Ancora difficoltà nelle forniture per il mercato hard disk

Ancora difficoltà nelle forniture per il mercato hard disk

Le conseguenze del terremoto in Giappone continuano a farsi sentire sul mercato degli hard disk: difficoltà nelle forniture con prezzi in crescita del 10%-15%

di Andrea Bai pubblicata il , alle 08:43 nel canale Mercato
 

Il settore degli hard disk ha subito un duro colpo per le conseguenze del terremoto in Giappone avvenuto lo scorso mese di marzo. Attualmente vi sono ancora difficoltà con le forniture, una situazione che sembra destinata a protrarsi per tutto il mese di maggio, con Western Digital e Hitachi Global Storage Technologies che stanno già assistendo ad una diminuzione delle forniture.

Il sito web Digitimes riporta come i principali fornitori di chip per l'industria degli hard disk, ovvero Texas Instruments e Renesas Electronics, siano stati capaci di recuperare con un grande sforzo le capacità produttive dopo la catastrofe. Nonostante questo fonti molto vicine ai produttori di hard disk affermano che nel secondo trimestre persisteranno comunque notevoli difficoltà nel recuperare il divario nella capacità produttiva.

Dal momento che i principali fornitori di chip si sono visti danneggiate le linee produttive per via del terremoto ed i fornitori di secondo piano non hanno una capacità produttiva tale da rispondere pienamente alla domanda, il prezzo degli hard disk è andato incontro ad un rialzo sin dall'inizio del mese di aprile, con alcuni modelli che già sono oggetto di un incremento del 10%-15% circa.

Texas Instruments ha inoltre già avuto modo di sottolineare che le proprie consegne dovrebbero essere riportate alla normalità per il mese di settembre e che fino ad allora molti degli ordini saranno reindirizzati ai propri stabilimenti negli Stati Uniti e in Germania.

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
matteo222213 Maggio 2011, 08:20 #1
Secondo me la gente normale alla fine vedrà una non diminuzione dei prezzi piuttosto di un vero rialzo.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^