2011 positivo per i semiconduttori secondo TSMC

2011 positivo per i semiconduttori secondo TSMC

Stime incoraggianti per l'intero settore secondo la taiwanese TSMC; a trainare la produzione la domanda di componenti in generale e di sistemi tablet in particolare

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 14:33 nel canale Mercato
 

Le stime della taiwanese TSMC, principale produttore di chip per conto terzi al mondo, per l'anno 2011 sono particolarmente incoraggianti per l'intero settore. In una conferenza per gli investitori l'azienda taiwanese, come riportato dal sito Digitimes, ha stimato nel corso del 20% la crescita del fatturato attesa per il 2011.

Le stime di crescita del mercato dei semiconduttori per il 2011 sono positive, secondo TSMC, per il 7%, con un trend di crescita rispetto a quanto inizialmente stimato. Da questo ne deriverà anche una crescita complessiva per il mercato dei PC stimata nel 12%, accanto al 9% delle soluzioni handset e al 6% dei prodotti di elettronica di consumo.

La spinta, nel 2011, verrà secondo TSMC dalle soluzioni tablet, capaci di conquistare notevole interesse nel corso del 2010 grazie principalmente all'iPad di Apple. Per il 2011 il mercato si espanderà sia grazie all'aumento di vendite di iPad, sia per l'arrivo di nuove proposte sviluppate da altre aziende, dotate sia di sistema operativo Android di Apple oltre che basate su versioni di sistema operativo Windows compatibili con le architetture ARM.

A fronte di una situazione economica internazionale che non si è ancora completamente ripristinata dalle difficoltà incontrate dall'anno 2008, TSMC delinea uno scenario di mercato particolarmente interessante, per il quale la domanda di semiconduttori continuerà a restare sostenuta. Non stupisce quindi vedere indicazioni di spese per investimenti di 7,8 miliardi di dollari messe a bilancio per l'esercizio 2011 da TSMC: con questa imponente cifra verranno aggiornate fabbriche a 65, 45 e 28 nanometri così da espanderne la produzione, oltre a finanziare l'attività di ricerca e sviluppo per i processi a 20 e 14 nanometri di futura implementazione.

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
axse31 Gennaio 2011, 15:09 #1
"il sistema operativo Adroid di Apple" (?!) potrebbe scoppiare una guerra per un affermazione del genere! ;-)

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^