Accedeva a internet da un access point altrui: arrestato

Accedeva a internet da un access point altrui: arrestato

In Florida un uomo è stato arrestato per aver utilizzato il link wireless non protetto di un vicino di casa allo scopo di navigare in internet.

di Fabio Boneschi pubblicata il , alle 17:33 nel canale Mercato
 
In Florida un uomo è stato arrestato per aver utilizzato il link wireless non protetto di un vicino di casa allo scopo di navigare in internet.

Benjamin Smith III è stato sorpreso a bordo della propria auto mentre navigava in internet utilizzando la connessione wireless della casa di Richard Dinon, quest'ultimo avendo più volte osservato il comportamento di Smith ha allertato le autorità che hanno proceduto all'arresto.

Le accuse per il "ladro di connettività" sono pesanti, infatti non fanno riferimento al furto di risorse altrui ma alla più grave "violazione di sistema informatico".

Pur essendo un fatto accaduto oltre oceano, quanto accaduto in Florida invita a riflettere sulle possibili conseguenze a cui il semplice accesso ad una rete wireless altrui può portare.

Quanto fatto da Benjamin Smith III è spesso emulato anche in Europa con il cosiddetto wardriving, pratica che si prefigge la scoperta di reti wireless accessibili e prive di protezione.

La legislatura in merito, anche negli stessi USA, pare abbastanza approssimativa e sicuramente nei prossimi mesi questo genere di contenziosi diverranno sempre più diffusi.

Fonte: News.com
125 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
F1R3BL4D311 Luglio 2005, 17:37 #1
Gli americani a volte cadono proprio nel ridicolo....

Va bene che nessuno si deve permettere di utilizzare in modo "abusivo" connessioni altrui, però arrestarlo mi sembra eccessivo...

P.S:quanto costava allo sfortunato padrone della connessione abilitare le più basilari funzioni di sicurezza ??
Feanortg11 Luglio 2005, 17:37 #2
E se un vicino di casa mi entra nel router e scarica film su reti p2p chi và in galera? Come provo che non centro nulla o viceversa?
TechnoPhil11 Luglio 2005, 17:41 #3
ridicolo...uno deve imparare ad usare il pc così come a proteggere le proprie reti!!!
Lestat.11 Luglio 2005, 17:43 #4
[Gli americani a volte cadono proprio nel ridicolo....

Va bene che nessuno si deve permettere di utilizzare in modo "abusivo" connessioni altrui, però arrestarlo mi sembra eccessivo...

P.S:quanto costava allo sfortunato padrone della connessione abilitare le più basilari funzioni di sicurezza ??]


Sei tu che sei ridicolo!
Colpirne uno per educarne 100.....cosi' forse si riuscira' a far rispettare le leggi...non come qui in italia....
luther_zero11 Luglio 2005, 17:46 #5

Duplice colpa...

Quella del proprietario dell'AP è di non aver messo in atto le norme dettate dal buon senso e di abilitare uno straccio di WEP (per quel che serve), quella dell'arrestato è di aver abusato dell'ingenuità altrui.

Ma dico io, in un paese come gli USA in cui ci sono AP free ovunque, non bastava andare dal tizio in auto e dirgli di smetterla di usare la connessione? E' proprio il paese degli eccessi...

Io invece, dopo la sbornia iniziale di Wi-Fi (avevo in casa 2 AP e schedine client a go-go), sto rivalutando il buon vecchio cavettone ethernet, e sto smantellando la rete Wireless.

Meditate, meditate, tutta quella banda Wireless vi serve veramente?

Lestat.11 Luglio 2005, 17:49 #6
[ridicolo...uno deve imparare ad usare il pc così come a proteggere le proprie reti!!!]

Quindi seguendo la tua idea le ragazze non devono uscire di casa per non farsi violentare?
Secondo me e' giusto Punire qualsiasi abuso con provvedimenti pesanti.
Never11 Luglio 2005, 17:51 #7
Originariamente inviato da: TechnoPhil
ridicolo...uno deve imparare ad usare il pc così come a proteggere le proprie reti!!!


sarà anche stato ingenuo i proprietario dell'AP ma non è che se lasci la porta aperta autorizzi un ladro ad entrare in casa tua e fare quello che vuole...
a proposito di sicurezza, a parte i protocolli wep e wpa, la funzione di limitare l'accesso attraverso mac address autorizzati quanto è sicura? nel senso, superarla è alla portata di tutti o serve ua persona molto competente, molto ben attrezzata e con molto tempo da perdere?

ciao
F1R3BL4D311 Luglio 2005, 17:52 #8
X Lestat.

Perchè non la pena di morte allora.....

EDIT:

Non ho detto di non punire chi fa quei reati ma che la pena sia commisurata al reato, l'arresto l'avrei previsto per furto di dati personali o per azioni di DoS per poi far ricadere la colpa sull'utente non per il "semplice" uso di una connessione altrui.....
ulk11 Luglio 2005, 17:59 #9
Originariamente inviato da: F1R3BL4D3
X Lestat.

Perchè non la pena di morte allora.....

EDIT:

Non ho detto di non punire chi fa quei reati ma che la pena sia commisurata al reato, l'arresto l'avrei previsto per furto di dati personali o per azioni di DoS per poi far ricadere la colpa sull'utente non per il "semplice" uso di una connessione altrui.....


Se la connessione altrui viene utilizzata per fini illeciti?
F1R3BL4D311 Luglio 2005, 18:00 #10
Originariamente inviato da: ulk
Se la connessione altrui viene utilizzata per fini illeciti?


In quel caso (come scritto sopra...).......

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^