Motorola ES400: il nuovo Enterprise Digital Assistant

Motorola ES400: il nuovo Enterprise Digital Assistant

Con ES400 Motorola vuole creare una nuova categoria di dispositivi dedicati alle aziende gli Enterprise Digital Assistant. A metà tra terminale per task worker e smartphone personale ES400 è resistente, basato su piattaforma Microsoft Windows Mobile 6.5

di Roberto Colombo pubblicato il nel canale TLC e Mobile
MotorolaMicrosoftWindows
 

Considerazioni finali: le necessità in ambito aziendale

La sottolineatura sulla vocazione enterprise del dispositivo è da tenere in piena considerazione nel giudizio su questo terminale. In ambito consumer Microsoft Windows Mobile ha visto un declino molto evidente, ma le piattaforma Microsoft in ambito aziendale rimangono un punto fermo. Per le aziende la continuità della piattaforma software è fondamentale, anche perché spesso le applicazioni sono fatte su misura e certificate per una data piattaforma: cambiare OS porterebbe a costi non indifferenti, che nessuno in questo periodo vuole affrontare.

Anche la continuità hardware di un prodotto è fondamentale: le aziende vogliono la possibilità di poter ampliare il parco terminali per diverso tempo senza dover apportare modifiche ai sistemi. In questo caso il tasso di aggiornamento di smartphone e PDA è troppo elevato e il susseguirsi di modelli diversi porterebbe a ulteriori costi per adattare i propri sistemi ai nuovi arrivati.

Motorola per il suo ES400 garantisce tre anni di disponibilità e ulteriori tre anni di pieno supporto. I terminali verrano naturalmente aggiornati tecnologicamente durante la loro vita per adeguarsi di volta in volta alle migliorie della tecnologia, ma con completa compatibilità rispetto al software, alle applicazioni certificate e, dato da non trascurare, gli accessori.

Spesso i lavoratori sul campo hanno accessori ad hoc per svolgere al meglio il proprio lavoro e dover cambiare anche essi al rinnovo di un terminale è una spesa di cui le aziende fanno volentieri a meno. Come già dicevamo questo è ancora più vero per le applicazioni, soprattutto quelle certificate: per venire incontro a queste esigenze ad esempio, potrà essere aggiornata la CPU dei terminali, ma restaranno uguali l'abstraction layer e le librerie, per contuinuare a far girare la applicazioni senza modificare le certificazioni.

Motorola punta molto su questo terminale che verrà immesso sul mercato nel mese di settembre a circa $750,00, un costo elevato, ma in linea con quello delle forniture enterprise, e soprattutto da vedere e "spalmare" su tutta la vita utile del terminale considerandolo nella più ampia categoria del Total Cost of Ownership. Quando comincerà la disponibilità dei terminali contiamo di potervi proporre una prova sul campo del nuovo Motorola ES400, inserendola magari in uno o più case study.

  • Articoli Correlati
  • BlackBerry Bold 9700, più autonomia e minor ingombro BlackBerry Bold 9700, più autonomia e minor ingombro BlackBerry, con il modello Bold 9700, rinnova la propria gamma di terminali destinati all'utenza business, presentando un prodotto che punta molto sull'autonomia. Attenzione dedicata anche a ingombri e peso, inferiori rispetto alla generazione precedente.
0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^