ufficio Il wireless si è ormai quasi completamente convertito al recente standard 802.11g che è in grado di offrire velocità maggiori del predecessore. Analizziamo alcune soluzioni per installazioni medio piccole cercando di misurare le reali prestazioni dei dispositivi.
33 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
kalle7824 Novembre 2005, 15:45 #1
Quanto una tecnologia di questo tipo potrebbe essere limitata dalla presenza di eventuali disturbi sulla rete elettrica dovuti ad altri elettrodomestici o a reti parecchio "datate"???
Fabio Boneschi24 Novembre 2005, 15:53 #2
______________
Quanto una tecnologia di questo tipo potrebbe essere limitata dalla presenza di eventuali disturbi sulla rete elettrica dovuti ad altri elettrodomestici o a reti parecchio "datate"???
_______________
praticamente impossibile quantificarlo. dipende da come è fatto l'impianto, da quali utenze sono connesse ecc.
Le tecnologie homeplug sono adattive, ovvero all'insorgere del disturbo cercano comunque di ottimizzare il collegamento
sonountoro24 Novembre 2005, 16:02 #3

E se io volessi...

utilizzare la mia rete elettrica per fare una lan tra i vari computer della casa, senza ricorerre al WI-FI, che possibilità ho?

Collegato il router ad una presa elettrica tramite il primo apparecchio mostrato, poi necessito di un apparecchio ricevente per ogni PC che voglio aggiungere alla lan? Queste "riceventi", hanno la possibilità di essere collegate via ethernet ai PC? In questo caso la banda dati garantita a quanto ammonterebbe?
Aleruze24 Novembre 2005, 16:08 #4
Sarebbe stato interessante vedere come questa tecnologia si adatta, ad esempio al collegamento di un frullatore, immagino ci sia un decadimento delle già deludenti prestazioni.....
zoboliluca24 Novembre 2005, 16:22 #5

x sonountoro

Attento sonountoro.
Questo dispositivo sostituisce "il cavo di rete" non l'HUB di rete.
Per collegare 2 computer e un router occorre un hub (se non incorporato nel router) e 3 cavi (2 se incorporato). Quindi occorre una coppia di dispositivi per ogni "cavo" che si vuole sostituire.
In realtà si sostituisce "un cavo di rete lungo che non e' possibile posare" con due dispositivi e due cavi di rete corti da 1,5 mt.

Per quanto riguarda la banda e' scritto nell'articolo: 13Mb teorici, 6Mb reali, salvo frullatori ecc.
Dsdfsdfsaisdfsdftsdffdsfd24 Novembre 2005, 16:31 #6
Che belli i grafici a barre... Con che programma son stati fatti? Non mi pare che Excel riesca a fare cose così "artistiche"...
JohnPetrucci24 Novembre 2005, 16:50 #7
Interessante soluzione ma ancora tecnologicamente immatura visti i dati di trasferimento, speriamo riescano a migliorarla.
Matrixbob24 Novembre 2005, 16:57 #8
Originariamente inviato da: JohnPetrucci
Interessante soluzione ma ancora tecnologicamente immatura visti i dati di trasferimento, speriamo riescano a migliorarla.

Quoto.
Spero che il tempo dia una mano, indubbiamente ottimo lo sforzo.
ripper7124 Novembre 2005, 17:58 #9
quoto anche io, questa tecnologia è sicuramente interessante, ma se si riduce a fare le veci del wi-fi dove quest'ultimo non arriva, credo non abbia molto margine di miglioramento. diverso sarebbe se con il tempo riuscisse addirittura a sostituire la lan (ovviamente per un uso home)
edivad8224 Novembre 2005, 18:17 #10
Originariamente inviato da: Daitarn III
Che belli i grafici a barre... Con che programma son stati fatti? Non mi pare che Excel riesca a fare cose così "artistiche"...

Swiff Chart ciao

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^