Acer riduce il prezzo per Iconia Tab per migliorare le vendite

Acer riduce il prezzo per Iconia Tab per migliorare le vendite

Acer taglia il prezzo per Iconia Tab A500 sul mercato americano, nel tentativo di andare ad alzare le vendite

di Gabriele Burgazzi pubblicata il , alle 16:59 nel canale Mercato
Acer
 

Il mercato tablet ha rappresentato nel corso dei primi mesi del 2011 la meta di molti produttori: sono state molte le aziende che, sulle orme di Apple, hano visto in questo particolare segmento una possibile e importante occasione di crescita.

Acer è stata una di queste e, con il proprio Iconia Tab A500, ha fornito al mercato una proposta caratterizzata da un display con diagonale di 10" e basato su piattaforma hardware NVIDIA Tegra 2. Le vendite registrate però sarebbero fino ad ora rimaste al di sotto delle aspettative: le dinamiche del mercato non hanno risposto come ci si aspettava.

Ecco allora che Acer ricorre ai ripari; a darne notizia è Digitimes, a questo indirizzo. Secondo quanto riportato dalla fonte, infatti, Acer avrebbe apportato un importante taglio di prezzo a Iconia Tab A500 sul mercato americano. La soluzione passerebbe da un costo di 449,99 dollari a 395 dollari americani. Grazie a questa strategia, secondo l'azienda stessa, sarebbe possibile raggiungere il traguardo di 2,5-3 milioni di tablet consegnati nel corso del 2011.

La riduzione di prezzo sarebbe stata in qualche modo aiutata dal fatto che Asus, concorrente diretto, commercializzi sul mercato americano il proprio Eee pad Transformer a 399 dollari americani. Un chiaro tentativo di andare a combattere direttamente con la concorrenza.

Acer già nel mese di Giugno era stata costretta a rivedere, verso il basso, le stime di consegna per le unità tablet: da 5-7 milioni si è passati a 2.5/3 milioni. Molti analisti si sono detti convinti che questa cifra sarà, in realtà, vicina ai 2 milioni.

Le informazioni riportate da Digitimes non si fermano qui però. Ad apportare i tagli non sarà solo Acer ma saranno anche la stessa Asus e altri produttori taiwanesi, impegnati nello sviluppo di tablet con piattaforma NVIDIA Tegra 2.

Ecco allora che si delinea quello che sembra essere, a nostro avviso, lo scenario del mondo tablet che troveremo in futuro: Apple e altri produttori di nicchia, Samsung su tutte, andranno ad occupare la fascia alta di questo segmento, mentre tutti i produttori taiwanesi si daranno battaglia offrendo soluzioni caratterizzate da un prezzo particolarmente accattivante. Proprio questo ultimo elemento dovrebbe rappresentare, almeno in teoria, un importante vantaggio in favore delle soluzioni basate su Android.

11 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
MaxArt29 Luglio 2011, 18:14 #1
Ma come, non volevano sfidare direttamente Apple?

Nel consiglio direttivo mi sa che c'è qualcuno che comincia a rimpiangere Lanci...
GameLiar29 Luglio 2011, 18:28 #2
Un po' di umiltà non fa mai male a nessuno
Freaxxx29 Luglio 2011, 21:56 #3
non credo basti qualche spot in 2 giorni per concedere una lievitazione così significativa del valore aggiunto, basta vedere Qtek/HTC, quando sbarcò nel nostro paese con il Q9000 lo si comprava con un tozzo di pane rispetto agli altri, oggi è un marchio carissimo, il piccolo particolare risiede nel fatto che per fare questo giochetto ci hanno messo anni, non giorni.

credo che Acer abbia intrapreso una strada bella irta, avrebbe fatto meglio a seguire le idee di Lanci, i soldi facili su un mercato del genere non esistono.
PESCEDIMARZO29 Luglio 2011, 23:01 #4
Originariamente inviato da: Freaxxx
non credo basti qualche spot in 2 giorni per concedere una lievitazione così significativa del valore aggiunto, basta vedere Qtek/HTC, quando sbarcò nel nostro paese con il Q9000 lo si comprava con un tozzo di pane rispetto agli altri, oggi è un marchio carissimo, il piccolo particolare risiede nel fatto che per fare questo giochetto ci hanno messo anni, non giorni.

credo che Acer abbia intrapreso una strada bella irta, avrebbe fatto meglio a seguire le idee di Lanci, i soldi facili su un mercato del genere non esistono.


Analisi perfetta.
[/THREAD]
vonugard30 Luglio 2011, 01:26 #5
da possessore di iconia a500 non posso dire altro che questi 500€ sono stati ben spesi per un tablet... e quasi al livello di ipad2 e sicuramente migliore del primo ipad.
zerothehero30 Luglio 2011, 11:09 #6
il problema è che Acer pretende di avere gli stessi (extra) profitti di Apple dalla vendita dei tablet, pur essendo arrivata dopo.
Non funziona così.
lucusta31 Luglio 2011, 09:14 #7
per oggetti che hanno un reale valore inferiore ai 250 euro (ancora meno l'ipad, visto che tutto il software che ci puoi istallare e' solo pagando apple), un taglio da 450 a 400 ha il solo significato di presa per i fondelli.
cicciokiller31 Luglio 2011, 16:15 #8

Mah...

Secondo me con la gente che c'è in giro dovrebbero alzarlo il prezzo, anzichè abbassarlo. O almeno questa è la tecnica Apple, che ha avuto molto successo (un -.-' è necessario).
argent8831 Luglio 2011, 21:30 #9
certo che se anche il trasformer abbassa il prezzo...
maestrobea01 Agosto 2011, 08:54 #10
I Tablet Android fanno molte più cose e meglio rispetto ai tablet Apple.. ma di sicuro i prezzi sono ancora troppo alti per poter combattere la "Moda di Apple".. la gente che conosce le potenzialita HW e SW dei tablet Android li compra comunque anche se costano.. ma se vogliono realmente andare a acquisire l'altra parte di clienti "modaioli" devono assolutamente abbassare i prezzi..

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^