Anche Microsoft interessata ad investire in Dell?

Anche Microsoft interessata ad investire in Dell?

L'azienda di Redmond sembra intenzionata a proporre un'investimento compreso tra 1 e 3 miliardi di dollari nel contesto dell'operazione che vede Dell interessata all'uscita dalla borsa

di Andrea Bai pubblicata il , alle 16:03 nel canale Mercato
MicrosoftDell
 

Tra i potenziali investitori interessati a partecipare all'operazione per ritirare Dell dalla quotazione sul pubblico mercato vi sarebbe anche Microsoft, la quale sembra essere impegnata a valutare un'operazione di mezzanine financing, composta cioè da un insieme di strumenti finanziari e che si configura come un ibrido composto da finanziamento puro ed equity kicker.

Come abbiamo indicato la scorsa settimana attualmente è la società di investimenti Silver Lake Partners che sta lavorando, assieme ad altri potenziali investitori non ancora noti, alla composizione dell'offerta necessaria per acquisire la compagnia e decretarne l'uscita dalla borsa. Secondo quanto afferma l'agenzia stampa Reuters, pare che tra i potenziali investitori vi sia anche l'azienda di Redmond con la possibilità di affrontare un investimento compreso tra 1 e 3 miliardi di dollari.

Non sono del tutto chiare le vere ragioni per le quali Microsoft sia interessata a partecipare in maniera piuttosto consistente in un'azienda che si occupa di progettazione di sistemi PC, anche se da un lato è facile supporre che l'azienda di Redmond voglia assicurarsi che Dell continui ad utilizzare i propri sistemi operativi anche a seguito dell'eventuale operazione, e dall'altro lato è verosimile supporre la volontà di Microsoft di portare avanti una collaborazione a stretto contatto per lo sviluppo di soluzioni hardware che possano succedere, per esempio, al tablet Surface.

4 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Kino8724 Gennaio 2013, 18:03 #1
Sviluppo di una serie di hardware di riferimento per le piattaforme microsoft (e la novità sarebbe se si parlasse di ambito pc) un pò come google con la serie nexus e intel con le proprie macchine? Sarebbe la volta buona che ci si trova un pc senza tonnellate di rumenta preinstallata che rallenta solo il sistema
LMCH25 Gennaio 2013, 00:12 #2
Originariamente inviato da: Kino87
Sviluppo di una serie di hardware di riferimento per le piattaforme microsoft (e la novità sarebbe se si parlasse di ambito pc) un pò come google con la serie nexus e intel con le proprie macchine? Sarebbe la volta buona che ci si trova un pc senza tonnellate di rumenta preinstallata che rallenta solo il sistema


O semplicemente vogliono assicurarsi che Dell resti in mano statunitensi e legata a Microsoft.

Uno dei probabili motivi per cui Dell vuole uscire di borsa è che in questo modo si metterà al riparo da "giochini strani in borsa", dekstop e notebook sono ormai una commodity in cui per il grosso degli acquirenti il prezzo è molto più importante più di altri fattori che in passato permettevano di spuntare margini più alti.
Commodity ma comunque fonte di profitti se si ha già una struttura solida, solo che si è più esposti a giochini speculativi o a scalate da parte di soggetti interessati a spezzettare e rivendere per guadagnare sulla differenza.

Se per un motivo o l'altro Dell decidesse di sganciarsi maggiormente da Microsoft, con la catena di distribuzione e supporto che ha (sia a livello di privati che di aziende, specialmente in USA) ci sarebbero ripercussioni negative anche per Microsoft, questo senza contare la possibilità di usare Dell come "partner privilegiato" sul lato hardware (e catena di vendita) per i nuovi prodotti.
Willy_Pinguino25 Gennaio 2013, 18:41 #3
non è che Dell possiede una collezione di brevetti che a M$ possono fare comodo?

a me sembra che M$ voglia percorrere la stessa strada che ha percorso con Nokia, mette un piede in una grossa ditta che produce e progetta internamente prodotti hardware su cui poi gireranno SO Microsoft.
avere un controllo più diretto su un hardware di riferimento è fondamentale per dimostrare che i propri prodotti (software) hanno una stabilità attendibile se il lato hardware rispetta certe condizioni...

(in questo Apple insegna da molto tempo...)
LMCH26 Gennaio 2013, 00:07 #4
Originariamente inviato da: Willy_Pinguino
non è che Dell possiede una collezione di brevetti che a M$ possono fare comodo?


No pochissima roba a livello di brevetti, Dell è nata come produttore di "assemblati di marca" (nel senso che è stata una delle prime grandi aziende che offrivano molte opzioni di configurazione) ed il suo forte è stato più a livello di marketing e logistica ma con molto meno R&D rispetto ai concorrenti e servizio clienti ... negli anni passati non proprio eccelso (anche se con il ritorno come CEO di Michael Dell hanno rimediato parecchio su quel lato).

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^