Alcuni dati sulle future evoluzioni del mercato dei sistemi mobile

Alcuni dati sulle future evoluzioni del mercato dei sistemi mobile

Quello dei dispositivi mobile connessi alla rete è un settore in continua crescita, nel quale le aziende cercano di ritagliare uno spazio ben definito. Non solo nuove soluzioni hardware: a interessare anche tutto quello che è legato al traffico dati e alla componente software

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 16:41 nel canale Mercato
 

In occasione di Innovation Qualcomm 2012, evento tenutosi a Berlino nella giornata dell'11 Settembre 2012, Qualcomm ha ben evidenziato quale sia il proprio ruolo nel settore dei semiconduttori per soluzioni mobile. L'azienda americana è un nome non noto al vasto pubblico ma decisamente presente nel settore: è la sesta a livello globale tra i produttori di semiconduttori (prima considerando solo quelle non provviste di propria capacità produttiva interna) e la prima nello sviluppo di soluzioni wireless.

La diffusione di dispositivi mobile dotati di una qualche forma di accesso a dati dalla rete non deve far passare in secondo piano anche lo sviluppo di una numerosa serie di prodotti che sono tipicamente rivolti ad altre tipologie di utilizzo ma per i quali i produttori stanno implementando la possibilità di trasmettere e ricevere dati da altre apparecchiature o dalla rete in generale. E' in generale verso tutte le evoluzioni e diversificazioni del settore che Qualcomm sta operando con proprie tecnologie e prodotti, cercando in questo modo di continuare ad avere la presenza attuale in un mercato a così forte crescita.

Pensiamo ad esempio a molti dispositivi di elettronica di consumo, con gli elettrodomestici in testa. E' previsto che nel periodo dal 2010 al 2015 si registrerà un aumento del 40% nella diffusione di dispositivi di questo tipo, prodotti che richiederanno al proprio interno l'integrazione di chip ai quali demandare gestione e trasmissione della connessione.

A questo si allaccia una crescita della domanda di dati mobile che sta aumentando radicalmente: il traffico dei dati, nel periodo tra 2010 e 2015, è previsto in aumento tra 10 e 12 volte ma in prospettiva si tende a ragionare sin d'ora in termini di infrastruttura mobile per un aumento di 1.000 volte del volume di dati che ogni giorno transitano sulla rete dati.

Tutta questa è conseguenza diretta della massiccia diffusione di dispositivi mobile, con i telefoni in testa e la loro progressiva migrazione al segmento degli smartphone con modelli di costo ancora contenuto ma capaci di gestire dati e applicazioni. Al momento attuale, secondo i dati elaborati da Qualcomm, sono presenti 1,8 miliardi di connessioni 3G delle quali poco meno di 1 miliardo provengono dalle cosiddette regioni emergenti della terra. In totale sono oltre 6 miliardi i dispositivi che possono connettersi alla rete mobile, quantitativo estremamente elevato che presuppone una diffusione capillare in ogni ambiente e regione di questo tipo di connessioni.

E' questo un mercato che non può non interessare le grandi aziende: nel complesso il fatturato generato dalle trasmissioni di dati mobile supera i 320 miliardi di dollari USA. Si tratta di una cifra che a titolo di confronto è superiore al fatturato dei settori della musica, dei film hollywoodiani, dei fornitori di accessi web (ISPs) e delle connessioni via cavo per televisione tradizionale quando questi vengono sommati assieme.

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^