Anche Mediaset e Fastweb abbandonano l'asta WiMax

Anche Mediaset e Fastweb abbandonano l'asta WiMax

Fastweb ed Elettronica Industriale, società del gruppo Mediaset, hanno deciso di ritirarsi dalla gara per le frequenze WiMax. Durante l'ultima sessione d'asta le offerte hanno raggiunto quota 113 milioni di euro

di Fabio Gozzo pubblicata il , alle 15:20 nel canale Mercato
Fastweb
 

La sesta giornata di rilanci nella gara per l'assegnazione dei diritti d'uso delle frequenze WiMax si è conclusa lo scorso Giovedì con la defezione di altri due nomi importanti: dopo la dipartita di Wind e Toto Costruzioni Generali, anche Fastweb ed Elettronica Industriale, società controllata dal gruppo Mediaset, hanno deciso di ritirarsi dalle offerte. Rinunciano anche altre due compagnie, Mercurio FVG e Progetto 2, portando cosi il numero dei partecipanti attivi a 16.

Telecom Italia resta dunque l'unica grande compagnia a competere con aziende di minor peso, abbandonando tuttavia la gara per le frequenze WiMax nella Macroarea 1, che comprende Lombardia, Bolzano e Trento. A contendersi le due licenze di questa macro regione restano AdriaADSL, E-VIA Gruppo Retelit, MGM Productions, Assomax e AFT.

Nel corso delle sei tornate di rilanci, il valore complessivo della gara ha raggiunto la straordinaria cifra di 113.000.000 euro, che rappresenta un incremento del 129% rispetto ai valori della base d'asta iniziali. Con buona probabilità la seduta che si sta tenendo in data odierna potrebbe arrivare a fare registrare ulteriori rialzi netti.

Fonte: sito Ministero delle Comunicazioni

59 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
blackshard22 Febbraio 2008, 15:30 #1
Ecco fatto, come volevasi dimostrare... Mi domando come possano competere le piccole aziende con piccoli capitali quando grandi aziende con grandi capitali escono fuori dalla contesa. Il fatto che poi rimanga solo Telecom Italia come unica grande dimostra l'idiozia di chi ha formalizzato le regole dell'asta. Un'altra occasione sprecata per l'Italia.
andretta22 Febbraio 2008, 15:32 #2
Sicuramente gli abbonamenti flat wimax (sempre se esisteranno) saranno molto abbordabili!
Usque22 Febbraio 2008, 15:35 #3
Mi spiace che Mediaset si sia ritirata. Anzi sono deluso. Fastweb avrebbe potuto avere una buona sinergia dall'ingresso in WiMax. Immagino che entrambi i gruppi non ritengano congrui i rientri futuri previsti.
Lanfi22 Febbraio 2008, 15:35 #4
Effettivamente quei soldi in qualche modo dovranno tornare a chi li ha spesi....strano che mediaset si sia ritirata. Forse contano sul ritorno del Berlusca al governo per sistemare tutto !
Lucas Malor22 Febbraio 2008, 15:40 #5
Mah... non vorrei dire stupidaggini, ma sembra una cosa concordata. Che Fastweb si smezzi il mercato con la Telecom non e' un segreto ormai, e il Berlusca ha parecchi nei suoi tra i dirigenti Telecom. Stiamo assistendo ad una farsa all'italiana, con tanto di colpi di scena e finti drammi.

Qualcuno mi sa dire che fine ha fatto il ricorso aL Tar contro questa burletta di asta?
JacKZ3r022 Febbraio 2008, 15:43 #6
Telecom e' tranquilla tanto paga lo stato ops noi http://punto-informatico.it/p.aspx?i=2197479
magilvia22 Febbraio 2008, 16:14 #7
Originariamente inviato da: Lucas
Mah... non vorrei dire stupidaggini, ma sembra una cosa concordata. Che Fastweb si smezzi il mercato con la Telecom non e' un segreto ormai, e il Berlusca ha parecchi nei suoi tra i dirigenti Telecom. Stiamo assistendo ad una farsa all'italiana, con tanto di colpi di scena e finti drammi.

Oh bravo Lucas, è palesemente così. E siamo noi utenti a prenderla nel ...
Simonex8422 Febbraio 2008, 16:17 #8
comunque se si pensa al capitale che hanno telecom, mediaset, fastweb, ecc 113 milioni di € non sono tanti, volendo un qualunque campione dello sport (Rossi, Schumacher, Federer, ecc) potrebbe prendersi tutte le frequenze.
Usque22 Febbraio 2008, 16:30 #9
confondi capitale con liquidità. 113 milioni di euro sono tanti e possono tranquillamente essere i dividendi di un esercizio. fastweb non è così grande ed è a sua volta controllata da un'altra società. Se i dirigenti non vedono ritorni commerciali perchè devono fare regali allo Stato italiano???
Axer22 Febbraio 2008, 16:33 #10
Qualcuno mi potrebbe spiegare quando finalmente sto' suplizio d'asta terminera e si sapra' chi ha vinto?
Sta' diventando una pagliacciata e che ci vuole 1 mese a dare ste benedette licenze.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^