Al debutto la terza evoluzione della tecnologia Intel vPro

Al debutto la terza evoluzione della tecnologia Intel vPro

vPro è un pacchetto di tecnologie hardware e software specificamente sviluppata per i sistemi desktop in ambiente aziendale

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 10:37 nel canale Mercato
Intel
 

Intel ha ufficialmente presentato la terza generazione della propria piattaforma professionale vPro, nota con il nome in codice di McCreary. Dietro al termine vPro troviamo un pacchetto di tecnologie, sia hardware che software, che mirano a semplificare e rendere più efficiente la gestione di un parco macchine in ambiente enterprise.

Parliamo quindi di installazioni nelle quali un amministratore di sistema deve gestire un elevato numero di sistemi, amministrandoli da remoto e provvedendo periodicamente al loro aggiornamento software e al corretto funzionamento della componente hardware.

Alla base della nuova versione di vPro troviamo l'utilizzo di una scheda madre Socket 775 LGA basata su chipset Intel Q45 Express, in abbinamento alla scheda di rete Gigabit 82567LM di Intel e a un processore della serie Core 2 Duo o Core 2 Quad.

Un approccio come quello di vPro richiede un connubio tra componente hardware e parte software per poter operare al meglio. Intel ha implementato varie funzionalità che mirano sia a fornire assistenza ai PC nel momento in cui vi fosse un malfunzionamento hardware, sia ad incrementarne la sicurezza. La funzionalità Remote Alert, per esempio, permette ad un sistema di inviare immediatamente un messaggio di alert all'amministratore di sistema che notifica un malfunzionamento hardware, o un suo prossimo manifestarsi, in modo completamente automatico.

Il tool Remote Scheduler Maintenance permette all'amministratore di sistema di intervenire in modo periodico su un sistema così che il suo funzionamento possa venir ottimizzato. L'applicazione IT Director permette di monitorare i principali parametri di funzionamento del sistema, tenendo sotto controllo il collegamento con dispositivi (quali ad esempio hard disk esterni) che possano contenere files potenzialmente pericolosi per l'incolumità del sistema.

Gli ambiti di utilizzo della tecnologia vPro differiscono sensibilmente se i sistemi di questo tipo vengono utilizzati in ambienti corporate di notevole dimensioni, o se indirizzati alle aziende medio piccole; per queste ultime tipologie di installazioni, nelle quali sono presenti solo alcuni sistemi, IT Director sarà l'applicazione utilizzata per la maggiore per tenere sotto controllo il corretto funzionamento dei sistemi.

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
evildark25 Settembre 2008, 16:14 #1
mah l'utilità? ad oggi in una lan adotterei le soluzioni asus eepc box.
se guasta, me la sostituiscono (nel frattempo ne pluggo una di riserva all'istante).
active directory e il problema non sussiste. server 2008 provvederà a redistribuire il software aziendale installato.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^