Amazon prende le distanze da Bitcoin

Amazon prende le distanze da Bitcoin

Il popolarissimo sito di e-commerce non accetta la criptovaluta ma potrebbe essere orientato in futuro alla realizzazione di un network di pagamenti proprietario che competa con i circuiti di carte di credito

di Andrea Bai pubblicata il , alle 12:01 nel canale Mercato
Amazon
 

Comprare su Amazon e pagare in Bitcoin? Potrebbe essere il sogno di molti, ma che resterà tale forse per sempre. Tom Taylor, responsabile dei pagamenti in Amazon, ha infatti preso una chiara posizione sull'argomento durante un'intervista al sito web Re/Code: "Ovviamente c'è molta attenzione e lo abbiamo considerato, ma non abbiamo un adeguato riscontro da parte dei clienti e non abbiamo piani in Amazon di coinvolgere i Bitcoin".

Tra le grandi realtà di e-commerce Amazon non è la sola ad aver preso le distanze dalla criptovaluta: eBay, Walmart.com e Target.com, ad esempio, non hanno mostrato alcuna intenzione di accettare i Bitcoin. Il più noto sito di e-commerce che accetta i Bitcoin è Overstock.com, che ha iniziato a supportare ufficialmente la criptovaluta dallo scorso mese di gennaio.

Tyalor non ha comunque voluto negare i possibili vantaggi nel supporto di una valuta globale, ma ha anche osservato che i venditori che operano su Amazon avvertono necessità più urgenti - come ad esempio la gestione dei tassi di cambio - che la compagnia affronta in altri modi.

Taylor si è inoltre espresso sull'eventualità della realizzazione di network di pagamenti proprietario per competere contro le compagnie di carte di credito: "Se dovessimo avvertire di poter fare un lavoro migliore di Amex e Visa, e che possa aiutare l'esperienza del cliente allora è qualcosa che faremo. Ma vorremo davvero avere qualcosa di molto meglio di ciò che fanno loro".

Secondo varie fonti molto vicine ad Amazon, pare che la concretizzazione di questa eventualità sia solamente una questione di "quando" e non di "se", ma Taylor non ha voluto fornire alcun ulteriore elemento sui programmi della compagnia.

14 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
birmarco16 Aprile 2014, 12:18 #1
"Se dovessimo avvertire di poter fare un lavoro migliore di Amex e Visa..."

Come puoi fare meglio? Già adesso è tutto istantaneo e nel caso di Amazon puoi anche abilitare il one click per comprare.
Mparlav16 Aprile 2014, 12:46 #2
Probabilmente possono far meglio di Visa dal punto di vista delle commissioni delle transazioni.
Wal-mart ha intentato una causa per 5.7B di $ a Visa, accusandoli di essersi accordata con Mastercard:
http://www.reuters.com/article/2014...EA2Q2BJ20140327

ma non è l'unica.
qboy16 Aprile 2014, 13:10 #3
non capisco perchè amazon non accetta paypal
NoX8316 Aprile 2014, 13:47 #4
Originariamente inviato da: qboy
non capisco perchè amazon non accetta paypal


In effetti...forse commissioni troppo assurde.
Microfrost16 Aprile 2014, 13:53 #5
fa benissimo a non accettare quello schifo,avrebbe un emorragia di venditori
Ork16 Aprile 2014, 14:32 #6
Originariamente inviato da: qboy
non capisco perchè amazon non accetta paypal


si anch'io non capisco. In fondo prende solo il 3,4% di miliardi di euro di transazioni
alexdal16 Aprile 2014, 14:33 #7
A parte che non vedo il senso di cambiare i soldi locali in bitcoin comprare e poi il venditore riconverte.
Per far guadagnare chi fa i cambi.

Poi io compro un orologio 1 bitcoin che vale 500 euro
il venditore riceve un bitcoin che con il cambio ballerino diventano 350 euro.

Ha senso? perché un venditore deve avere il rischio cosi alto. Dovrebbe alzare i prezzi a dismisurai per proteggersi dal cambio.
qboy16 Aprile 2014, 16:17 #8
Originariamente inviato da: alexdal
A parte che non vedo il senso di cambiare i soldi locali in bitcoin comprare e poi il venditore riconverte.
Per far guadagnare chi fa i cambi.

Poi io compro un orologio 1 bitcoin che vale 500 euro
il venditore riceve un bitcoin che con il cambio ballerino diventano 350 euro.

Ha senso? perché un venditore deve avere il rischio cosi alto. Dovrebbe alzare i prezzi a dismisurai per proteggersi dal cambio.


può succedere anche il contrario, compro un orologio e li pago 2 bitcoin che valgono 100€, il venditore domani li converte e diventano 500
HackaB32116 Aprile 2014, 18:05 #9
Originariamente inviato da: qboy
non capisco perchè amazon non accetta paypal


per non arricchire un concorrente (ebay). Infatti si faranno un paypal in casa.

Originariamente inviato da: Microfrost
fa benissimo a non accettare quello schifo,avrebbe un emorragia di venditori


un'emorragia tipo tigerdirect che ha avuto vendite per 1m$ in due mesi.

https://coinreport.net/tigerdirect-bitcoin-sales/

o tipo overstock che ne farà 20 milioni entro la fine dell'anno con una propensione alla spesa dei clienti che pagano in btc del 34% superiore a quelli che pagano con carte di credito

http://www.coindesk.com/overstock-m...re-projections/

o tipo tutti i commercianti e i retailer che hanno adottato bitcoin finora, che in base ad una recente ricerca di mercato, si dicono soddisfatti della scelta nel 97% dei casi, nel 96% raccomandano la scelta ad altri e nel 48% sono addirittura interessati alle altcoin

http://www.coindesk.com/survey-resu...-bitcoin-peers/

o tipo square market (la più grossa piattaforma online di commercio locale) che ha deciso di accettarli di recente con molta eco online (tranne ovviamente hwupgrade)

http://newsbtc.com/2014/03/31/squar...tcoin-payments/


Originariamente inviato da: alexdal
A parte che non vedo il senso di cambiare i soldi locali in bitcoin comprare e poi il venditore riconverte.
Per far guadagnare chi fa i cambi.

Poi io compro un orologio 1 bitcoin che vale 500 euro
il venditore riceve un bitcoin che con il cambio ballerino diventano 350 euro.

Ha senso? perché un venditore deve avere il rischio cosi alto. Dovrebbe alzare i prezzi a dismisurai per proteggersi dal cambio.


esistono siti specializzati che proteggono il venditore dal rischio di cambio. Così come esistono compratori che non hanno bisogno di convertire soldi locali per avere btc (perchè li hanno minati o acquistati convertendoli con altre valute digitali a loro volta minate). E, udite udite, esistono sempre più venditori che una volta acquisiti i btc se li tengono e non corrono a convertirli in valuta locale.
kellone16 Aprile 2014, 18:12 #10
Amazon, intanto comincia a prendere le distanze dalle Poste Italiane per le consegne....

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^