Ancora in calo il mercato tablet per il primo trimestre dell'anno

Ancora in calo il mercato tablet per il primo trimestre dell'anno

Per il secondo trimestre consecutivo il mercato dei tablet registra una contrazione in termini di volumi. Apple mantiene la leadership, pur con una flessione nelle consegne mentre LG e Lenovo riescono a crescere

di Andrea Bai pubblicata il , alle 13:01 nel canale Mercato
 

Le consegne globali di dispositivi tablet hanno assistito ad una flessione anno su anno per il secondo trimestre consecutivo: i primi tre mesi del 2015 mostrano infatti un calo del 5,9%, a 47,1 milioni di unità, per i sistemi tablet e 2-in-1 rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

E' la società di analisi di mercato IDC che traccia la situazione: "Il rallentamento del mercato a cui abbiamo assistito lo scorso anno sta continuando ad avere un impatto sul segmento tablet, ma vediamo qualche area di crescita che sta iniziando a concretizzarsi. I tablet cellular-enabled stanno crescendo più del resto del mercato, offrendo flussi di fatturato aggiuntivi per gli OEM e gli operatori mobile. Oltre stimolare un utilizzo più intenso rispetto ai tablet Wi-Fi only, i tablet cellular-enabled aiutano a posizionare il segmento verso soluzioni veramente mobile invece che dispositivi stay-at-home".

Nonostante cinque trimestri consecutivi di crescita negativa, Apple continua a mantenere la testa del mercato con 12,6 milioni di iPad consegnati nel trimestre che corrispondono al 26,8% delle consegne globali, ma calano del 22,9% rispetto al primo trimestre di un anno fa. iPad continua ad accusare il colpo del successo dei nuovi iPhone e, in misura minore, dalla linea di prodotto Mac. IDC si aspetta che Apple registri una crescita negativa fino a quando la proposta iPad non sarà significativamente rinnovata, sia con l'atteso incremento delle dimensioni dello schermo, sia introducendo una versione dedicata di iOS per i dispositivi tablet.

Samsung, con uno share del 19,1%, mantiene il secondo post pur registrando una flessione nelle consegne pari al 16,5% rispetto allo stesso periodo di un anno fa. Lo spostamento dell'attenzione, da parte del mercato, verso i tablet connessi dovrebbe comunque essere una buona notizia per l'azienda coreana che può fare leva sia sulla propria esperienza e competenza nel mondo mobile, sia sulle relazioni con gli operatori telefonici.

Lenovo registra uno share del 5,3% ed è uno dei pochi vendor che continua a crescere in un mercato in flessione. La vasta gamma di prodotti della compagnia - inclusa una gran varietà di offerte low-cost - ha ottenuto una certa popolarità in un crescente numero di aree geografiche ed il brand mostra un buon comportamento nei mercati adiacenti PC e smartphone.

La nuova linea Transformer di Asus, lanciata nel corso del mese di febbraio, ha portato ad una crescita inferiore rispetto alle attese, ma i nuovi dispositivi "Chi" sono stati recepiti positivamente nei mercati sviluppati. Nei mercati emergenti Fonepad 7 continua a guadagnare traino, con la domanda per le funzionalità voce che crescono nelle regioni emergenti. Asus registra un market share del 3,8%.

LG è stata capace di far leva sulle relazioni con gli operatori telefonici locali, ottenendo una crescita del 10% rispetto al trimestre precedente in un mercato che cala del 38%, riuscendo a conquistare una posizione nei primi cinque vendor al mondo. Il market share di LG è pari al 3,1%.

"Sebbene il mercato dei tablet sia in delcino, i dispositivi 2-in-1 sono sicuramente in una fase positiva. Pur costituendo ancora una piccola parte del mercato complessivo, la crescita in quest'area è stata impressionante con vendor come Asus e Acer che sono stati capaci di proporre prodotti ad elevato valore, e vendor come Microsoft che sono stati capaci di spingere la crescita sul lato high-end con dispositivi come Surface Pro 3" ha osservato Jitesh Ubrani, Senior Research Analyst per IDC.

50 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
marchigiano04 Maggio 2015, 13:08 #1
ieri sera c'era in offerta su amazon un tablet base base a 19€ bruciati in 3 secondi
Giouncino04 Maggio 2015, 13:40 #2
Originariamente inviato da: marchigiano
ieri sera c'era in offerta su amazon un tablet base base a 19€ bruciati in 3 secondi


sicuramente un prodotto per polli, soldi buttati, anche se solo 19€
Simonex8404 Maggio 2015, 14:02 #3
Originariamente inviato da: marchigiano
ieri sera c'era in offerta su amazon un tablet base base a 19€ bruciati in 3 secondi


da usare come ricettario e tagliere in cucina sarebbe perfetto, quando per sbaglio finisce nel lavandino lo butto
Marko#8804 Maggio 2015, 14:03 #4
Che i tablet calino è abbastanza normale visto che A) Quasi sempre sono telefoni grossi che non telefonano e B) Immagino che l'utenza media cambi tablet poco spesso visto che per quelle 4 cazzate che fanno si può tranquillamente andare avanti con modelli "vecchi".
C'è stato un boom all'inizio visto il prodotto innovativo e la moda, poi il mercato si è saturato e finchè non ci saranno modelli MOLTO innovativi o novità serie nell'utilizzo ritengo probabile che le vendite restino basse.
Pier220404 Maggio 2015, 14:31 #5
@Marko.
O forse perché ci si è resi conto che il Tablet fine a se stesso è un apparecchio molto limitato.
Poi come giustamente hai osservato è uno Smartphone ingrandito, valido per chi ha problemi di vista e poco più.
Il concetto non è sbagliato, lo sbagliato e considerare questi apparecchi un qualcosa di diverso da,un pc da cui dovrebbe derivare anche la continuità di lavoro. Diversamente lo chiamo cazzeggio..
Marko#8804 Maggio 2015, 15:03 #6
Originariamente inviato da: Pier2204
@Marko.
O forse perché ci si è resi conto che il Tablet fine a se stesso è un apparecchio molto limitato.
Poi come giustamente hai osservato è uno Smartphone ingrandito, valido per chi ha problemi di vista e poco più.
Il concetto non è sbagliato, lo sbagliato e considerare questi apparecchi un qualcosa di diverso da,un pc da cui dovrebbe derivare anche la continuità di lavoro. Diversamente lo chiamo cazzeggio..


Si, vero.
PaulGuru04 Maggio 2015, 16:31 #7
Originariamente inviato da: Simonex84
da usare come ricettario e tagliere in cucina sarebbe perfetto, quando per sbaglio finisce nel lavandino lo butto


MOLTO MEGLIO UN [B][COLOR="Blue"]NET[/COLOR][/B]BOOK APPLE DA 1500€ !!!
Meno soldi buttati !
vero ?
Krusty9304 Maggio 2015, 17:07 #8
Be sinceramente a Natale ho comprato un Nexus 9. Se non lo usasse mia madre sarebbe sempre a prendere polvere

Il tablet è un device estremamente inutile
floc04 Maggio 2015, 17:10 #9
mercato saturo, di una cosa peraltro quasi sempre inutile o che e' un di piu'... Proprio per questo motivo solo se danno un bel taglio ai prezzi e' la volta che ne prendo uno
polli07904 Maggio 2015, 17:23 #10
Io non lo vedo così inutile un tablet, per la massa ovvio. Consideriamo cosa fa il 90% della gente:
- facebook
- internet
- giochini semplici alla candy crush etc
cose che un tablet decente va alla grande.

Certo è che per la natura stessa del dispositivo, a meno di guasti, non ha molto senso cambiarli, magari dipende da questa la contrazione.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^