Lo stato della rete nel secondo trimestre 2011

Lo stato della rete nel secondo trimestre 2011

Akamai propone la consueta analisi trimestrale sullo stato della rete: la fotografia del secondo trimestre 2011, con la penetrazione di Internet, le velocità di connessione, la diffusione di banda larga ed, infine, uno sguardo alla connettività mobile

di Andrea Bai pubblicato il nel canale TLC e Mobile
 

Connettività mobile

Akamai ha rilevato una variazione nella distribuzione del traffico originato da attacchi informatici durante il secondo trimestre 2011 e rispetto ai precedenti periodi. In questa classifica sono gli Stati Uniti a posizionarsi al vertice, generando il 42% del traffico osservato. Al secondo posto troviamo invece l'Italia, con il 14%, seguita dalla Russia responsabile per il 13%. Il traffico attacchi risulta essere più concentrato rispetto ai precedenti trimestri, con i primi tre paesi che sono responsabili per il 69% del traffico attacchi, con tutti i paesi della top ten che sono invece responsabili per il 90% del traffico osservato.

Nel corso del secondo trimestre 2011 è la porta 445 ad essere il principale bersaglio degli attacchi su rete mobile, con il 79% del totale. Le prime dieci porte-bersaglio raccolgono nel complesso il 97% degli attacchi osservati. La Cina è l'unico paese in cui non è la porta 445 a rappresentare il principale bersaglio ma è la porta 1433, mentre invece la stragrande maggioranza degli attacchi originati dall'Italia sono indirizzati alla porta 445 e alla porta 23. Akamai sottolinea come gli attacchi che si originano da reti mobile hanno come fonte PC infetti che si connettono a wireless network attraverso tecnologie di mobile broadband e non si tratta di smartphone o dispositivi mobile infetti.

Velocità della connettività mobile

Nel corso del secondo trimestre 2011, un operatore mobile in Grecia ha guadagnato la sua posizione come operatore con la più elevata velocità di connessione media, a 5,3mbps, divenendo inoltre l'unico provider mobile ad essere in grado di offrire una velocità di connessione di classe "high broadband". Akamai ha osservato che dei 103 operatori mobile analizzati, 25 sono stati in grado di offrire connettività mobile con velocità di almeno 2mbps mentre sono 49 gli operatori in grado di offrire connettività di almeno 1mbps. L'operatore con la minor velocità di connessione è un operatore slovacco, con una velocità media di 209kbps. In un confronto su base annuale Akamai rileva che la velocità media di connessione è cresciuta globalmente del 100% per 22 provider.

Sul fronte delle velocità di picco è l'operatore austriaco at-2 ad ottenere il primato, con una media delle velocità di picco pari a 23,4 mbps. Dei provider presi in esame, tre hanno mostrato una media di picco superiore a 20mbps, mentre 27 provider hanno mostrato una media superiore a 10mbps. Velocità di picco superiori ai 5mbps sono state osservate in 47 provider mentre tutti i rimanenti, eccetto un provider sudafricano, hanno mostrato velocità di picco superiori ai 2mbps.

Per quanto riguarda gli operatori italiani (TIM, Vodafone, Wind e 3), si registrano velocità di connessione di 3,3mbps, 3,8mbps, 1,2mbps e di 1,8mbps, velocità di picco da 8,5mbps a 19,4mbps e un consumo di dati da 224MB a 544MB al mese per singolo utente. Non è dato sapere a chi si riferiscano precisamente i dati rilevati, dal momento che gli operatori sono classificati in forma anonima.

Akamai ha inoltre rilevato che nel secondo trimestre del 2011 gli utenti su 10 provider mobile hanno consumato in media 1GB di contenuto (servito dalla stessa Akamai) al mese mentre su altri 74 operatori mobile il consumo medio mensile di dati è arrivato ad oltre 100MB. Infine sono 20 provider che vedono un consumo di dati inferiore ai 100MB al mese.

20 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
MadMax of Nine23 Novembre 2011, 18:10 #1
Penso che l'italia in quanto a offerte e velocità si posizioni alla fine...
Qua in Irlanda con 50€ hai una fibra 100Mbbs down e 7Mbbs up + telefono flat... stessa cosa in Francia...

Mah...
bollicina3123 Novembre 2011, 20:18 #2
Originariamente inviato da: MadMax of Nine
Penso che l'italia in quanto a offerte e velocità si posizioni alla fine...
Qua in Irlanda con 50€ hai una fibra 100Mbbs down e 7Mbbs up + telefono flat... stessa cosa in Francia...

Mah...


50€ ma scherzi sei caro.....

io con 20€ al mese ho una flat da 2mega, e con 39 a bimestre un telefono fisso, con tariffa per ogni utenza che si chiama.















marchigiano23 Novembre 2011, 20:26 #3
ma nel myanmar non hanno un casso da fare?
TaloN24 Novembre 2011, 02:27 #4
In lettonia (Riga la capitale) l'adsl te la portano fino in montagna e con una manciata di euro di danno 100Mb SIMMETRICI
Ork24 Novembre 2011, 08:17 #5
eh ma noi abbiamo il digitale terrestre.
Bisogna fare delle scelte ponderate sul volere della popolazione. Essendo il nostro un paese di telenovelisti ignoranti che chiamano il PC: "quella macchina là", di cosa vi stupite?

Il paese a 3km da casa mia non ha l'adsl e deve pagare cifre assurde per avere la wdsl da 3mega.
io stesso ho alice 7mega che arriva a stento a 1,8... bah..
Ste powa24 Novembre 2011, 08:49 #6
è interessante l' articolo, ma purtroppo è utile solo per vedere come stanno gli altri paesi .

Il nostro è una serie di assurdità a manetta :

-nelle città si può anche navigare e giocare in modo decente, sempre che il tuo operatore non ti tagli la banda o che per il passaggio di operatore non ci stai [U]1 mese [/U]( cosa successa a me)
- leggi troppo permissive e "magna magna" per i soliti, che non innovano, fanno molto spesso le cose con calma e si fanno solo il loro interesse, tagliando fuori la concorrenza con leggine strane .
-le località "lontane"( ma che così non si possono definire negli standard mondiali) sono totalmente tagliate fuori dall' adsl e sono costretti a navigare a prezzi assurdi con chiavette(se hanno la fortuna di avere banda ecc....)


Secondo me una cosa semplice e veloce si potrebbe fare per diminuire i costi e aumentare le velocità : finalmente dare il via alla reale concorrenza e non come ora che è una concorrenza su chi risparmia sui servizi
rb120524 Novembre 2011, 09:04 #7
Originariamente inviato da: MadMax of Nine
Penso che l'italia in quanto a offerte e velocità si posizioni alla fine...
Qua in Irlanda con 50€ hai una fibra 100Mbbs down e 7Mbbs up + telefono flat... stessa cosa in Francia...

Mah...


Bah io parlo per me, per 40 euro al mese ho adsl "naked" da 7/1 Mbps reali tranne che nella fascia 20-22. Non mi lamento. Certo, mi aspetto che i governi a venire si decidano a passare il focus degli investimenti dalla televisione alla rete.
futu|2e24 Novembre 2011, 11:55 #8
Originariamente inviato da: marchigiano
ma nel myanmar non hanno un casso da fare?


E' uno dei paesi più repressi del mondo dal regime militare, non c'è da stupirsi se
è lo stesso governo a lanciare attacchi.
gabriweb24 Novembre 2011, 11:56 #9
Io batto tutti! 40 €/mese per una connessione 1,2Mbps/512k. Per carità latenze bassissime e qualità notevole (mai caduta una sola volta in 5 anni!). Ora ho fatto richiesta per passare a una 4MB/512k sempre che la mia linea sia in uno stato sufficientemente buono. E' davvero vergognoso, non ho mai visto la Telecom fare aggiornamenti alla rete telefonica stradale, sempre i soliti vecchi e marci doppini di rame di 60 anni fa. VERGOGNOSO.
SaggioFedeMantova24 Novembre 2011, 11:57 #10
A Milano c'è la fibra di fastweb a 100 mega in down e 10 in up, non costa molto e viaggia un casino!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^