Campionati Europei di Calcio del 2020, il traguardo di Nokia per il 5G

Campionati Europei di Calcio del 2020, il traguardo di Nokia per il 5G

Con l'obiettivo di restituire all'Europa il primato tecnologico che storicamente ha avuto nel campo delle telecomunicazioni, Nokia fissa per l'evento calcistico del 2020 il traguardo per il debutto commerciale delle reti 5G nel Vecchio Continente, anticipando il Giappone

di Andrea Bai pubblicato il nel canale TLC e Mobile
Nokia
 

Il 5G, un sistema di sistemi dove la chiave è l'analitica

5G sarà anche la piattaforma che consentirà di stimolare la crescita in molti settori industriali raggiungendo le automobili, l'intrattenimento, l'agricoltura e l'industria manifatturiera e contribuendo in modo diretto allo sviluppo economico e sociale. Del resto l'industria delle telecomunicazioni mobili contribuisce in modo significativo all'economia europea: nel Vecchio Continente vi sono infatti un gran numero di settori industriali all'avanguardia globale, che possono sfruttare le tecnologie avanzate per offrire nuovi servizi a valore aggiunto e spingere la produttività in modo considerevole. Il 5G è la tecnologia adatta a mettere a disposizione una infrastruttura di rete capace di sostenere le funzionalità future.

Dario Boggio Marzet, responsabile Nokia Networks della Tecnologia per il Sud Europa, spiega: "Con l'obiettivo di realizzare un servizio trasparente per l'utente, nel concetto di "sistema di sistemi", quasi tutte le funzionalità di rete verranno realizzate secondo il paradigma del Software Defined Networking: analitica e tecnologie cognitive controlleranno in maniera automatica la rete così da distribuire le capacità di computazione ed elaborazione nella rete stessa e renderle disponibili in prossimità della richiesta. Questa impostazione si propone quindi di mettere in opera una gestione auto-adattiva che sia capace di definire e configurare la rete di trasporto in maniera dinamica e in relazione al tipo di servizio richiesto. Tutto ciò implica l'introduzione di interfacce programmabili nella rete core, così che possano essere riconfigurate in maniera pressochè immediata scavalcando i tempi di ore o giorni adesso necessari per operazioni simili".

Fondamentale per tutto ciò è l'analitica in grado di estrarre dal dato informazione e valore. Nokia ha sviluppato internamente tutte le capacità di analitica che, oltre a sfruttare per la gestione automatizzata della rete, può proporre anche a terzi in una veste differente e destinata al settore pubblicitario. Si tratta di Nokia Ad Analytics che estrae i dati dalle reti dell'operatore, li rende anonimi, li analizza in accordo ai requisiti e ai segmenti definiti dall'agenzia pubblicitaria e li arricchisce con le informazioni di localizzazione allo scopo di aiutare l’operatore a ridurre i costi e ad aumentare la customer experience ed il fatturato.

Le informazioni estratte dalla rete mobile possono aiutare le aziende pubblicitarie ad incrementare il loro fatturato del 33% se confrontati con le pubblicità basate sui cookies. La maggior parte degli annunci pubblicitari mobili esistenti utilizzano i cookies, che mostrano uno scarso successo e un rapporto di conversione inferiore allo 0,1%. Con il 43% di business in fase di sperimentazione, c’è una domanda e volontà di pagare per dati piu contestualizzati che li aiutino ad indirizzare le offerte giuste, al cliente giusto, sul dispositivo giusto e nel momento opportuno.

Un recente studio afferma che il mercato indirizzabile dai “Telecom Data as a Service” è di 24.1 miliardi di dollari nel 2015 e si stima una crescita fino a 79 miliardi di dollari nel 2020. I due casi d'uso più promettenti sono il mobile advertising (con una stima di crescita da 5.6 miliardi di dollari a 19.3 miliardi di dollari) e il proximity advertising (da 4.1 miliardi di dollari a 15.4 miliardi di dollari). Mondo retail, consumer e pubblica amministrazione sono i tre mercati verticali che hanno maggiore necessità dei dati provenienti dalle reti telco.

L'architettura 5G programmabile supera la rigidità delle reti tradizionali e permette agli operatori di offrire funzionalità di rete a qualunque tipologia di settore mediante un modello di busines chiamato "Network-as-a-Service", partendo da un approccio olistico che offre una visione chiara di come debba essere l'architettura 5G. E' importante sottolineare come molti dei componenti e delle tecnologie che saranno parte integrante del 5G sono già in uso nelle reti attuali.

La standardizzazione del 5G non è ancora partita, ma Nokia Networks sta attivamente collaborando con varie università europee, statunitensi e cinesi per rendere le tecnologie 5G il più possibile a prova di futuro, oltre a partecipare anche a diversi progetti industriali in Europa relativi al 5G e a presiedere l’associazione 5G-PPP.

5 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
gd350turbo28 Settembre 2015, 16:03 #1
Figo... Sulla carta... Chissa quando arriverà nel mondo reale !
bobafetthotmail28 Settembre 2015, 17:12 #2
nono, 5G vaffa tutta la vita.

4G e basta per 10 anni che forse arriviamo ad una copertura decente.
NzDbOx28 Settembre 2015, 17:15 #3

Tristezza

Certo che vedere un sito di tecnologia come HW confondere 100 Mbps (10 Gbps) con 100 MBps (10 GBps) mette una tristezza infinita.
Marko#8829 Settembre 2015, 09:53 #4
Originariamente inviato da: NzDbOx
Certo che vedere un sito di tecnologia come HW confondere 100 Mbps (10 Gbps) con 100 MBps (10 GBps) mette una tristezza infinita.


Tecnologia? Ormai è un sito di gossip.
marchigiano29 Settembre 2015, 14:45 #5
bella l'immagine 1GB/day per user... un bel sogno

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^