Al Cebit i nuovi prodotti wireless G di Linksys: in arrivo 802.11n?

Al Cebit i nuovi prodotti wireless G di Linksys: in arrivo 802.11n?

Presentata la linea di prodotti SRX: 3 antenne e 2 radio promettono ottime prestazioni. Esposto anche un Media Link per trasmettere in wi-fi audio e video; in arrivo una soluzione VoIP

di Fabio Boneschi pubblicata il , alle 15:27 nel canale Mercato
 

Al recente Cebit di Hannover Linksys, ormai divisione di Cisco, ha presentato alcuni interessanti prodotti che dovrebbero essere conformi al futuro standard IEEE 802.11n. Tali tecnologie, stando a quanto fino ad ora trapelato, garantiranno un miglioramento della qualità del segnale ed un aumento della portata, ma sopratutto una maggior velocità di trasmissione.

Linksys identifica queste nuove tecnologie con la sigla SRX, impossibile infatti identificare tali modelli come rispondenti ad uno standard non ancora definitivamente ratificato!

Alla base dei prodotti SRX vi è la tecnologia MIMO, acronimo di Multiple In Multiple Out, che sarà uno degli elementi cardine del futuro 802.11n.
Semplificando molto il discorso e basandosi sui pochissimi dettagli forniti da Linksys, possiamo dire che la tecnologia MIMO si basa sull'adozione di 2 dispositivi radio e 3 antenne per ogni device (sia esso un access point, una scheda di rete o un router).

Questi prodotti sono stati presentati anche al CES di Las Vegas lo scorso gennaio e cercando in rete è possibile già trovare qualche opinione degli utenti o qualche prova di laboratorio.
I miglioramenti offerti dalla tecnologia SRX, ovvero dalla trasmissione contemporanea di 2 apparati attraverso 3 antenne, pare siano prettamente in termini di copertura e qualità del segnale; meno problemi quindi a garantire il link all'interno di locali adiacenti separati da muri o ostacoli simili.
Sul fronte della velocità i miglioramenti osservati, pur essendo significativi, non sembrano allineati ai dati forniti dal costruttore e si attesterebbero sui 34Mbps in condizioni ottimali, mentre a circa 60 metri calerebbe a 25,8Mbps.

I nuovi prodotti sono ovviamente compatibili con gli attuali standard 802.11b/g anche se le migliori prestazioni sono garantite solo tra dispositivi SRX.

Linksys ha sviluppato anche una soluzione voice over IP, ultima frontiera del business legato alla comunicazione vocale che permette conversazioni telefoniche a costi irrisori, il tutto sfruttando l'insfrastruttura IT preesistente in aziende medio piccole o anche in singole realtà casalinghe.

Molti provider oggi offrono pacchetti commerciali voice over IP e le proposte di Linksys prevedono la presenza di un modem adsl di terze parti, in tali ambiti potrà essere usato l'adattatore telefonico PAP2 a cui connettere un normale telefono analogico.
Qualora non fosse presente un modem adsl Linksys ha realizzato un apposito router WRT5GP2 con tecnologia wireless 802.11g integrata. Questo prodotto è disponibile anche in versione priva di funzionalità wireless (RT31P2).

Per quanto riguarda la multimedialità e l'ormai onnipresente fenomeno di convergenza tra Information Technology ed Consumer Electronic Linksys intende promuovere il proprio Wireless G Media Link, un dispositivo che permette di fruire dei contenuti multimediali presenti su un pc remoto (ad esempio un "server casalingo" o servizi on-demand via internet) utilizzando una connessione wi-fi.

Il Media Link di Linksys supporta MPEG4 e WMV fino alla risoluzione di 1280 x 720 e trasmette in modalità 802.11g o Ethernet. Non abbiamo potuto reperire altri dettagli in merito ma ci è parso di vedere sul retro la presenza di connettori video per uscita component, sicuramente apprezzata dagli amanti del home theatre.

Allo stand Linksys abbiamo poi osservato altre novità come la nuova webcam basata su protocollo TCP-IP e dotata di pan-and-tilt gestibile via browser web; non mancavano poi altri interesanti prodotti per l'ambito home o soho come ad esempio i piccolissimi print server o le nuove antenne ad alto guadagno che permettono di ottimizzare la copertura wireless anche in installazioni problematiche.

33 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
adynak21 Marzo 2005, 15:33 #1
Ma gli attuali dispositivi wi-fi 802.11g non supportano già velocità di trasferimento di 54Mbps ?
I 34Mbps citati nella recensione sono l'incremento che la nuova tecnologia permette oppure altro ? ... non ho ben capito !?
dins21 Marzo 2005, 15:37 #2
Originariamente inviato da adynak
Ma gli attuali dispositivi wi-fi 802.11g non supportano già velocità di trasferimento di 54Mbps ?
I 34Mbps citati nella recensione sono l'incremento che la nuova tecnologia permette oppure altro ? ... non ho ben capito !?


dato che i 54mbps sono teorici e sul campo, ne ottieni molti di meno (meno della metà potrebbe darsi che invece i 34 dell'articolo sono valori "reali" di una prova sul campo....
midget21 Marzo 2005, 15:54 #3
Leggi qui le prestazioni "reali" dei prodotti a 54Mbps "teorici":
http://www.hwupgrade.it/articoli/1108/4.html
Spyn21 Marzo 2005, 15:56 #4
Infatti con gli attuali 802.11g la velocità reale è di circa 16Mb.
Mentre con i nuovi apparati, e protocollo, Cisco arrivano in realtà fino a 34Mb.
Cioè + del doppio.
Genesio21 Marzo 2005, 16:17 #5
si e infatti ritengo sia una cosa da denuncia visto che ho provato personalmente a mettere due access point uguali a 3 cm di distanza senza interferenze elettromagnetiche particolari e la velocità ottenuta era sui 20 Mbps. Una truffa.
Fabio Boneschi21 Marzo 2005, 16:34 #6
confermo..
facevo riferimento ai dati reali di gran lunga inferiori ai 54Mbps teorici del protocollo 802.11g
ripper7121 Marzo 2005, 16:44 #7
x la redazione: si potrebbero avere + informazioni sul MEDIALINK? sembra molto interessante... potrei inviare wireless le copie dei dischi dvd che ho sul tower al dolby + tv32" in salotto senza masterizzarli o senda dover usare il notebook...
JohnPetrucci21 Marzo 2005, 16:47 #8
Qualcuno ha provato i nuovi dispositivi a 108mbps con lo standard attuale 802.11g?
Ho visto in giro che si arriva anche a 50 Mbps reali, quindi mi sorge il dubbio se ciò sia vero o meno.
Fabio Boneschi21 Marzo 2005, 16:54 #9
_______________________
Commento # 7 di : ripper71
________________________
d quel che abbiamo visto ad Hannover lo scopo del dispositivo è proprio quello da te citato.
attendo qualche dettaglio da linksys per fare un update
midget21 Marzo 2005, 17:06 #10
Originariamente inviato da ripper71
x la redazione: si potrebbero avere + informazioni sul MEDIALINK? sembra molto interessante... potrei inviare wireless le copie dei dischi dvd che ho sul tower al dolby + tv32" in salotto senza masterizzarli o senda dover usare il notebook...


Sicuramente comodo ma non molto economico... io ho ottenuto lo stesso risultato portando un paio di cavi. Ho attraversato un piano e una parete e ho speso 10€ tra cavi, connettori e canaline, in un sabato mattina ho fatto tutti i lavori.
Per controllare il pc a distanza le opzioni sono:
- autocostruirsi un ricevitore per telecomando a infrarossi e portarlo alla tv (pochi € di componenti)
- acquistare un telecomando radio Ati Media Wonder (circa 20 €)
- utilizzare un cellulare bluetooth (circa 30€ per il dongle bluetooth)
- fare una prolunga al mouse e alla tastiera (pochi €)

Se uno vuole fare lo sborone puo' anche mettere su un software di Media Center su Win o Linux (pero' a quel punto i film li devi tenere tutti su hd...)

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^