119 milioni di tablet nel 2012, con Apple ancora a dominare

119 milioni di tablet nel 2012, con Apple ancora a dominare

Cresce, quasi raddoppia rispetto allo scorso anno, il volume di vendita di soluzioni tablet. Apple primeggia, ma il futuro riserva l'avvento di Windows 8

di Andrea Bai pubblicata il , alle 14:21 nel canale Mercato
AppleWindowsMicrosoft
 

Le vendite globali dei sistemi tablet multimediali agli utenti finali potranno arrivare a 118,9 milioni di unità durante l'anno in corso, segnando un incremento del 98% rispetto alle vendite di 60 milioni di unità registrate globalmente nel 2011.

La società di analisi di mercato Gartner, che ha condotto la ricerca, afferma che iOS di Apple continua a conservare la leadership nel mondo tablet e nel corso del 2012 costiturà il 61,4% delle vendite globali. Nonostante l'approdo di dispositivi Microsoft-based sul mercato e l'atteso debutto internazionale di Kindle Fire, Apple continuerà ad essere leader di mercato per l'intero periodo in esame.

Carolina Milanesi, research vice president per Gartner, commenta: "Nonostante i PC vendor ed i produttori di telefoni vogliano accaparrarsi una fetta di torta e si stiano lanciando essi stessi nel mercato media tablet, per ora abbiamo assistito ad un successo piuttosto limitato al di fuori di Apple e del suo iPad. I vendor hanno difficoltà a competere sul prezzo e a differenziarsi sufficientemente in termini di hardware o di ecosistema, per questo gli stock si sono accumulati e solamente 60 milioni di unità hanno raggiunto effettivamente i consumatori attorno al mondo. La situazione non è migliorata all'inizio del 2012, quando l'avvento del nuovo iPad ha sparigliato le carte definendo un nuovo prodotto da battere. Pare che i concorrenti abbiano atteso di vedere cosa avrebbe presentato Apple, dati i pochi annunci di nuovi tablet sia al CES, sia al MWC. Molti vendor attendono Windows 8 e tenteranno di entrare sul mercato con un approccio dual-platform, sperando che il brand Microsoft possa aiutarli sia nel mercato consumer, sia nel mercato enterprise".

Con Windows 8 a rappresentare l'ingresso ufficiale di Microsoft nel mercato dei tablet, i prodotti basati sul sistema operativo dell'azienda di Redmond andranno a costituire il 4,1% delle vendite tablet per l'anno in corso, con prospettive di crescita fino all'11,8% entro la fine del 2016. I tablet Android dovrebbero invece arrivare a costituire il 31,9% delle vendite di tablet nel 2012. Gartner sostiene che il principale problema dell'universo Android sia stata la mancanza di applicazioni dedicate ai tablet e che ne sfruttassero le specifiche capacità.

Secondo gli analisti Gartner, le vendite enterprise dei media tablet costituiranno il 35% circa delle vendite totali nel corso del 2015. Tuttavia queste vendite non saranno chiaramente definite come acquisti enterprise: Gartner si aspetta infatti che molte aziende consentiranno l'ingresso di tablet nel contesto "Bring Your Own Device", ovvero dove i dispositivi saranno di proprietà dei consumatori che li utilizzano al lavoro.

"Questa tendenza rappresenta una grande minaccia alle realta che si sono concentrate sul mercato enterprise e ora dovranno diventare interessanti anche per i consumatori. E' esattamente ciò che ha dovuto fronteggiare RIM sul mercato smartphone, la differenza qui sta nel fatto che i tablet sono stati creati per i consumatori e solo in seguito sono stati affidati ad ecosistemi di applicazioni e servizi che li hanno resi più gestibili in ambito enterprise. Quando l'adozione arriverà da parte dei dipartimenti IT, crediamo che i sistemi operativi come Windows 8 avranno un vantaggio dal momento che non sono visti come un compromesso nell'usabilità per gli utenti" ha concluso Milanesi.

8 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
drak6911 Aprile 2012, 14:35 #1
Che bello pensare che il mercato tablet andrà in continua crescita xD e specialmente che apple sarà sempre in testa. Io dico che il 2012 sarà l'anno dei tablet ultra economici con android. Microsoft con i suoi prodotti credo che non decollera (peccato) per i prezzi eccessivi che ho letto un po in giro xD anche se dalla sua avrà i processori x86 di intel.
checo11 Aprile 2012, 14:47 #2
seee mi sembrano previsioni di crescita troppo alte, praticamente dice che rima tra 4 anni venderà 17 milioni di tablet, microsof 40 etc etc per un toatale di 400/500 milioni l'anno?
se come no!
argent8811 Aprile 2012, 15:17 #3
Fa meglio di iPhone nel proprio settore. Notevole.

Tedturb011 Aprile 2012, 16:50 #4
beh, ad iphone per ora ci sono alternative tecnologicamente alla pari se non superiori.
Ad ipad no.
argent8811 Aprile 2012, 22:50 #5
@Ted in realtá ipad sta ad iphone come galaxy tab sta a galaxy s, il rapporto é lo stesso.
Secondo me ad oggi il prodotto risulta piú convincente delle alternative Andoid colpevoli di un Honeycomb sotto le aspettative. Se iPhone è stata la vera novitá iPad sta dimostrandosi molto migliore nel lungo termine.
ERRYNOS12 Aprile 2012, 09:22 #6
Io per valutare l'acquisto di un tablet aspetto che arrivi Windows 8 ,poi vedrò il dafarsi.. Non ho nulla contro Apple,semplicemente aspetto di vedere quale sarà il migliore e più conveniente sul mercato
luposelva14 Aprile 2012, 16:05 #7
Originariamente inviato da: Tedturb0
beh, ad iphone per ora ci sono alternative tecnologicamente alla pari se non superiori.
Ad ipad no.




Fix.
AleK14 Aprile 2012, 17:08 #8
Io spero in un ridimensionamento delle quote di mercato. Questo significa che la concorrenza non si dovrebbe limitare a scopiazzare qualche idea, ma ricerchi soluzioni altrettanto stabili e funzionali. Il calo dei prezzi sarebbe la conseguenza più diretta. I-pad ha il suo perchè, ma è una scatola chiusa. Come la concorrenza non riesca a sfruttare questo punto debole per me rimane un grande mistero.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^