3PAR in procinto di accettare l'offerta di HP

3PAR in procinto di accettare l'offerta di HP

Il consiglio d'amministrazione di 3PAR ha notificato a Dell di preferire l'offerta di Hewlett-Packard e di avere intenzione di concludere l'affare al più presto

di Fabio Gozzo pubblicata il , alle 14:06 nel canale Mercato
HPDell
 

L'acquisizione di 3PAR, società specializzata nell'archiviazione e stoccaggio di elevate moli di dati con sede a Fremont, California, si è ormai trasformata in una vera e propria asta al rialzo tra Dell e Hewlett-Packard. L'ultima offerta presentata in ordine cronologico giunge proprio da HP, che ha messo sul piatto circa 2 miliardi di dollari corrispondenti a 30 dollari per azione.

L'offerta di HP corrisponde a circa 3 volte il valore iniziale di ciascuna azione di 3PAR prima della che Dell presentasse la sua prima offerta da 1,1 miliardi di dollari. In seguito Dell ha rilanciato dapprima a 24,3 e successivamente a 27 dollari per azione per superare HP.

La battaglia tra i due colossi sembrava infine essersi conclusa lo scorso venerdì mattina a favore di Dell con tanto di comunicazione ufficiale da parte di quest'ultima. Alcune ore dopo l'annuncio, HP ha però rilanciato nuovamente portando la propria offerta a 2 miliardi di dollari.

Sempre venerdì, in tarda serata, il consiglio d'amministrazione di 3PAR ha quindi notificato a Dell che si avvarrà della possibilità di risolvere il contratto appena stipulato entro 3 giorni lavorativi per poter portare invece a termine l'affare con HP. Per il momento il management di Dell ha sospeso i giochi e sembra aver mollato la presa, tuttavia non è da escludere che ci sarà un ulteriore colpo di scena.

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^