AMD rivede al ribasso le stime per il terzo trimestre

AMD rivede al ribasso le stime per il terzo trimestre

Correzione al ribasso per fatturato e margine operativo nelle stime di AMD per il terzo trimestre 2011; alla base le rese produttive di GlobalFoundries a 32 nanometri nella produzione dellel APU della famiglia Llano

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 10:37 nel canale Mercato
AMD
 

Stime al ribasso quelle rilasciate da AMD nella giornata di ieri con riferimento ai propri risultati finanziari del terzo trimestre 2011. Se per il periodo di riferimento AMD aveva inizialmente stimato una crescita del fatturato pari a circa il 10% rispetto a quanto ottenuto nel secondo trimestre 2011, le nuove previsioni parlano sempre di crescita ma compresa tra il 4% e il 6%. Oltre a questo, AMD ha anticipato di attendere un margine operativo lordo variabile tra il 44% e il 45%, contro una stima inizialmente formulata pari al 47%.

Alla base di questa rilettura al ribasso delle stime trimestrali una motivazione chiaramente indicata nel comunicato stampa: volumi produttivi inferiori alle aspettative per le soluzioni della famiglia Llano, le proposte AMD della serie A che integrano al proprio interno componente CPU e GPU. La produzione di questi chip è stata affidata a GlobalFoundries, utilizzando tecnologia produttiva a 32 nanometri.

AMD, pertanto, conferma ufficialmente le indiscrezioni che vedono la produzione delle APU Llano a 32 nanometri come non priva di problemi, legati soprattutto alla resa. Questo spiega la disponibilità di versioni di APU con core CPU e stream processors disabilitati, così da poter riutilizzare per la commercializzazione dei die che non siano completamente funzionanti.

A penalizzare ulteriormente il risultato di AMD anche una produzione inferiore di chip con tecnologia produttiva a 45 nanometri; in questo caso ad aver limitato l'output la condivisione di alcuni tool per la produzione tra le due tecnologie produttive.

AMD ha stretto, negli scorsi mesi, un accordo commerciale con GlobalFoundries che prevede il pagamento dei chip non per ogni singolo wafer che viene prodotto ma per die funzionanti. Questa politica ha immediatamente lasciato intendere che le rese produttive fossero ben lontane da quanto inizialmente ipotizzato da entrambe le aziende. Per AMD, quindi, il danno non è tanto legato a costi addizionali quanto a mancate opportunità commerciali: la domanda delle proprie APU è infatti superiore a quella che è la produzione attuale di GlobalFoundries.

10 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
nico_198229 Settembre 2011, 10:48 #1
Potrei avere un paio di slide con la roadmap del fatturato di AMD, per favore? :P
devil_mcry29 Settembre 2011, 12:13 #2
Beh da un certo punto di vista è anche capibile... Llano ha un IPC comparabile con il deneb se non un pelo più basso, ma clock inferiori (e anche di molto sui rispettivi livelli di punta)

Se uno punta al risparmio economico, dal punto di vista delle prestazioni una piattaforma k10 a 45nm la spunta comunque. Sia perchè su am3 ci si può montare anche un Thuban volendo, sia perchè già solo a livelli di Mhz il Gap è molto.

L'integrazione dell'igp nella cpu aiuta nel segmento della fascia bassa, ma se uno non vuole giocare nemmeno raramente basta l'igp integrata nelle schede am3...

Ha molto ma molto più senso nei notebook ma mi pare che l'articolo non faccia un distinguo tra segmento desktop e mobile, secondo me è il primo ad andare male
Malek8629 Settembre 2011, 13:02 #3
Originariamente inviato da: devil_mcry
Beh da un certo punto di vista è anche capibile... Llano ha un IPC comparabile con il deneb se non un pelo più basso, ma clock inferiori (e anche di molto sui rispettivi livelli di punta)

Se uno punta al risparmio economico, dal punto di vista delle prestazioni una piattaforma k10 a 45nm la spunta comunque. Sia perchè su am3 ci si può montare anche un Thuban volendo, sia perchè già solo a livelli di Mhz il Gap è molto.

L'integrazione dell'igp nella cpu aiuta nel segmento della fascia bassa, ma se uno non vuole giocare nemmeno raramente basta l'igp integrata nelle schede am3...

Ha molto ma molto più senso nei notebook ma mi pare che l'articolo non faccia un distinguo tra segmento desktop e mobile, secondo me è il primo ad andare male


Potrebbero anche essere che siano entrambi il problema. Il settore notebook in questo momento non se la deve passare tanto bene, fra netbook e soprattutto tablet...
devil_mcry29 Settembre 2011, 13:05 #4
Comunque su un'altro sito, si parla anche di problemi di forniture delle cpu, potrebbe anche essere quella la causa della flessione verso il basso
calabar29 Settembre 2011, 13:10 #5
@devil_mcry
Ma il problema è l'esatto contrario.
Llano non pecca perchè poco appetibile, ma pecca perchè non si riesce a produrne a sufficienza.
E meno produci, meno vendi. Da qui le stime al ribasso.
marchigiano29 Settembre 2011, 14:32 #6
ok ma llano è 228mm2 e il top viene venduto a 135$

un ipotetico thuban a 32nm sarebbe 173mm2 e il top viene venduto a 205$

sicuri che non gli convenga fare un die shrink della serie phenom e athlon?

più passa il tempo più mi rendo conto che la gpu potente in un die hkmg soi è sprecata, meglio nel bulk che costa molto meno, altrimenti bisogna lasciarci giusto una piccola per uso office
nico_198229 Settembre 2011, 16:07 #7
Originariamente inviato da: marchigiano
ok ma llano è 228mm2 e il top viene venduto a 135$

un ipotetico thuban a 32nm sarebbe 173mm2 e il top viene venduto a 205$

sicuri che non gli convenga fare un die shrink della serie phenom e athlon?

più passa il tempo più mi rendo conto che la gpu potente in un die hkmg soi è sprecata, meglio nel bulk che costa molto meno, altrimenti bisogna lasciarci giusto una piccola per uso office

Cosa offrirebbero questi Athlon e Phenom a 32 nm sopra quelli vecchi? AMD spera che Llano venda ben di più di Athlon e Phenom proprio in virtù della (potente) scheda video integrata, chiave per aumentare le quote di mercato anche nel settore mobile.

Se poi la componente grafica è comunque oversized o meno è un altro paio di maniche, anche perché entra in gioco il trade off tra performance e consumi sul quale AMD arrancava dietro Intel.
devil_mcry29 Settembre 2011, 17:27 #8
Originariamente inviato da: nico_1982
Cosa offrirebbero questi Athlon e Phenom a 32 nm sopra quelli vecchi? AMD spera che Llano venda ben di più di Athlon e Phenom proprio in virtù della (potente) scheda video integrata, chiave per aumentare le quote di mercato anche nel settore mobile.

Se poi la componente grafica è comunque oversized o meno è un altro paio di maniche, anche perché entra in gioco il trade off tra performance e consumi sul quale AMD arrancava dietro Intel.


SI ma parliamoci chiaro.
io sono d'accordo con te su llano se si parla del segmento mobile. Avere la sicurezza di un'igp sufficiente per giochicchiare anche nel notebook di fascia bassa è sicuramente un passo in avanti

inoltre, gli attuali turion/phenom basati su architettura k10 a 45nm derivano dagli athlon 2, privi di L3.

Llano quindi da un lato porta l'igp potenziata, dall'altra un incremento di IPC.

Ma sul desktop che vantaggi abbiamo, un'igp per giocare? no perchè cambiano risoluzioni e contesto, che la rendono insufficiente

Più IPC o clock? No perchè l'IPC è inferiore ai phenom 2, e il clock ancora di più. Allora che vantaggio ha un potenziale acquirente a comprarlo?

Phenom 2 x4 a 3.4 o più ghz costano una balla di fumo, idem le schede
con pochi euro si prende anche una vga decente per giocare, altrimenti basta l'integrata

Non solo, l'fm1 nasce e muore con Llano, quindi le prestazioni sono vincolate a quell'architettura su massimo 4 core, un sistema AM3 permette un aumento di quasi il 50% delle prestazioni passando a un thuban

Alla luce di cio sorge normale chiedersi perchè uno dovrebbe preferire un sistema fm1 a un am3...

Nemmeno l'overclock è superiore
nico_198229 Settembre 2011, 18:37 #9
Originariamente inviato da: devil_mcry
SI ma parliamoci chiaro

Ma che Llano sia una soluzione stop-gap, chiamiamola così, tra Athlon/Phenom e Trinity credo sia chiaro a tutti Un compromesso necessario.

AMD prima di Llano non aveva nulla per competere con i Sandy Bridge più economici su desktop. Lo scenario notebook era tragico. Bulldozer, lo sapevano, avrebbe tardato e la seconda opzione - la prima era farsi segare da Intel - era prendere un'architettura collaudata e abbinargli una scheda video. Llano così fa pure da testbed per la grafica integrata di Trinity, un primo tentativo per AMD, se non si considera Brazos, che è molto più semplice.

La grafica ha quelle dimensioni per due motivi: la prima è che, essendo dietro ad Intel lato CPU, dovevano offire qualcosa di diverso per essere appetibili: "balanced computing" o qualunque sia il termine che usano. La seconda, è che fissato il livello di performance, se vuoi tenere bassi i consumi (altra pecca di AMD) più stream processor ad una frequenza più bassa sono probabilmente meglio che meno ad una frequenza più alta.

Alla luce di cio sorge normale chiedersi perchè uno dovrebbe preferire un sistema fm1 a un am3...

Direi che è obbligatorio guardare al tipo di utenza per cui è pensato. Lato mobile non si cambia di certo processore. Lato desktop è da vedere quant'è grande la fetta degli utenti a cui Llano è indirizzato che aggiornano il proprio PC, che magari e OEM se non perfino un All-in-One, invece di cambiarlo integralmente. Idem per il discorso overclock.

Insomma, una compagnia a risorse finite, non può buttare soldi in un'intera linea nello sfornare processori obsoleti su un nuovo processo produttivo. Hanno dovuto fare una scelta, Llano è stata quella scelta, e da quel che si capisce non è stata una scelta sbagliata, semplicemente sono stati fregati da Global Foundries con i rendimenti: secondo semiaccurate 50% totale, 5-15% di A8, cioè un cazzo, e quindi probabilmente anche frequenze non particolarmente esaltanti.
marchigiano29 Settembre 2011, 20:42 #10
Originariamente inviato da: nico_1982
Cosa offrirebbero questi Athlon e Phenom a 32 nm sopra quelli vecchi? AMD spera che Llano venda ben di più di Athlon e Phenom proprio in virtù della (potente) scheda video integrata, chiave per aumentare le quote di mercato anche nel settore mobile.

Se poi la componente grafica è comunque oversized o meno è un altro paio di maniche, anche perché entra in gioco il trade off tra performance e consumi sul quale AMD arrancava dietro Intel.


offrirebbero appunto die size minimi quindi costi produttivi bassi e più chip per wafer visto che la produzione è limitata

voglio dire: meglio vendere 1 milione di llano al mese a un asp di 80$ (non so la cifra precisa) o 1.5 milioni di thuban 32nm a un asp di 130$ considerando che il thuban 32nm mi costa anche meno produrlo?

la igp potente a chi serve? se uno è niubbo gliela puoi mettere discreta che neanche se ne accorge, se uno è preparato sa già cosa scegliere

il silicio delle cpu costa molto di più di quello di chipset e gpu, perchè sprecarlo?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^