Analista IDC: troppo alti i prezzi dei tablet Windows 8

Analista IDC: troppo alti i prezzi dei tablet Windows 8

Secondo Bob O'Donnell i recenti annunci di Acer e Lenovo rappresentano una chiara indicazione della strategia di prezzo che i vari produttori adotteranno per i tablet/ibridi/convertibili con Windows 8

di Andrea Bai pubblicata il , alle 11:21 nel canale Mercato
AcerWindowsLenovoMicrosoft
 

Bob O'Donnell, program vice president dell'area clients and display per la società di analisi di mercato IDC, ha avuto modo di esprimere il proprio disappunto riguardo alle prime avvisaglie della strategia di prezzi che i vendor di PC paiono intenzionati ad applicare alle soluzioni tablet e convertibili equipaggiate con sistema operativo Windows 8.

Come riporta il sito web CNET, O'Donnell dichiara: "Questi prodotti hanno un prezzo troppo alto. Basta osservare la storia dei tablet proposti ad un prezzo al di sopra di iPad: nessun successo". L'analista si riferisce, in particolare, ai recenti annunci di Acer e Lenovo che hanno presentato soluzioni che spaziano, rispettivamente dai 499 ai 1099 dollari.

E' opportuno osservare che molti dei nuovi dispositivi Windows 8 pur essendo provvisti di tastiera fisica, una caratteristica che non consente loro di essere considerati soluzioni tablet in senso stretto, vengono però promossi sul mercato come dispositivi touch-centrici. Il concetto alla base è che la tastiera fisica possa offrire quel grado di produttività che i dispositivi pure-tablet come iPad non sono capaci di mettere a disposizione dell'utente e vengono pertanto considerati come dispositivi di "content-consumption".

"Sfortunatamente credo che il prezzo praticato da Lenovo sia indicativo della strada imboccata anche dagli altri concorrenti" ha dichiarato O'Donnell. L'analista, però, non è particolarmente entusiasta nemmeno del prezzo che Acer ha definito per il proprio Iconia W510, una soluzione che a 499 dollari viene proposta al prezzo di partenza di iPad. Tuttavia andando ad aggiungere un dock provvisto di tastiera fisica il prezzo sale fino a 749 dollari.

E' comunque importante considerare che Iconia W510 è basato su piattaforma Intel Atom che, sebbene da un lato sia caratterizzata da una buona efficienza energetica allo scopo di offrire una buona autonomia operativa, non può esprimersi in maniera particolarmente brillante quando si tratta di prestazioni e rende pertanto difficile giustificare il prezzo relativamente alto.

Nel corso dei prossimi giorni anche Dell dovrebbe annunciare qualche novità relativa al mondo dei tablet/ibridi/convertibili equipaggiati con Windows 8, che servirà come cartina al tornasole per capire se tutti i produttori adotteranno una strategia di prezzi confrontabile.

O'Donnel si è inoltre pronunciato sul tablet Surface di Microsoft: "Credo che il suo prezzo sarà di 599 dollari per la versione RT (cioè la versione ARM-based con Windows RT) e di 999 dollari per la versione Intel, quando sarà disponibile il prossimo anno. Pare essere opinione diffusa nella catena di approviggionamento. La vera domanda è se il prezzo di 599 dollari sarà per la versione con o senza tastiera".

37 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
AceGranger12 Ottobre 2012, 11:30 #1
almeno monta un vero SO ...
Rubberick12 Ottobre 2012, 11:39 #2
l'unico fatto è che con un atom :\

vabbè io credo che l'anno giusto per comprare sti devices sia il prossimo...

molta + scelta di prodotti, prezzi + bassi, win8 sp1 etc..
WolfTeo12 Ottobre 2012, 11:50 #3
se spendo 739€ per un melacagnato ...beh posso anche investire 800€ per un tablet........
mah.....
JackZR12 Ottobre 2012, 12:07 #4
Voglio fare anch'io l'analista, pagatemi e vi dirò cose ovvie e stupide!

Originariamente inviato da: WolfTeo
se spendo 739€ per un melacagnato ...beh posso anche investire 800€ per un tablet........
mah.....
Effettivamente se c'è chi è disposto a spendere troppi soldi per un prodotto della mela non vedo perché non possa farlo per uno di M$.
Io a prescindere evito!
Cfranco12 Ottobre 2012, 12:25 #5
Originariamente inviato da: JackZR
Effettivamente se c'è chi è disposto a spendere troppi soldi per un prodotto della mela non vedo perché non possa farlo per uno di M$.

Perchè il brand Apple identifica roba costosa e figa, il brand Microsoft identifica roba economica da sfigati
Quando ti sei fatto un certo nome è dura recuperare punti, il pubblico continua ad associare Windows alle schermate blu e l' Acer come quella marca che fa roba supereconomica tenuta attaccata con lo sputo indipendentemente dai desideri del management, per far cambiare opinione al pubblico servono decenni.
Ecco perchè a parità di prezzo la gente comprerà l' iPad e snobberà i tablet Windows
eaman12 Ottobre 2012, 12:35 #6
Originariamente inviato da: WolfTeo
se spendo 739€ per un melacagnato ...beh posso anche investire 800€ per un tablet........
mah.....


Posizione rispettabilissima ma credo la gente comune di fronte ad un Acer/Windows da 600 euro preferira' prendere un Apple da 750. Per via del marchio, appeal, status simble ma non solo: obbiettivamente il sistema e' piu' testato e ottimizzato per tablet e ci sono piu' app.
JackZR12 Ottobre 2012, 12:37 #7
Originariamente inviato da: Cfranco
Perchè il brand Apple identifica roba costosa e figa, il brand Microsoft identifica roba economica da sfigati
Quando ti sei fatto un certo nome è dura recuperare punti, il pubblico continua ad associare Windows alle schermate blu e l' Acer come quella marca che fa roba supereconomica tenuta attaccata con lo sputo indipendentemente dai desideri del management, per far cambiare opinione al pubblico servono decenni.
Ecco perchè a parità di prezzo la gente comprerà l' iPad e snobberà i tablet Windows
Solo un certo pubblico fa questo tipo di classificazione, in generale direi che il pubblico vede la mela come la roba costosa e bella, e M$ la roba normale e più economica, non direi da sfigati visto che il 90% compra quella.
Di conseguenza se sono abituato a vedere che fa roba economica farò fatica a spenderci molto dopo.
Quindi come dici tu è questione di abitudine, la gente invece di ragionare segue le solite routine, i sentito dire.

PS: le schermate della morte ci sono sempre state anche in OSX solo che sono grigrie e più "eleganti" (meno traumatiche), con Win8 M$ a adottato una strategia simile ma più simpatica.

Originariamente inviato da: eaman
Posizione rispettabilissima ma credo la gente comune di fronte ad un Acer/Windows da 600 euro preferira' prendere un Apple da 750. Per via del marchio, appeal, status simble ma non solo: obbiettivamente il sistema e' piu' testato e ottimizzato per tablet e ci sono piu' app.
Io preferisco risparmiare 150€ e anche più e prendermi un Android!
Per il discorso applicazioni WinRT credo erediterà parecchie app da WP, cmq secondo me bisogna aspettare i tablet x86, lì ci sarà Win8 quindi il più grande parco applicativi disponibile.
nickmot12 Ottobre 2012, 12:37 #8
Originariamente inviato da: WolfTeo
se spendo 739€ per un melacagnato ...beh posso anche investire 800€ per un tablet........
mah.....


Originariamente inviato da: Cfranco
Perchè il brand Apple identifica roba costosa e figa, il brand Microsoft identifica roba economica da sfigati
Quando ti sei fatto un certo nome è dura recuperare punti, il pubblico continua ad associare Windows alle schermate blu e l' Acer come quella marca che fa roba supereconomica tenuta attaccata con lo sputo indipendentemente dai desideri del management, per far cambiare opinione al pubblico servono decenni.
Ecco perchè a parità di prezzo la gente comprerà l' iPad e snobberà i tablet Windows


Apple a parte...
Ma 749$ per un tablet Acer con tastiera dock basato su Atom ce li spendereste? Sul serio vi pare un prezzo appropriato?

Avere un SO completo su una piattaforma HW inadatta porterà solo lacrime e sangue.
Vista ci si è rovinato completamente la reputazione ad essere venduto su Celeron M con 512MB di ram (e già ci metteva del suo ad essere un mattone).

Windows 8 sarà pure ottimizzato alla grande, ma questo non significa poter sperare di vendere Atom a quelle cifre.
JackZR12 Ottobre 2012, 12:45 #9
Originariamente inviato da: nickmot
Apple a parte...
Ma 749$ per un tablet Acer con tastiera dock basato su Atom ce li spendereste? Sul serio vi pare un prezzo appropriato?

Avere un SO completo su una piattaforma HW inadatta porterà solo lacrime e sangue.
Vista ci si è rovinato completamente la reputazione ad essere venduto su Celeron M con 512MB di ram (e già ci metteva del suo ad essere un mattone).

Windows 8 sarà pure ottimizzato alla grande, ma questo non significa poter sperare di vendere Atom a quelle cifre.
Un prezzo appropriato credo sia 599€ al lancio.
Per quanto riguarda l'OS lo sto già usando su un netbook e va benone.
pabloski12 Ottobre 2012, 12:54 #10
Originariamente inviato da: JackZR
Solo un certo pubblico fa questo tipo di classificazione, in generale direi che il pubblico vede la mela come la roba costosa e bella, e M$ la roba normale e più economica, non direi da sfigati visto che il 90% compra quella.


Purtroppo no. E' di ieri la news che tra i giovani è più diffuso iOS che Android. La verità è che i gadget elettronici sono diventati status symbol e non più necessità.

La gente che compra pc al 90% con windows è costretta a farlo, visto che non esistono alternative. Potresti replicare che esiste linux, ma vallo a trovare preinstallato oppure prova a farti rimborsare la licenza windows. Buona fortuna!!

MS è associata a schifo, bloatware, malware, bsod e quant'altro c'è di peggio nel mondo IT. Purtroppo se la sono cercata, vendendo in 30 anni prodotti di dubbia qualità ingegneristica e giocando sporco su vari fronti.

Adesso pensano di diventare automagicamente la nuova Apple?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^