AMD vende lo stabilimento di Austin

AMD vende lo stabilimento di Austin

L'azienda di Sunnyvale intende cedere la proprietà della struttura di Austin, in Texas, stipulando però un contratto di leasing con una società immobiliare per continuare ad occupare gli uffici

di Andrea Bai pubblicata il , alle 10:30 nel canale Mercato
AMD
 

AMD ha annunciato la volontà di vendere il proprio campus "Lone Star" di Austin, in Texas, ad un investitore immobiliare mediante un accordo di "sale-and-lease-back", ovvero potendo ottenere il diritto di continuare a usufruire della struttura sotto contratto di leasing.

L'obiettivo di AMD è, com'è facile intuire, quello di raccogliere liquidità. Il portavoce Drew Prairie ha sottolineato che AMD indende trarre vantaggio delle condizioni economiche favorevoli della zona in cui si trova il campus, offrendolo ad investitori commerciali e stipulando un contratto di leasing di durata pluriannuale.

Sottolinea Prairie: "Il team dirigenziale crede che questa sia una buona decisione di business in grado di supportare la strategia di lungo termine, generando capitale da usare per le operazioni di business, invece che averlo bloccato in proprietà immobiliari". Il campus, le cui strutture si estendono per oltre 230 mila metri quadrati, dovrebbe permettere ad AMD di raccogliere tra i 150 ed i 200 milioni di dollari.

Attualmente il campus Lone Star è il più grande della compagnia, in termini di forza lavoro impiegata, con oltre 2000 persone. L'accordo di leasing pemetterà ad AMD di utilizzare la struttura per molti anni, e l'operazione non avrà alcun impatto ne' sugli impiegati, ne' sulle operazioni.

Ricordiamo che AMD, in occasione della presentazione degli ultimi risultati trimestrali con una perdita netta di 157 milioni di dollari su vendite di 1,27 miliardi, ha sottolineato la necessità di riorganizzare le proprie operazioni e di dover procedere alla riduzione el 15% della propria forza lavoro.

Un'operazione di questo tipo potrebbe essere portata avanti anche da Nokia, per la quale nei mesi scorsi sono circolate alcune indiscrezioni che volevano la compagnia finlandese in fase di valutazione della cessione delle proprietà immobiliari del proprio quartier generale a Espoo, in Finlandia.

35 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
LZar28 Novembre 2012, 10:43 #1
Fossero bravi a vendere processori quanto lo sono a vendere pezzi di azienda ....
greeneye28 Novembre 2012, 10:47 #2
Sono veramente alla canna del gas.

Vendere i propri uffici per andare in affitto è proprio essere alla disperazione, strano che non abbiano iniziato a vendere su ebay le scrivanie, i soprammobili, ecc...
Phenomenale28 Novembre 2012, 11:11 #3
Ma cosa sta succedendo ad AMD?

Problemi ne hanno sempre avuti, ma adesso sembra stiano davvero morendo. Mai viste ondate di licenziamenti su larga scala, chiusura di siti piccoli e lease-back di siti grandi.

Maledetto buldozer, è stata quella sfortunata cpu che li ha ammazzati.
Il disastro è cominciato tutto da lì, mentre con i vecchi PhenomII (soprattutto gli X6) andavano benino... maledetto bulldozer!!!
Capozz28 Novembre 2012, 11:37 #4
Originariamente inviato da: Phenomenale
Ma cosa sta succedendo ad AMD?

Problemi ne hanno sempre avuti, ma adesso sembra stiano davvero morendo. Mai viste ondate di licenziamenti su larga scala, chiusura di siti piccoli e lease-back di siti grandi.

Maledetto buldozer, è stata quella sfortunata cpu che li ha ammazzati.
Il disastro è cominciato tutto da lì, mentre con i vecchi PhenomII (soprattutto gli X6) andavano benino... maledetto bulldozer!!!


Maledetto Bulldozer... non gliel'ha ordinato il medico di tirare fuori un'architettura tremenda con un'ipc molto inferiore alla precedente. Peccato perchè, dopo l'ottimo lavoro svolto con i Phenom II, speravo che AMD riuscisse nuovamente a competere con Intel ad armi pari, invece s'è data la zappa sui piedi
LS198728 Novembre 2012, 12:15 #5
Originariamente inviato da: Capozz
Maledetto Bulldozer... non gliel'ha ordinato il medico di tirare fuori un'architettura tremenda con un'ipc molto inferiore alla precedente. Peccato perchè, dopo l'ottimo lavoro svolto con i Phenom II, speravo che AMD riuscisse nuovamente a competere con Intel ad armi pari, invece s'è data la zappa sui piedi


Probabilmente era meglio se faceva un Phenom II a 32 nm in attesa di Vishera. Un nuovo processo produttivo avrebbe permesso 200-300 MHz in più a parità di consumi, l'inserimento delle nuove istruzioni e rese superiori rispetto al 45 nm. Potevano uscire a gennaio 2011 e alzare la potenza massima anche solo del 10 % sarebbe stato buono, anche se avrebbe reso inutile Vishera. Fare un X 8 avrebbe richiesto un die troppo grosso e sarebbe stato poco conveniente.
A causa del silicio non proprio ottimale credo che le frequenze potevano salire di più nei modelli dual-tri core, che avevano un top di gamma più basso di quello dei quad core.

Non perdiamoci troppo in fantainformatica del passato: se AMD riuscirà a fare Steamroller, che con i decoder separati aumenterà l'IPC fino al 30 %, eventualmente anche a 32 nm e anche senza alzare le frequenze di un solo MHz si otterrebbe qualcosa di buono; si spera di non attendere il 2014. Comunque non illudetevi: se AMD dovesse fare Steamroller ottimo (+50 % tra IPC e frequenze), Haswell non potrà essere superato, perché Intel può fare dei modelli da 125 W di TDP e aumentare le frequenze.
Per evitare di cannibalizzare le vendite di CPU socket 2011 farebbe uscire IVY X 8.

Secondo voi AMD potrebbe essere acquisita? Ho sentito dire che l'antitrust potrebbe intervenire facendo in modo che rimangano valide le licenze x86 di AMD anche per un eventuale acquirente.
devil_mcry28 Novembre 2012, 12:23 #6
Originariamente inviato da: LS1987
Probabilmente era meglio se faceva un Phenom II a 32 nm in attesa di Vishera. Un nuovo processo produttivo avrebbe permesso 200-300 MHz in più a parità di consumi, l'inserimento delle nuove istruzioni e rese superiori rispetto al 45 nm. Potevano uscire a gennaio 2011 e alzare la potenza massima anche solo del 10 % sarebbe stato buono, anche se avrebbe reso inutile Vishera. Fare un X 8 avrebbe richiesto un die troppo grosso e sarebbe stato poco conveniente.
A causa del silicio non proprio ottimale credo che le frequenze potevano salire di più nei modelli dual-tri core, che avevano un top di gamma più basso di quello dei quad core.

Non perdiamoci troppo in fantainformatica del passato: se AMD riuscirà a fare Steamroller, che con i decoder separati aumenterà l'IPC fino al 30 %, eventualmente anche a 32 nm e anche senza alzare le frequenze di un solo MHz si otterrebbe qualcosa di buono; si spera di non attendere il 2014. Comunque non illudetevi: se AMD dovesse fare Steamroller ottimo (+50 % tra IPC e frequenze), Haswell non potrà essere superato, perché Intel può fare dei modelli da 125 W di TDP e aumentare le frequenze.
Per evitare di cannibalizzare le vendite di CPU socket 2011 farebbe uscire IVY X 8.

Secondo voi AMD potrebbe essere acquisita? Ho sentito dire che l'antitrust potrebbe intervenire facendo in modo che rimangano valide le licenze x86 di AMD anche per un eventuale acquirente.


Beh se te vedi con Llano, il processore nonostante l'assenza della L3 andava come un deneb a livello di IPC

Quindi, applicando le migliorie di quella architettura alla L3 secondo me avrebbero potuto proporre una cpu X6 che comunque era dotata di più IPC della precedente

Il problema però è che se ti ricordi il 32nm faceva (e fa) schifo, Llano non arrivava nemmeno a 3.8ghz a momenti in OC, improbabile poter proporre cpu sul filo dei 4ghz (considerando dove erano arrivati con i 45nm) senza avere consumi folli, li avevano già con BD...

Boh, probabilmente siamo alla fine di AMD, ormai mi sa che è arrivata al capolinea
Maury28 Novembre 2012, 12:24 #7
Sempre peggio, santo cielo qua è grigia davvero

Nel momento in cui si accorsero del bidone che stavano partorendo, Bulldozer, dovevano fare marcia indietro e insistere con Phenom 2, in attesa di avere tra le mani almeno Pile, che malaccio malaccio non è.

Mi preoccupa la sezione schede grafiche!
Pat7728 Novembre 2012, 12:46 #8
Originariamente inviato da: Maury
Sempre peggio, santo cielo qua è grigia davvero

Nel momento in cui si accorsero del bidone che stavano partorendo, Bulldozer, dovevano fare marcia indietro e insistere con Phenom 2, in attesa di avere tra le mani almeno Pile, che malaccio malaccio non è.

Mi preoccupa la sezione schede grafiche!


Quoto, per le schede video, almeno i miei amici, vista la situazione preoccupante, punteranno su altro il prossimo giro.
Maury28 Novembre 2012, 12:58 #9
Originariamente inviato da: Pat77
Quoto, per le schede video, almeno i miei amici, vista la situazione preoccupante, punteranno su altro il prossimo giro.


Addirittura? Non credo sia necessario, se il prodotto è valido, e lo sarà di certo, non vedo perchè saltare dal carro.

Non vorrei che AMD in preda al furente taglio e cuci smebri la sezione grafica (o la indebolisca), piuttosto che la venda a chi ha capitali, la buona vecchia ATI ha un know how incalcolabile e va protetta
Yakkuz28 Novembre 2012, 13:02 #10
Perché, cosa è successo al comparto grafico?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^