Anche negli USA il primo bancomat Bitcoin

Anche negli USA il primo bancomat Bitcoin

Installato nella città di Albuquerque, in New Mexico. Intanto a Milano il ristorante Sticaus è il primo in Italia ad accettare la criptovaluta come forma di pagamento

di Andrea Bai pubblicata il , alle 14:01 nel canale Mercato
 

Arriva anche negli USA il primo sportello automatizzato che consente di effettuare depositi, prelievi e cambi tra Bitcoin e altre valute del mondo reale. Si tratta di una macchina installata presso il cigar bar Imbibe, nella città di Albuquerque, e realizzata dall'azienda Lamassu e gestita da Enchanted Bitcoin.

Gli avventori possono utilizzare il nuovo chiosco elettronico depositando dollari (ma sono accettate banconote di oltre 200 paesi al mondo) per acquistare Bitcoin, grazie alla presenza di uno scanner di QR Code con il quale comunicare al "bancomat" su quale wallet dirigere la somma in Bitcoin. Il nuovo sportello automatico installato ad Albuquerque è inoltre compatibile con i principali servizi di cambio come Mt Gox e Bitstamp.

Non si tratta del primo sportello automatico Bitcoin esistente al mondo: lo scorso mese di novembre la compagnia Robocoin, con sede in Nevada, ha infatti installato un chiosco elettronico, operato da Bitcoiniacs, al di fuori di un bar di Vancouver, in Canada. Robocoin aveva annunciato la volontà di portare le proprie macchine anche negli USA, installandone una a Seattle e una ad Austin, ma è stata battuta sul tempo da Enchanted Bitcoin.

Intanto nel quartiere Isola di Milano il ristorante Sticaus è il primo in Italia ad accettare il pagamento del conto anche con la criptovaluta, indicando all'esterno del locale il cambio Bitcoin-Euro applicato sulla base della quotazione delle ore 12. Insomma, nonostante i problemi degli ultimi giorni, Bitcoin pare tutto fuorché giunto al suo epilogo.

65 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
terahash8419 Febbraio 2014, 14:05 #1
Originariamente inviato da: Redazione di Hardware Upgrade
Link alla notizia: http://www.businessmagazine.it/news...coin_51077.html

Installato nella città di Albuquerque, in New Mexico. Intanto a Milano il ristorante Sticaus è il primo in Italia ad accettare la criptovaluta come forma di pagamento

Click sul link per visualizzare la notizia.



Addirittura !!!
Mi pare a me che l'€ e il $ verranno sconfitti dal Bitcoin
alexdal19 Febbraio 2014, 14:49 #2
E chi lo decide il valore?

1 bitcoin puo' valere 5 centesimi, 15 euro 200 dollari 500 euro 1400 dollari

sara' anche innovativa ma e' speculativa
buona solo per i trafficanti di droga che devono spostare in pochi minuti i soldi da un paese all'altro senza passare dalle banche

comprano bitcoin in europa il trafficante colombiano riceve i bitcoin vende i bitcoin spedisce la droga ecc ecc ecc

altri usi dove non c'e' uno che sfrutta l'altro non ne vedo

una macchina di 10mila euro in bitcoin?

dovrebbe costare 10 0 20 0 50 bitcoin

laverita19 Febbraio 2014, 14:59 #3
Stasera ci vado a cena ... pago in bitcoin (ne ho 2 lol) e supponiamo che la bistecca mi costi l'equivalente di 20€.
Stanotte il bitcoin torna per magia a 1500$.
Quindi l'ho pagata 45€ la bistecca.

mmm
ziozetti19 Febbraio 2014, 15:18 #4
Originariamente inviato da: laverita
Stasera ci vado a cena ... pago in bitcoin (ne ho 2 lol) e supponiamo che la bistecca mi costi l'equivalente di 20€.
Stanotte il bitcoin torna per magia a 1500$.
Quindi l'ho pagata 45€ la bistecca.

mmm

E' così per tutte le valute (e le azioni, le obbligazioni...), solo che per quelle vere il tasso di cambio fluttua pochissimo. Per le farloccate come i bitcoin varia di più perché è mera speculazione senza alcun controllo.
Strato154119 Febbraio 2014, 16:16 #5
Originariamente inviato da: alexdal
E chi lo decide il valore?

1 bitcoin puo' valere 5 centesimi, 15 euro 200 dollari 500 euro 1400 dollari

sara' anche innovativa ma e' speculativa
buona solo per i trafficanti di droga che devono spostare in pochi minuti i soldi da un paese all'altro senza passare dalle banche

comprano bitcoin in europa il trafficante colombi
ano riceve i bitcoin vende i bitcoin spedisce la droga ecc ecc ecc

altri usi dove non c'e' uno che sfrutta l'altro non ne vedo

una macchina di 10mila euro in bitcoin?

dovrebbe costare 10 0 20 0 50 bitcoin


Si tratta di una moneta innovativa, anzi di un sistema innovativo che paga ancora la gioventù...Le monete attuali controllate dai governi centrali (dicasi banche in pratica) certo non fanno il bene dell'umanità, anzi la grave crisi che tutti stiamo scontando (ad eccezione di coloro che l'hanno causata ovvero BANCHE e soci) nasce proprio da queste!Speculative lo sono anche le monete "tradizionali" vedi rapporto dollaro euro anno 2012-2013..
Se tutti ragioniamo con questi presupposti e pregiudizi (dettati dai luoghi comuni) ovvero "tutto quello che nasce dalla rete è pirateria e droga , resteremo sempre i soliti "pecoroni" e non cresceremo mai"!Invece se ci informiamo e facciamo analisi, capiamo cosa è buono e cosa va migliorato. Insomma abbiamo qualche possibilità in più di capire e non parlare a vanvera! Perchè tutti quelli che hanno a che fare con il potere ce l'hanno con le nuove monete?Perchè vedono in loro una minaccia, qualcosa che può portare via l'enorme potere che detengono, ecco perchè anche i governi si schierano contro spesso e volentieri..L'unica arma che si ha contro il nemico quando non lo si può battere è sminuirlo e ridicolizzarlo...
Io non so quale sarà il futuro , però ho seguito la storia dei bitcoin dagli albori, da quando era una cosa da "nerd" al momento in cui gli articoli della rete e poi i giornali hanno iniziato a parlarne scrivendo spesso un sacco di sciocchezze.
La moneta fluttua molto, è vero ma è anche vero che sta diventando influente negli scambi "al di fuori della rete" in questi mesi.
La droga viene comunque scambiata anche con le le monete "tradizionali" esistono infiniti modi per non essere tracciati , di certo chi si occupa di tali attività non stava bramando il bitcoin, moneta ignota alla maggioranza delle persone ancora oggi.Basta pecoroni italiani!
franzing19 Febbraio 2014, 16:50 #6
Originariamente inviato da: Strato1541
Si tratta di una moneta innovativa, anzi di un sistema innovativo che paga ancora la gioventù...Le monete attuali controllate dai governi centrali (dicasi banche in pratica) certo non fanno il bene dell'umanità, anzi la grave crisi che tutti stiamo scontando (ad eccezione di coloro che l'hanno causata ovvero BANCHE e soci) nasce proprio da queste!Speculative lo sono anche le monete "tradizionali" vedi rapporto dollaro euro anno 2012-2013..
Se tutti ragioniamo con questi presupposti e pregiudizi (dettati dai luoghi comuni) ovvero "tutto quello che nasce dalla rete è pirateria e droga , resteremo sempre i soliti "pecoroni" e non cresceremo mai"!Invece se ci informiamo e facciamo analisi, capiamo cosa è buono e cosa va migliorato. Insomma abbiamo qualche possibilità in più di capire e non parlare a vanvera! Perchè tutti quelli che hanno a che fare con il potere ce l'hanno con le nuove monete?Perchè vedono in loro una minaccia, qualcosa che può portare via l'enorme potere che detengono, ecco perchè anche i governi si schierano contro spesso e volentieri..L'unica arma che si ha contro il nemico quando non lo si può battere è sminuirlo e ridicolizzarlo...
Io non so quale sarà il futuro , però ho seguito la storia dei bitcoin dagli albori, da quando era una cosa da "nerd" al momento in cui gli articoli della rete e poi i giornali hanno iniziato a parlarne scrivendo spesso un sacco di sciocchezze.
La moneta fluttua molto, è vero ma è anche vero che sta diventando influente negli scambi "al di fuori della rete" in questi mesi.
La droga viene comunque scambiata anche con le le monete "tradizionali" esistono infiniti modi per non essere tracciati , di certo chi si occupa di tali attività non stava bramando il bitcoin, moneta ignota alla maggioranza delle persone ancora oggi.Basta pecoroni italiani!


Insomma per non fare i "pecoroni" dobbiamo aggiungere un'altra porcheria a quelle che già ci sono. E' una filosofia piuttosto singolare
jappilas19 Febbraio 2014, 17:53 #7
Originariamente inviato da: Strato1541
Si tratta di una moneta innovativa, anzi di un sistema innovativo che paga ancora la gioventù...Le monete attuali controllate dai governi centrali (dicasi banche in pratica) certo non fanno il bene dell'umanità, anzi la grave crisi che tutti stiamo scontando (ad eccezione di coloro che l'hanno causata ovvero BANCHE e soci) nasce proprio da queste!Speculative lo sono anche le monete "tradizionali" vedi rapporto dollaro euro anno 2012-2013..
Se tutti ragioniamo con questi presupposti e pregiudizi (dettati dai luoghi comuni)
per la verità un luogo comune è già quello su scritto - la situazione non è così semplice e unilaterale..
Io non so quale sarà il futuro , però ho seguito la storia dei bitcoin dagli albori, da quando era una cosa da "nerd" al momento in cui gli articoli della rete e poi i giornali hanno iniziato a parlarne scrivendo spesso un sacco di sciocchezze.
mettendo per un momento da parte il fatto che "da nerd" sostanzialmente lo è ancora, se lo segui fin dall' inizio ricorderai quanto (poco) valesse..
ricorderai il caso di quel ragazzo che mettendo a fondo perduto poche decine di dollari si è ritrovato in capo a qualche anno con un capitale di alcuni milioni
questo dovrebbe far riflettere su alcuni aspetti...
da una parte, che il senso di un' operazione del genere lo si ha principalmente se si è tra i primi a pensare di farla (esattamente come per l' acquisto di azioni di una promettente startup, o una catena di sant' antonio) - essendo un ulteriore aumento di valore (men che meno di più ordini di grandezza) sempre meno probabile, ha sempre meno senso investire in bitcoin
quindi se lo si fa non è "per fare soldi" speculando, ma più probabilmente per rivenderli a stretto giro (più stretto possibile, prima che il valore cambi) senza lasciare tracce
ma a questo punto, chi è che ha interesse a fare transazioni (anonime) del genere? a parte trafficanti o evasori interessati a muovere capitali offshore?

d' altra parte, a me personalmente seccherebbe parecchio spendere milioni per avere la stessa cosa per cui qualcun altro ha pagato una frazione miserrima, solo in virtù del suo essere giunto prima
questa disparità tra il suo e il mio potere d' acquisto, quindi questa parzialità da parte del sistema, è ciò che lo distingue da una moneta reale e qualcosa che da una moneta reale non sarebbe accettabile...
san80d19 Febbraio 2014, 18:54 #8
intanto continua a calare il suo valore
MiKeLezZ19 Febbraio 2014, 18:59 #9
Originariamente inviato da: laverita
Stasera ci vado a cena ... pago in bitcoin (ne ho 2 lol) e supponiamo che la bistecca mi costi l'equivalente di 20€.
Stanotte il bitcoin torna per magia a 1500$.
Quindi l'ho pagata 45€ la bistecca.

mmm
Infatti la furbata la fa chi accetta il pagamento in bitcoin, non chi lo usa.

Ad oggi ottenere bitcoin è difficile.

Chi vuole ottenere bitcon per specularci e si fa pagare direttamente in bitcoin risparmia tempo e denaro.

Il gestore è uno che magari a casa nel tempo libero si mette a minare o contrattare.

Se tu gli pagavi 50 euro di cena, ci sta lui li ributtava in bitcoin su qualche sito di exchange. In questo modo guadagna 2 giorni di speculazione e il 4% di commissioni.

Ovviamente aspetterà 2 mesi e poi rivenderà i bitcoin...

Di certo non lo fa chi "crede nella moneta libera" o uno che il bitcoin neppure sa cosa sia.
Strato154120 Febbraio 2014, 00:07 #10
Originariamente inviato da: franzing
Insomma per non fare i "pecoroni" dobbiamo aggiungere un'altra porcheria a quelle che già ci sono. E' una filosofia piuttosto singolare


Vedo che hai recepito proprio il succo di quello che volevo dire!Evitiamo commenti finalizzati al controbattere senza argomentazioni.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^